Dettagli Recensione

 
L'edera
 
L'edera 2021-04-25 09:48:44 Belmi
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Belmi Opinione inserita da Belmi    25 Aprile, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La nostra “russa”!

Dopo “Canne al vento” e una serie di racconti eccomi ad ultimare “L'edera”, un romanzo che ti lascia il segno. Grazia Deledda con le sue storie mi fa sentire tanto “l'aria” dei russi, non solo nelle ambientazioni (qui non ci sarà il freddo russo ma c'è la povertà sarda) ma anche nelle azioni dei protagonisti e soprattutto nel loro lato introspettivo.

La protagonista indiscussa del romanzo è Annesa:

“Ella aveva partecipato a tutte le vicende della famiglia, in quella casa dove il destino l'aveva gettata come il vento di marzo getta il seme sulla roccia accanto all'albero cadente. Ed era cresciuta così, come l'edera, allacciandosi al vecchio tronco, lasciandosi travolgere dalla rovina che lo schiantava.”

Quando faccio un paragone con i russi so che molti lettori vorrebbero storcere il naso al solo pensiero, ma qui non stiamo parlando di un'autrice qualsiasi perché anche lei con le sue doti si è meritata un Nobel per la Letteratura.

In questo romanzo non manca la miseria, la disgrazia che non viene mai sola, l'eroe che in realtà è un antieroe, il deforme, il malvagio, l'allegro, il pio e soprattutto lei, l'edera. La Deledda va nel profondo dell'anima dei suoi protagonisti, li indaga e li fa indagare. Non mancherà, come nei migliori romanzi russi, la coscienza, che prova ad avere la meglio sull'animo umano ma che però viene sopraffatta dalla sua debolezza e da azioni non collegate ai pensieri.

Questo è uno di quei romanzi in cui più volte avrei voluto dare una bella scossa ai protagonisti. Ho assistito impotente alla storia e l'autrice non risparmia nessuno. Una italiana che va riscoperta e approfondita, una donna che si è fatta da sola.

“E pensa, o meglio non pensa, ma sente che la sua vera penitenza, la sua opera di pietà è finalmente cominciata. Domani...: l'edera si riallaccerà all'albero e lo coprirà pietosamente con le sue foglie. Pietosamente, poiché il vecchio tronco, oramai, è morto”.

Un libro che consiglio agli amanti dei russi, della terra sarda e a chi è appassionato di grande letteratura.

Buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

3 risultati - visualizzati 1 - 3
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Ciao, Federica. Non ho letto questo libro, ma recentemente ho riletto "Canne al vento" , per cui concordo quando la accosti ai grandi classici russi. Come tu dici, anche lei è una scrittrice di alto valore, con un Premio Nobel che brilla.
Se non l'ho ancora fatto, ti segnalo il bellissimo "Quasi Grazia" di M. Fois, breve libro in cui la Deledda è protagonista in tre momenti nodali della sua esistenza.
In risposta ad un precedente commento
Belmi
26 Aprile, 2021
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Emilio, prendo nota.
Federica
Ciao Federica, grazie per la bella recensione e l'audace accostamento tra Deledda e i russi della Grande letteratura, è molto interessante e stimolante. Metto in lista sicuramente questo romanzo, è da un po' che non leggo la grande scrittrice sarda, mentre sto cercando (anche se, lo ammetto, il periodo non si presta come favorevole) di colmare qualche lacuna riguardo alla letteratura russa.
3 risultati - visualizzati 1 - 3

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il garofano rosso
Vita
La ballerina
Eleonora d'Arborea
Satiricon
L'illusione
L'uomo è forte
La bella di Cabras
Il marchese di Roccaverdina
Una giornata
Una vita
Suor Giovanna della Croce
Dopo il divorzio
Il podere
Con gli occhi chiusi
Geografia. L'Italia