Dettagli Recensione

 
Il Mediterraneo in barca
 
Il Mediterraneo in barca 2019-09-25 08:44:03 Mian88
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    25 Settembre, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mediterraneo, oh Mediterraneo

«Il Mediterraneo è… Il Mediterraneo è… Il Mediterraneo… Resto così, con la penna a mezz’aria, in seria difficoltà, come quando da bambino, in piedi davanti alla lavagna, spostavo il peso da una gamba all’altra e intanto cercavo con la coda dell’occhio un compagno compassionevole… Il Mediterraneo è… […] È tutto quel che ho detto finora e tante altre cose. Sono le uova in conserva che dalla Turchia vanno in Spagna e i granchi che dall’Italia vanno in Russia. Sono i mercanti ebrei, armeni e greci che hanno bottega un po’ ovunque, a Barcellona, a Tangeri, a Messina, a Corinto, ad Alessandria. Sono tutte le imbarcazioni malandate che pullulano al largo delle coste greche, con i loro equipaggi sordidi ed eroici. Sono le torpediniere che l’Italia vende a tutti i suoi vicini dell’Est e che vengono consegnate in serie come salsicce. Sono le isolette dalle pareti scoscese su cui cresce una vegetazione inaridita dal sole ma che diffonde nell’aria un profumo d’incenso. Sono i turisti sballottati da un monumento all’altro, a cui tutti vendono souvenir, birra tiepida e cartoline. È la gente che muore di fame alle pendici del Partenone e gli imbecilli che si suicidano a Montecarlo. Ma il mediterraneo è soprattutto…»

Forse non tutti sanno che Simenon prima di essere stato un gran romanziere è stato anche un inviato, un giornalista, un reporter di gran talento. In particolare si è dedicato a questa attività tra gli anni tra il 1931 e il 1946, anni molto delicati per la nostra Europa ma anche anni in cui le emozioni non sempre sono riuscite a trovare la loro forma nella parola scritta. Ed è proprio cercando una così impossibile definizione di Mediterraneo che la narrazione ha inizio.
Ma non è semplice concludere quella frase “Il Mediterraneo è…”. Perché il Mediterraneo è tante cose, perché il Mediterraneo non è una cosa sola. E così Adelphi ci destina i primi articoli scritti dal romanziere nel 1934 mentre si trovava a bordo di una goletta italiana e inaugura una vera e propria stagione dedicata a questi reportage.
Quello che quindi colora queste pagine non è il classico Simenon a cui siamo abituati. È un Simenon non inedito al grande pubblico, diverso, inusuale ma comunque di gran piacevolezza. Le storie variano, sono tutte caratterizzate dal mare e dalla sua immancabile e pregiata prosa, una prosa che ancora una volta è precisa e minuziosa tanto da rendere vivido nella mente ogni dettaglio che viene costruito.
Non svelo altro su questo delizioso e inestimabile componimento perché merita una lettura intima, calorosa, personale che va semplicemente gustata.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...

Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Maria, felice che questa lettura sia piaciuta anche a te!
Stesso voto! :)
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angeli per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
Inchiostro simpatico
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri