Io ti sento Io ti sento

Io ti sento

Letteratura italiana

Autore

Editore

Casa editrice

Dopo Io ti guardo, continua il viaggio di Elena e Leonardo alla scoperta del piacere. Ha voltato pagina, Elena. I giorni di passione e follia con Leonardo l’hanno resa una donna più forte. Oggi Elena sa cosa vuole, e ha scelto Filippo: è per lui che ha lasciato Venezia, trasferendosi a Roma. E la loro nuova vita insieme è praticamente perfetta. Ma cancellare il passato è impossibile. È la sera del suo trentesimo compleanno, ed Elena non potrebbe immaginare che il ristorante dove Filippo l’ha portata per festeggiare sia di Leonardo. Quel suo sguardo che le tocca il cuore. Niente più regole, adesso si gioca a carte scoperte: perché questa volta nascondere l’amore non serve più. Fino a quando il segreto più inconfessabile di Leonardo verrà alla luce, ed Elena dovrà decidere se è disposta a pagarne il prezzo.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
2.5  (2)
Contenuto 
 
2.5  (2)
Piacevolezza 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Io ti sento 2013-07-22 18:37:44 Foschia75
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Foschia75 Opinione inserita da Foschia75    22 Luglio, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Io ti seguo ... Irene....

Secondo appuntamento (atteso da molte) con la italianissima trilogia erotica di Irene Cao che, nel bene e nel male, sta tanto facendo parlare di sé. Chi mi segue sa quanto io tenga al made in Italy e agli autori esordienti ma, sa anche quanto mi inalbero quando si nomina il termine Erotico e lo si associa inconsciamente a Sfumature.
BASTA CON I PARAGONI!!!

Non è concepibile confrontare una storia d'amore realistica e appartenente al nostro modo di vivere, con una storia nata dalle ceneri di Twilight e appartenente ad un mondo fittizio, inesistente ormai anche ai piani alti dei grattacieli americani. Torniamo al piano terra, cerchiamo di vivere una sensuale e tormentata storia d'amore ai tempi della crisi, abbiamo bisogno di emozioni e sensualità, meglio se nel nostro bellissimo Paese, con i suoi scorci inconfondibili e inimitabili, perchè nella trilogia di Irene Cao, non inizia e finisce tutto col sesso, ci sono le trascinanti descrizioni delle città che ci rendono famosi nel mondo, di opere d'arte che rendono "ricco" il nostro patrimonio. Leggiamo questa intensa storia d'amore senza voler cercare ciò che non c'è!!!
Va bene ditemi pure che sono di parte
Ditemi pure che ho creduto troppo in questa trilogia
Ditemi pure che non sono obiettiva.

Accetto le critiche...


Ma vi chiedo due cose fondamentali prima di leggere questo romanzo
1. Non cercate ciò che non c'è.
2. Prendetelo per quello che è: una intensa storia d'amore, che potrebbe succedere a chiunque.

Da dove comincio? Forse dal fatto che questa povera autrice, e la sua "creatura", esordiscono già con la spada di Damocle sulla testa, perchè la casa editrice in primis e i giornalisti a ruota, l' hanno già etichettata senza diritto di replica, come la risposta italiana alle sfumature.
Come se non bastasse, Io ti guardo è stato rivoltato come un calzino, bistrattato, insultato (più o meno velatamente), criticato sotto tutti i punti di vista (preservativi non annoverati, inesattezze ambientali, critiche assurde sui personaggi). Certo questa amara medaglia ha il suo bel rovescio, e cioé che nonostante tutto, tutti ne parlano!!!
Ma perchè accanirsi su una trilogia che non ha mai avuto chissà quali pretese, la sua autrice non ha mai pensato di finire tra i capolavori dell' erotismo mondiale. Ha voluto solo mettersi alla prova, scrivere una storia d'amore che non ha MAI voluto un confronto con le sfumature. Ma vogliamo una buona volta, girare serenamente pagina e leggere di gente come noi, comuni lavoratori con uno stipendio e non con la rendita milionaria?
Questa storia d'amore mi ha conquistata per la sua semplicità e il suo realismo, personaggi che possiamo incontrare sui mezzi pubblici, negli uffici, per la strada. Vite come le nostre, magari un pò più complicate sentimentalmente, ma tra i venticinque e i trent' anni chi non ha avuto una intensa seppur breve storia d' amore che ci ha fatto perdere il sonno (e il senno)? Elena può avere mille difetti, non essere simpatica a tutti, ma è una donna con un lavoro che le piace, una vita sessuale in piena fioritura, la voglia di bruciare velocemente tra i gironi della passione. Leonardo forse è un pò più sfuggente agli occhi del lettore, un uomo che nasconde molto di sè e del suo passato, non si concede se non a singhiozzo, ma di uomini come lui quanti ne possiamo incontrare a quell' età?
Elena è attratta dal gusto del proibito, la prevedibilità che le offre il rapporto con Filippo, la fa sentire inappagata, ha bisogno di soffrire, di desiderare... e tutto questo solo un uomo come Leonardo, disinibito e abituato a non farsi troppe domande, può concederle. In questo secondo romanzo, dopo un inizio tranquillizzante, la vita di Elena è destinata ad avere un altro scossone, improvviso, detonante. Nel momento in cui era sicura di aver voltato pagina e aver trovato il suo spazio e l'amore cortese, un incontro la getta di nuovo nelle acque più agitate.
Ormai di Elena conosciamo quasi tutto, le sue abitudini, il suo modo di pensare, la sua impulsività e le sue innumerevoli insicurezze. Ma possiamo dire di conoscere Leonardo, se non attraverso il giudizio di Elena? In questo secondo appuntamento con lo chef sfuggente, avrete modo di scoprire il lato "oscuro" di questo impetuoso ragazzone, e capirete perchè il sesso è la sua valvola di sfogo, il voler raggiungere e superare il limite, per fuggire da se stesso e dal suo presente.
L'amore e la passione tra Elena e Leonardo ricomincia più intenso che mai, quasi rabbioso, in un gioco quasi perverso, a chi ne uscirà più ammaccato. Elena è convinta di poter gestire la situazione e chiudere questa insidiosa storia in qualsiasi momento, senza rendersi conto di essere stretta tra le spire di un rapporto insano, basato sui sotterfugi, di lei nei confronti di Filippo e di Leonardo nei confronti di Elena... fino alla verità, quella che arriva come una doccia fredda, quella che ti toglie il respiro e ti graffia l' anima. L' uomo che è convinta di avere conquistato tutto per sè, l' uomo che le dice finalmente di amarla e di non poter vivere senza di lei, acquista un volto nuovo, sconosciuto, lontano.
Quando il mondo ti crolla addosso, quando il castello di carte e bugie implode in un attimo.... cosa ti rimane? Un briciolo di amor proprio, l' orgoglio e.... gli amici, quelli su cui puoi sempre contare. Ma il bello deve ancora venire, il tormento per loro è appena iniziato. Godetevi questa intensa e travagliata parentesi romana, perchè una volta in fondo non vedrete l' ora di sapere come andrà a finire.

Vorrei parlarvi della passione che torna più intensa che mai, di tutti gli incontri rubati tra Elena e Leonardo, ma non voglio rovinarvi la lettura, penso solo che quello che leggerete non sia qualcosa di impossibile o così lontano dalla realtà.... a me alcuni passaggi hanno riaperto i personali "cassettini della gioventù spensierata" tra i 20 e i 25 anni...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Ha letto il primo IO TI GUARDO

Io ti sento 2013-07-01 18:58:21 Nana79
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Nana79 Opinione inserita da Nana79    01 Luglio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una donna tutta d'un pezzo. ..

Al peggio non c'è mai fine. L'avevo già detto nella recensione di Io ti guardo ma vorrei spendere qualche parola di più su questo secondo libro, perché le merita.
Innanzitutto risottolineo che ho letto questo secondo volume nella speranza di un miglioramento ma niente da fare, è anche peggio del primo.
SPOILER
in sostanza questa è la storia di un tradimento bello e buono. Elena è andata a roma per vivere col suo amato Filippo, l'uomo della sua vita da quando Leonardo l'ha lasciata. Poi un bel giorno Leonardo torna nella sua vita e Filippo riprende il suo ruolo di terzo incomodo.
Non voglio rivelare troppo quindi non proseguo con la trama (o quel pastruglio senza consistenza che dovrebbe essere una trama) ma la mia opinione era e resta più che negativa.
I personaggi sono inconsistenti, le situazioni affettate e assurde, banalità a non finire e soprattutto a infastidirmi è che il tradimento di Elena viene giustificato dal fatto che tra lei e Leonardo c'è qualcosa di più di semplice attrazione sessuale e dal fatto che in fondo lei si faccia mille scrupoli (bah...) nei confronti di Filippo. E, gran finale, la confessione del passato di Leonardo che credo proprio servirá solo a rendere ancora più banale il terzo libro. Sinceramente non sono riuscita a trovare nemmeno un filo di romanticismo in questa storia ne nulla di accattivante.
Come il primo, è da evitare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)