Narrativa straniera Fantascienza L'apprendista assassino
 

L'apprendista assassino L'apprendista assassino

L'apprendista assassino

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

L'apprendista assassino racconta i primi anni di vita del bastardo reale Fitz-Chevalier. Egli, strappato alla madre, deve riuscire a sopravvivere nel pericoloso ed infido mondo della corte di Castelcervo. Per far ciò deve avere un'utilità ed il vecchio re Sagace decide di farne un assassino. Viene dunque istruito dal vecchio Umbra, Uomo del Re da innumerevoli anni. Così la crescita del giovane Fitz si lega al suo addestramento e ai primi incarichi, mentre egli inizia a sperimentare i sentimenti che travagliano la vita degli adolescenti. Su di lui si accentrano gli eventi, a rendere la sua vita ancora più complicata concorre il fatto che è dotato di due poteri l'Arte, la magia regia, ed il temuto e disprezzato Spirito. È compito del Catalizzatore cambiare il mondo, ma vi riuscirà senza perdere se stesso e la propria vita?



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
4.1
Stile 
 
4.3  (3)
Contenuto 
 
4.0  (3)
Piacevolezza 
 
4.0  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'apprendista assassino 2015-01-27 15:29:56 Fonta
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Fonta Opinione inserita da Fonta    27 Gennaio, 2015
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

il finale assassina la noia

"Ragazzo", questo era il nome del giovanissimo Fitz Chavalier quando il nonno materno lo porta a Castelcervo, per consegnarlo all'altro nonno, quello paterno.

Fitz è infatti il figlio illegittimo "bastardo" del principe ereditario Chavalier, uomo saggio e giusto ed amato dal suo popolo ed ora, con questo "frutto del peccato" a corte, rischia di veder minate diverse sicurezze.

La famiglia reale è spaccata, un bastardo a corte non è mai cosa facile da gestire ed è il vecchio re Sagace, padre di Chavalier a prendere in mano le redini della faccenda: il giovane Fitz, sarà utile come uomo del re, un membro della famiglia ma, anche una figura a cui delegare aspetti diplomatici pericolosi e scomodi: diverrà quindi il sicario del re, un assassino che uccide ed avvelena le figure d'intralcio alla corona.

Inizia così l'apprendistato del giovane che, dopo aver affinato nelle stalle reali il suo potere di entrare in empatia con gli animali, affina l'Arte, le nozioni militari e le proprietà delle erbe.
Ma. è con l'Arte, la capacità dei reali e consanguinei di entrare nella mente delle persone che Fitz avrà più difficoltà e che lo porterà ad entrare in un conflitto che può essere la sua fine.

Un libro ben scritto, personaggi empatici e con tratti molto veri. La storia della crescita e dell'istruzione del piccolo Fitz cattura il lettore, portandolo nella vita quotidiana del Regno dei 6 Ducati.
Quando il libro sembra assopirsi, ecco che l'autrice ci sorprende con un colpo di scena o una messa alla prova del protagonista.
Le ultime 100 pagine sono adrenalina pura, con un complotto macchiavellico ed orchestrato magistralmente dalla penna di Hobb.

Se nel complesso il libro arriva ad una abbondante sufficienza, le ultime pagine sono da pieni voti!
Un bel libro, inizio di una trilogia, che ora mi toccherà leggere...spero al più presto...o almeno quando la pila di libri in arretrato mi darà un po' di tregua =)

Ah, ho letto che alcuni accostano quest'autrice a Martin..io mi dissocio da questa comparazione. Brava Hobb, ma nonostante un finale con intrecci e congettura...non siamo sui livelli del Trono di Spade, il libro non è mai cruento e le vicende sentimentali non sfiorano mai la sfera sessuale, se non con fugaci baci sulla guancia...quindi direi che un Martin senza sangue, sesso e giochi di potere..non è un Martin!!! =)

Buona lettura

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'apprendista assassino 2014-05-02 00:30:27 Lykaion
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Lykaion    02 Mag, 2014

Bellissimo

Ottima scoperta, robin hobb, una scrittrice di classe. Questa saga è davvero ben fatta. George martin deve aver pescato a piene mani prima di iniziare le sue cronache del ghiaccio e del fuoco! Ci sono molti dei suoi ingredienti: intrighi, tradimenti, ambientazione molto medieval e poco fantasy. Viene comunque prediletta la vita di corte con i suoi scandali ed intrecci all'azione sul campo di battaglia. Davvero non male, se poi aggiungiamo che lo stile è straordinariamente scorrevole e piacevole, non posso non straconsigliare la lettura di questo libro ed in generale della saga dei Lungavista!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
George r.r. Martin
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'apprendista assassino 2013-04-01 08:13:17 Minuscola
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Minuscola Opinione inserita da Minuscola    01 Aprile, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mi piace

A me questo libro è piaciuto. Un po' lungo, ma ben scritto. E' la storia di Fitz-Chevalier chiamato spesso "bastardo" perchè è figlio illegittimo del re. A sei anni viene trascinato a corte. Dorme nelle stalle finchè il nonno (il re anziano) non decide di istruirlo. L'istruzione consiste nel saper uccidere e allora la notte studia " da assassino" insieme ad un amico del re.
La storia non è solo questo, è anche amore e sotterfugi e intrighi di corte. Più bello ed emozionante il seguito ossia l'assassino di corte.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
i fantasy.
Trovi utile questa opinione? 
11
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Croce del Sud
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tokyo tutto l'anno
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri