Dettagli Recensione

 
Come inciampare nel principe azzurro
 
Come inciampare nel principe azzurro 2019-05-08 07:49:21 Violet H.
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Violet H. Opinione inserita da Violet H.    08 Mag, 2019
  -   Guarda tutte le mie opinioni

AMORE AL SAPORE DI KIMCHI

Ho riletto questo libro a distanza di anni... e ancora mi cattura, mi piace! È stato il secondo romanzo di Anna Premoli che ho letto e l'ho trovato immediatamente stimolante e interessante, originale rispetto a molti altri romanzi rosa. Infatti qui troviamo una relazione divertente e inedita tra due persone provenienti da due culture diverse (la nazionalità dopotutto non è importante, solo la compatibilità conta), tra una donna inglese e un uomo coreano. Talvolta lo stile di Anna Premoli si rivela essere fin troppo pungente e sarcastico, e allontana il realismo dalle battute scambiate tra i personaggi e le scene dipinte, specialmente quando dovrebbero essere romantiche. Però in questo libro, fortunatamente, non si ripetono sempre le stesse espressioni e il personaggio maschile si attiene alla figura seriosa che ci si aspetterebbe (in linea massima di teoria) da un lavoratore coreano, anche se avrei apprezzato di più se fosse stato giusto un pelino meno sardonico e mordace rispetto alla sua controparte femminile.
Mark è affascinante e ha numerosi punti strettamente aderenti alla cultura coreana: è un grande lavoratore, integerrimo, serioso (a differenza della protagonista, con la quale io condivido pigrizia e opinioni sul mondo del lavoro); ha mani e piedi curatissimi, una pelle deliziosa e magnifici capelli stile manga.
Una ragazza inglese che si innamora di un collega coreano e viene spedita a lavorare a Seul, accende una piccolissima lampadina? Ricorda molto vagamente Anna e il Re del Siam in rivisitazione moderna (uno dei miei film preferiti, ho letto anche il romanzo!), tranne che qui si tratta della bella Corea.
Non mi è parso sia stata svolta chissà quale ricerca approfondita sulla cultura coreana, il cibo e via scorrendo, ma non infastifisce più di tanto il lettore, in quanto la semplicità delle descrizioni si rivela a suo modo piacevole. Ammetto però che avrei voluto saperne di più.
Inoltre, anziché parzialmente americano, avrei preferito che Mark fosse totalmente coreano. In questo modo ci sarebbe stato uno scambio concreto fra due culture differenti, possibilmente pregno di scenette esilaranti e momenti intriganti. Lettura consigliata!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Gli altri romanzi di Anna Premoli
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri