Narrativa italiana Avventura Sniper Extreme. Orizzonti d'acciaio
 

Sniper Extreme. Orizzonti d'acciaio Sniper Extreme. Orizzonti d'acciaio

Sniper Extreme. Orizzonti d'acciaio

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


C'è un nuovo vulcano in eruzione, sull'Isola di Katawan, nel Mar Cinese Meridionale. Un immane rogo di petrolio grondante sangue, furore, disperazione. Impossibile sopravvivere a quel rogo? Non per Russell Brendan Kane, sniper del SAS britannico. Perché ora, fuori da qualsiasi gerarchia, oltre qualsiasi esercito, Russell Kane ha una nuova missione: chiudere i conti con Declan Michael Cross, numero uno dei terroristi più ricercati al mondo. Ma il rogo di Katawan è il crogiolo anche di altre forze oscure. Da un lato, il risorgere dal passato di una spaventosa minaccia pandemica. Dall'altro, la ricerca della vendetta da parte di una donna bellissima spinta sul margine della follia. Dal Kazakistan alle Filippine, nel sodalizio con un altro guerriero leggendario, è in un gigantesco labirinto d'acciaio nel profondo del deserto dell'Australia che Kane affronterà il suo letale campo di fuoco.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Sniper Extreme. Orizzonti d'acciaio 2016-09-18 06:17:15 catcarlo
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
catcarlo Opinione inserita da catcarlo    18 Settembre, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il ritorno di Russell Kane

Riemergere dal fuoco, dall’acqua (putrida) e dal metallo dell’isola di Katawan non è stato facile neppure per uno con la tempra di Russell Brendan Kane: il finale di ‘Victoria cross’ è talmente definitivo che Altieri ha impiegato quindici anni per recuperare il suo indistruttibile Sniper e cucirgli addosso la quarta avventura aggiornata agli orrori di questo inizio di Ventunesimo secolo, tra mercanti d’armi, aerei inclusi, senza scrupoli e una letale minaccia batteriologica. Ne valeva la pena? Dal punto di vista dell’appassionato, la risposta non può essere che affermativa: l’adrenalina scorre a fiumi, il nostro allunga il suo elenco di imprese mirabolanti (guida per chilometri in discesa un fuoristrada a motore spento, si salva da un’esplosione che spazza via un quartiere, ‘gioca al tirassegno’ da distanze siderali con un grossissimo calibro facendo ovviamente centro e così via), i cattivacci di estrazione latina – il filippino e soprattutto l’italiano – sono dei sadici depravati, le donne si innamorano e l’antagonista Cross tende a filosofare fra una carognata e l’altra. Il tutto raccontato con le consuete frasi secche e incalzanti (non si potrebbe abbandonare l’inglese?) che sanno lasciare il lettore con il fiato sospeso per poi colpirlo sotto la cintura al momento giusto in ambientazioni opprimenti come Manila assediata dallo smog oppure che regalano lo sgomento del Lago d’Aral prosciugato o dei deserti dell’Australia meridionale in cui brilla una distesa infinita di velivoli da combattimento abbandonati. Aggiunto che, nella capitale delle Filippine, Kane fa tempo a fare squadra per alcuni capitoli con Chance Renard – il Profesionista creato da Stephen Gunn alias Stefano di Martino – bisogna ammettere che la soddisfazione non è completa: sarà anche colpa del formato forzato di Segretissimo per cui il libro è uscito e per la quale trecento pagine sono già un’esagerazione, ma la trama sembra privilegiare in modo eccessivo l’azione a discapito della coerenza interna finendo per mostrare qualche rammendo di troppo. In fondo, uno delle specialità dell’autore milanese è quella di imbastire complesse vicende in cui numerosi fili disparati si vanno via via legando insieme: qui, per la fretta, qualcuno viene lasciato a penzolare – la dottoressa Fontana e tutto il lato russo, la stessa Alexandra Nemes – e poco consola che sia stato annunciato per l’anno prossimo un capitolo conclusivo, visto che uscirà per la medesima collana. A proposito di Nemes, si ripresenta qui la tendenza dello scrittore a costruire ponti fra le proprie saghe e lo si intuisce sin dal secondo nome della donna (Rowena), con però la curiosa considerazione che, a parte l’inatteso ritorno in un luogo maledetto, visti i parallelismi tra personaggi verrebbe da pensare che in questo universo sia giunto una sorta di doppio: un ulteriore garbuglio dal quale svincolarsi in un quinto romanzo che si annuncia non facile, ma uno come Altieri ce la può fare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La parata
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Possiamo salvare il mondo, prima di cena
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri