Narrativa straniera Letteratura rosa Luna di miele a Parigi
 

Luna di miele a Parigi Luna di miele a Parigi

Luna di miele a Parigi

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Al centro di questo racconto due romantiche e tormentate storie d'amore - quella di Sophie e Édouard Lefevre in Francia durante la Prima guerra mondiale e, circa un secolo dopo, quella di Liv Halston e suo marito David. Luna di miele a Parigi - uscito in Inghilterra solo in ebook - si svolge alcuni anni prima degli eventi narrati nel nuovo e attesissimo romanzo La ragazza che hai lasciato, quando le due coppie si sono appena sposate.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.1
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Luna di miele a Parigi 2014-05-13 15:11:47 Elisabetta.N
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Elisabetta.N Opinione inserita da Elisabetta.N    13 Mag, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Parigi!!

Ah, Parigi!!! La città dell’amore e del romanticismo…
Che bellissima e dolcissima ambientazione ha questo libro!!
Quando ho letto il titolo non ho saputo proprio resistere perché Parigi è una città meravigliosa e perché ho conosciuto Jojo Moyes con ”Io prima di te” e non vedevo l’ora di leggere nuovamente qualcosa di suo.

Nonostante la brevità di questo libricino (in fondo è un prequel, che cosa mi aspettavo?) è riuscito comunque a trasmettermi qualcosa ed ad appassionarmi alle vicende di queste due coppie lontane nel tempo ma accumunate dalla meta della loro luna di miele e… da un dipinto!

Uno stile davvero scorrevole ed appassionante mi ha rapito per una notte e non sono riuscita a chiudere occhio finché non ho letto l’ultima pagina.

Il fatto che ho maggiormente adorato è sta la totale mancanza di banalità, cosa non facile se si considera la brevità e l’argomento trattato.

Davvero carino!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Luna di miele a Parigi 2014-04-08 12:32:42 SARY
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
SARY Opinione inserita da SARY    08 Aprile, 2014
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'amor

Un centinaio di pagine intrise d’amore. Due storie distanti nel tempo che si intrecciano fra le strade di Parigi. Passano gli anni, ma le dinamiche affettive restano simili, forse solo più impazienti.
Quattro novelli sposi animati dal fuoco della passione provano il gusto acido delle prime incomprensioni. Tra dubbi, malelingue e timori, riusciranno i protagonisti a trovare i giusti compressi necessari al funzionamento di un matrimonio? Sceglieranno le battaglie da combattere e quelle da evitare per la propria serenità e quella di chi sta loro accanto?
Due racconti romantici nei quali trovano spazio le difficoltà della vita coniugale e le debolezze dell’essere umano. Delizioso l’ambiente bohémien, chiare le descrizioni dei luoghi e dei personaggi, pare che le scene prendano vita sulla carta, soprattutto quelle relative ai coniugi più “datati” Sophie ed Edouard, quest’ultimo particolarmente amabile ed affabile.
Una penna semplice, curata e dalle intenzioni positive. L’autrice ha saputo utilizzare correttamente gli ingredienti per creare un libricino di qualità, ha azzeccato i toni e i colori ed il risultato è un dipinto sul quale l’occhio cade ed indugia volentieri.
La copertina può far alzare gli occhi al cielo, ed il titolo forse non entusiasma. Il contenuto, nonostante sia leggero, cattura ed impegna piacevolmente la mente, sussurra timidi consigli, concede spazio e tempo per pensare alla propria intimità.
Concludendo, non è una tragedia d’amore che passerà alla storia ma una lettura dolce al punto giusto per risollevare temporaneamente gli animi amareggiati.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
250
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri