Dettagli Recensione

 
La bella di Cabras
 
La bella di Cabras 2019-07-04 09:39:10 archeomari
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
archeomari Opinione inserita da archeomari    04 Luglio, 2019
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una perla sconosciuta dalla terra dei quattro mori

Non riesco a capire come mai questo autore meraviglioso e appassionato non sia citato nei nostri libri di letteratura italiana. Della Sardegna sembra ci sia da ricordare solo Grazia Deledda, che ha vinto il Nobel, invece esistono altri autori, più o meno prolifici, tra cui il sassarese Enrico Costa di cui ho letto questo romanzo storico che mi ha tenuta incollata alle pagine per due giorni. La storia è ambientata tra Cabras (i più informati di sicuro si ricorderanno dei giganti di Mont’e Prama) e Oristano. Uscito nel 1887, il romanzo ha per protagonista una fanciulla, dall’avvenenza straordinaria e dal nome di un fiore, Rosa. Carnagione di perla, capelli nerissimi, occhi chiari a mandorla, autentica discendente degli antichi Fenici. E ... povera.
Le pagine vanno assaporate, è un romanzo storico ambientato in Sardegna, troverete qui e lì spiegazioni su alcune importanti tradizioni dell’isola. Leggendolo ho pensato a Verga ed ai suoi protagonisti, è un libro che non ha nulla da invidiare a molti romanzi verghiani e in più l’ambientazione storica, termini antichi sardi con pronta spiegazione arricchiscono il pregio. Qualcuno potrebbe storcere il naso un paio di volte di fronte alle citazioni di alcuni personaggi colti in merito alle bellezze della Sardegna. A ciascuno il suo... i sardi sono orgogliosi della loro storia e delle loro bellezze e fanno bene, perché questo loro patrimonio continua a non avere il giusto riconoscimento. In fin dei conti bisogna che il lettore sia ragionevolmente indulgente, in fondo un popolo senza storia, che popolo è?

“Le tradizioni non si distruggono perché sono la vita del popolo, di un popolo che crede perché ama, che spera perché soffre, che si affida all’ignoto perché in terra non gli si rende giustizia”.

Ultima raccomandazione: non si legge sotto l’ombrellone.

Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Ciao Marianna, che sorpresa! Da sarda, ti ringrazio, conosco l'opera ma non l'ho mai letta. Il muto di Gallura, altro suo romanzo storico, è alla base della bellissima canzone "Bandidu" dei Cordas et Cannas.
In risposta ad un precedente commento
archeomari
05 Luglio, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Laura! L'estate scorsa ho letto varie opere di autori sardi, "Sonetaula" di Fiori, "La teologia del cinghiale" di Gesuino Nemus...purtroppo non ho la recensione, non ero ancora su qlibri! Mi sono piaciuti tutti, ovunque coralità, povertà, paesaggi indimenticabili...peccato siano poco conosciuti
Vera sorpresa anche per me, Marianna! Neppure io ho mai letto questo libro che, comunque, qui in Sardegna, si sente spesso citare... Dopo la tua bella recensione, bisognerà rimediare alla mia ignoranza che, in quanto isolana, è ancora più grave! :D
Nel caso non li avessi ancora letti, mi permetto di segnalarti "Il giorno del giudizio" di Salvatore Satta, mentre di Giuseppe Dessì "Paese d'ombre" e "Il disertore". :)
In risposta ad un precedente commento
archeomari
07 Luglio, 2019
Ultimo aggiornamento:
07 Luglio, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Laura!
Bisogna leggerlo, è un libro che merita. Io sono napoletana e l'ho apprezzato tantissimo, immagino che per un sardo sia un vero onore avere questo autore come portavoce delle bellezze e dells difficoltà dell' isola. Segno subito i libri che mi hai indicato Ciao
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Dalla parte del ragno
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il garofano rosso
Vita
La ballerina
Eleonora d'Arborea
Satiricon
L'illusione
L'uomo è forte
La bella di Cabras
Il marchese di Roccaverdina
Una giornata
Una vita
Suor Giovanna della Croce
Dopo il divorzio
Il podere
Con gli occhi chiusi
Geografia. L'Italia

Copyright 2007-2024 © QNetwork - Tutti i diritti sono riservati
P. IVA IT04121710232