Soumchi Soumchi

Soumchi

Letteratura straniera

Classificazione
Autore

Editore

Casa editrice

Soumchi ha undici anni e cresce come un'erba in una Gerusalemme occupata dagli inglesi, a ridosso della Seconda guerra mondiale. Il suo universo si amplia improvvisamente quando lo zio gli regala una bicicletta. Tuttavia, prima di realizzare il suo sogno di pedalare via da Gerusalemme, esplorando l'Africa e i suoi deserti, Soumchi mostra con orgoglio la sua bici all'amico Aldo. Persuaso dall'amico a scambiare la sua bici per un trenino in miniatura, inizia una serie di rocambolesche avventure in cui scambia oggetto dopo oggetto, nel tentativo di recuperare la sua via di fuga verso il mondo e la maturità. Ma sulla sua strada lo aspetta una sorpresa inaspettata: il suo primo amore. Un piccolo, grande romanzo che ci fa tornare bambini e ci mostra cosa abbiamo perduto. Età di lettura: da 12 anni.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
2.5  (2)
Contenuto 
 
2.5  (2)
Piacevolezza 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Soumchi 2021-05-09 14:06:29 Pelizzari
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    09 Mag, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Scambi

Piccolo, scorrevole, libro che, in poche pagine, ti permette di immergerti in un altro mondo, in un’altra cultura. E’ la più grande magia dei libri. Racconta la storia di un bambino che riceve una bicicletta in regalo da uno zio e dei successivi scambi di oggetti che lo portano via via verso l’età adulta. Ambientato a ridosso della seconda guerra mondiale, in una Gerusalemme occupata dagli inglesi, il libro ci apre una finestra su un mondo di bambini, senza che la storia prevalga più di tanto nel racconto della loro giornata. E’ una storia di bulli e di prepotenze, ma anche di sogni e di semplicità, con un tocco di dolcezza speciale. Personalmente l’ho trovato, anche se breve, un po’ lento.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
Soumchi 2019-01-20 20:47:40 siti
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
siti Opinione inserita da siti    20 Gennaio, 2019
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tutto muta

Come "D'un tratto nel folto del bosco"anche "Soumchi" è un libro per ragazzi, adatto agli adulti. In una Gerusalemme occupata dagli inglesi, prima della seconda guerra mondiale, un ragazzino di undici anni si affaccia alla vita, scopre l' amore e i primi dissidi con la famiglia. Ha un nomignolo, Soumchi, in realtà un toponimo geografico meno noto di un lago, nome da lui sfoggiato, in modo del tutto spontaneo, durante una lezione. Rincorre i suoi sogni che vengono nutriti dalla figura di uno zio eccentrico e dai suoi doni, tra tutti una vecchia bicicletta che in poco tempo lo porterà ad una serie di scambi con alcuni coetanei.La bicicletta è fonte di preoccupazione per i genitori, ignari del fatto che il loro giovanotto già medita viaggi fino al cuore dell'Africa, preoccupati dello scenario urbano di una città che cova rancori, che deve ancora fare i conti con la Bibbia e riscrivere gli scenari urbani contemplando anche vicinanze impensabili. Sarà il padre della ragazzina di cui si è invaghito, un ingegnere, a conversare di politica con lui, piccolo ragazzetto, sostenitore di un'idea di persecuzione subita dagli Ebrei. Si limita a dirgli che la Bibbia ha promesso loro tutto il paese " ma la Bibbia è stata scritta in un'epoca e noi viviamo in un'altra, del tutto diversa." È questa la lezione che farà sua il ragazzetto, riconoscendo, col passare degli anni, che tutto muta, per fortuna.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La mia giornata nell'altra terra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fortuna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La treccia alla francese
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Città in fiamme
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ritratto di donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tessitore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il segreto dell'alchimista
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La stanza delle mele
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il ritorno di Sira
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stalingrado
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fame blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Neverworld
Cenerentola libera tutti
Blackbird. I colori del cielo
La notte dei desideri
Thornhill
L'Ickabog
Corri ragazzo, corri
John della notte
Il cane che aveva perso il suo padrone
Ogni prima volta
Lucas. Una storia di amore e odio
Ballata dell'usignolo e del serpente. Hunger Games
Magisterium. La torre d'oro
Mentre noi restiamo qui
A un metro da te
Girl power. La rivoluzione comincia a scuola