Narrativa italiana Romanzi Mia sorella è una foca monaca
 

Mia sorella è una foca monaca Mia sorella è una foca monaca

Mia sorella è una foca monaca

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Il protagonista della storia è un buffo ragazzo, tenero e insopportabile insieme. Uno convinto di picchiare duro, ma che finisce steso in due secondi nel cortile della scuola; che straparla e non piange mai, nascondendo sogni e fragilità dietro un'irriducibile arroganza, pur continuando a buscarle ogni giorno dalla vita, e perfino da Chiara, la ragazza bella e inaccessibile di cui s'innamora. Uno così o lo ami o lo odi. Ecco dunque che c'è un padre - "il Capo" - quasi alcolista; e c'è la "Foca Monaca", ubbidiente e grigiastra sorella timorata di Dio. Quanto alla madre, è scappata col tizio della stazione di servizio.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Mia sorella è una foca monaca 2013-01-03 13:42:01 C l a r a
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
C l a r a Opinione inserita da C l a r a    03 Gennaio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

O lo ami o lo odi.

Ho appena terminato la lettura e mentre sono qui che scrivo mi girano per la testa tutta una serie di cose diverse...
Pensieri, nostalgia, interrogativi.
Vorrei sapere se alla fine ce l'ha fatta con Chiara, come sta il Capo, se Virginia ha tenuto botta, e la foca monaca se finalmente ha concretizzato con Mauro...
Anche se poi, quel che conta è che Lui non si è fermato.
Lui.
Il protagonista.
Lui, perché il suo nome non lo so e non importa.
Perché Lui può essere chiunque e di ragazzi così, in tutto il nostro paese, ce ne sono parecchi.
Alcuni non si sono fermati, altri invece sì.
Alcuni hanno avuto la forza di credere nei propri sogni altri si sono lasciati infiacchire dalle circostanze.
Ma tanti, molti, la maggior parte continua a correre.
Per un futuro che è sempre più grigio.
Per un lavoro che non c'è.
Per lo studio che non ti porta dove vorresti.
Molti hanno pianto. Hanno gridato. Hanno maledetto lo stato, la politica, l'Italia e poi... Poi si sono tirati su le maniche e hanno stretto i denti.
Ed ecco il protagonista, ed ecco uno di noi.

Anche se spesso lo avrei preso a schiaffi, se ha fatto per duecentonovanta pagine sempre e solo la cosa sbagliata. Il figlio del Capo o lo ami o lo odi.
Io lo amo perché è un po' come me: un inguaribile egocentrico, un romantico rottame, uno a cui piacciono solo i film "vecchi" e che di botte ne ha prese e non solo in senso letterale.
Uno a cui la vita sta sempre un passo avanti e allora tocca correre e correre e correre...
Un bel libro. Che sa far ridere, far riflettere e far piangere.

"Uno se ne sbatte del quadro generale. Sono i particolari, le piccole cose che perdi e alle quali eri attaccato quasi senza saperlo, quelle che poi ti fanno stare male".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri