Narrativa italiana Avventura Le isole della paura
 

Le isole della paura Le isole della paura

Le isole della paura

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Jacopo Marocchetti, un eroe senza macchia ma con paure prettamente umane, per sfuggire a delle navi inglesi deve pilotare un veliero attraverso un inaccessibile canale marino frastagliato di scogli a pelo d'acqua. È pronto a sacrificare la propria vita, pur col terrore nel cuore; forse anche perché a bordo vi è Isabella, giovane e bella aristocratica che Jacopo ama sin dal loro primo incontro, e che sembra ricambiarlo. Non importano il secolo né la geografia: l'amore è il motore che fa muovere l'individuo verso nuove prospettive di sé. Amore e morte, un binomio instillato nel nostro immaginario già dai tempi di Orfeo ed Euridice. Un binomio che brucia e rende vivi. E l'animo di Jacopo, ex suddito di Napoleone, muore con l'Impero, e poi rivive con l'amore, e poi...

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le isole della paura 2014-07-19 10:25:09 Pelizzari
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    19 Luglio, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

LIBRO DI MARE E DI AVVENTURA…

…come se ne leggono pochi, soprattutto scritti da autori italiani. Milani ha messo al centro della narrazione la natura, romanzandola in una prosa asciutta e densa, inframmezzandola a fatti di sangue e fatti d’amore. L’ambientazione è nell’America del Sud di inizio ‘800 ed i personaggi sono veramente poliedrici e vivacissimi, ognuno di loro squassato da un destino che solo in parte scelgono. Mercanti di schiavi, idealisti, avventurieri, reietti, violenti, senzapatria sono il bestiario umano travolgente di cui l’autore si avvale per costruire la scacchiera del suo libro, costruendo ritratti dalle tinte forti, come quello di un uomo che cerca la morte per salvare la sua idea della vita e quello di una donna enigmatica tanto odiata quanto desiderata. Ma il personaggio principale è il mare. E’ lui che davvero ti conquista.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La parata
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Possiamo salvare il mondo, prima di cena
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri