Narrativa straniera Avventura Ritornano le tigri della Malesia
 

Ritornano le tigri della Malesia Ritornano le tigri della Malesia

Ritornano le tigri della Malesia

Letteratura straniera

Editore


Il portoghese Yanez de Gomera e il principe malese Sandokan vedono minacciati i loro beni, le loro stesse vite e quelle dei loro amici quando subiscono l'attacco di una misteriosa forza maligna che si manifesta attraverso una nebbia verde e lascia dietro di sé una scia di cadaveri. I due vecchi pirati libertari sono allora costretti a richiamare a raccolta le Tigri della Malesia per intraprendere quella che si presenta come la più pericolosa delle loro avventure. Una vera e propria discesa agli inferi su un'imbarcazione che porta il nome di La Mentirosa. Ben presto incontreranno Friedrich Engels, il professor Moriarty, sottomarini minacciosi, società segrete cinesi, Rudyard Kipling, i postriboli della Cambogia, gli orangutan del Borneo, trafficanti di schiavi, una sopravvissuta della Comune di Parigi, fondamentalisti islamici, filologi greci, la flotta militare britannica, filosofi stoici, piante carnivore, messaggi cifrati, banchieri filippini alleati di José Marti, spie antimperialiste... Paco Ignacio Taibo II sceglie di scrivere, sotto forma di pastiche, un nuovo capitolo della saga salgariana. Un intreccio di avventura, sesso e politica, dove coesistono lo spirito ribelle e antimperialista del narratore, l'attenzione alla Storia e i grandi modelli del feuilleton ottocentesco.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Ritornano le tigri della Malesia 2013-05-31 08:08:30 catcarlo
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
catcarlo Opinione inserita da catcarlo    31 Mag, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ritornano le Tigri della Malesia

Qualche volta la somma non fa il totale. Il messicano (nato in Spagna) Taibo omaggia a un secolo dalla scomparsa Salgari, una delle passioni della sua infanzia poi mantenutasi inalterata anche nell’età adulta, scrivendo una sorta di ‘Vent’anni dopo’ dedicato al ciclo più famoso dello scrittore, italiano, quello dedicato ai pirati della Malesia. Ne esce un roamnzo di puro intrattenimento, in cui l’avventura si snoda senza soste e con un voluto disinteresse per le incongruenze storiche (con tanto di eventi reali anticipato o posticipati per farli rientrare nell’arco temporale della storia): c’è davvero di tutto e di più in queste pagine, inclusi un sottomarino e un mirabolante duello aereo, e la noia è senza dubbio bandita tra trappole evitate per un soffio e assalti all’arma bianca. D’altra parte, però, non si riesce mai ad appassionarsi davvero: le situazioni scorrono in attesa di un ‘click’ che non arriva, impedendo così al lettore di farsi coinvolgere dalle vicende che gli scorrono davanti agli occhi – come invece accade con Salgari. Il motivo è da ricercarsi nel fatto che, in queste oltre trecento pagine, c’è davvero di tutto e di più e una tale sovrabbondanza costringe l’attenzione a saltabeccare di qua e di là, finendo per disorientare. Si ha l’impressione che la dedizione del fan abbia preso la mano allo scrittore che, dopo essersi attentamente documentato, ha cercato d infilare tutte le citazioni possibili: il risultato è una narrazione molto frammentata, come testimonia anche una struttura fatta di capitoli brevi quando non brevissimi, che esagera con i colpi di scena. Nel genere, la coerenza narrativa soccombe spesso al gusto dell’azione pura e semplice, ma le troppe rivelazioni finiscono per nuocere all’equilibrio complessivo. Meno fondamentale è invece la questione della modernizzazione di personaggi e situazioni: il linguaggio è attuale e perciò ben più agile di quello di Salgari e a guadagnarne sono soprattutto i dialoghi, ma il turpiloquio posticcio risulta fastidioso, specie perché una parolaccia ogni ottanta pagine non ha granchè senso. Come superflui sono la scena nel bordello e la parte che riguarda la Comune di Parigi: va bene che il sottotitolo parla da solo (‘più antimperialiste che mai’) ma la connotazione esplicitamente politica al terzo o quarto accenno fa venir voglia di dire ‘ok, abbiamo capito’. Ciò non toglie che poter tornare a passare alcuni giorni in compagnia di Sandokan, Yanez (impagabile la sequenza di proverbi cinesi snocciolata dal portoghese) e compagnia ribelle sia assai divertente, navigando liberi in un Oceano Indiano un po’ reale e un po’ di fantasia. Si finisce per imbattersi pure in un Arcinemico che esce da una saga ben diversa, ma nel farlo l’autore finisce per contraddirsi: se ‘i miti non muoiono mai’ perché il dottor Moriarty defunge due decenni prima di cominciare a duellare con Sherlock Holmes? (Che si tratti di un parente?)

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Del nostro meglio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita intima
Valutazione Utenti
 
2.5 (2)
La libreria dei gatti neri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bell'abissina
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.5 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Racconti dei mari del sud
L'isola misteriosa
Il cerchio celtico
Jungle Rudy
Clean. Tabula rasa
Il re dei rovi
Codice Kingfisher
Missione Odessa
L'ultima discesa
I viaggi di Daniel Ascher
Missione Ararat
I cercatori di ossa
Monsone
L'enigma di Einstein
La stanza segreta dello Zar
Il segno della croce