Narrativa straniera Narrativa per ragazzi Picnic al cimitero e altre stranezze
 

Picnic al cimitero e altre stranezze Picnic al cimitero e altre stranezze

Picnic al cimitero e altre stranezze

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Charles Dickens ha descritto nei suoi libri molte esperienze da lui realmente vissute: l'infanzia trascorsa sognando una buona istruzione, negata dalla dura realtà di una fabbrica di lucido da scarpe; le incredibili peripezie che lo portarono al successo a soli 24 anni; le amicizie nate nelle pause del lavoro giovanile; gli amori; la sua numerosissima famiglia. Marie-Aude Murail racconta questa vita eccezionale come fosse un romanzo, tratteggiando la straordinaria personalità di uno tra i più importanti scrittori del mondo con la leggerezza e la sagacia che la contraddistinguono e che, forse, ha imparato proprio da quel grandissimo maestro.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Picnic al cimitero e altre stranezze 2012-02-16 14:35:32 Sara S.
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Sara S. Opinione inserita da Sara S.    16 Febbraio, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un romanzo su Charles Dickens

Solitamente non amo le biografie sugli scrittori, non mi interessa particolarmente sapere sulla loro vita, molto meglio leggere i loro romanzi. Ma se lo scrittore in questione è un personaggio eccezionale come Charles Dickens ammetto che la curiosità inizia a prendere spazio allo scetticismo, ma ancora forse non basta. Mi rimarrebbe il timore di ritrovarmi con una lettura asettica e noiosa, dove la vita dell'autore viene snocciolata come un trattato di storia. Questo non è il caso di "Picnic al cimitero e altre stranezze". E' una biografia su Charles Dickens, sì, ma scritta come un romanzo dalla bravissima Marie-Aude Murail, autrice francese che ho già avuto modo di conoscere e il cui stile di scrittura è talmente brioso e leggero da togliere a tempo zero ogni mio indugio iniziale. E sono felice di poter effermare che anche questa volta il mio intuito non ha sbagliato, perché "Picnic al cimitero e altre stranezze" è davvero come se fosse un ROMANZO su Charles Dickens. Come target d'età il libro può essere letto dai ragazzi, lo stile di scrittura è assolutamente adatto divertire e intrattenere i giovani lettori, ma, a mio avviso, questo libro verrà apprezzato ancora di più da tutti gli adulti che hanno già letto e amato buona parte della bibliografia di Dickens, perché durante la narrazione verranno fatti brevi cenni alle sue opere, al periodo e allo stato d'animo in cui sono state concepite. Ma per tutti coloro che non conoscono ancora a fondo i suoi favolosi romanzi niente paura, la Murail è bravissima a creare un vivido ritratto della sua vita. Dall'infanzia, non sempre felice; ai suoi genitori, non proprio esemplari, che hanno lesinato molto sulla sua istruzione; al suo primo impiego, ad appena dodici anni, in una fabbrica di lucido da scarpe, esperienza che lo ha molto segnato psicologicamente; e infine alla sua carriera da scrittore in crescendo, al suo matrimonio, ai suoi figli, ecc... Si viene anche a scoprire che Dickens, nonostante la sua carriera come scrittore sia stata piuttosto piena e movimentata, ha una personalità iperattiva, che lo porta a compiere molte altre attività, per non parlare dei numerosi viaggi... Non vi starò a raccontare tutto per filo e per segno, se la vita di Charles Dickens vi incuriosisce vi consiglio caldamente la lettura del libro, che, oltre ad essere interessante, si rivela essere anche scorrevolissima, piacevole e scritta con la passione di una Murail che a sua volta ama indiscutibilmente questo personaggio, il quale con i suoi romanzi sull'infanzia disagiata, la povertà, il lato oscuro dell'Inghilterra vittoriana e la felicità delle feste in famiglia e del Natale, è destinato a rimanere immortale... proprio come... Babbo Natale stesso!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I libri di Marie-Aude Murail
I libri di Charles Dickens
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Del nostro meglio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita intima
Valutazione Utenti
 
2.5 (2)
La libreria dei gatti neri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bell'abissina
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.5 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

La montagna di libri più alta del mondo
Neverworld
Cenerentola libera tutti
Blackbird. I colori del cielo
La notte dei desideri
Thornhill
L'Ickabog
Corri ragazzo, corri
John della notte
Il cane che aveva perso il suo padrone
Ogni prima volta
Lucas. Una storia di amore e odio
Ballata dell'usignolo e del serpente. Hunger Games
Magisterium. La torre d'oro
Mentre noi restiamo qui
A un metro da te