Dettagli Recensione

 
Il giovane Holden
 
Il giovane Holden 2008-09-18 13:46:27 pfert
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
pfert Opinione inserita da pfert    18 Settembre, 2008
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

l'adolescenza

Il romanzo alla sua uscita, nel 1951, ottenne un immediato successo per la novità del linguaggio e per la pungente critica alla società borghese americana. Il giovane protagonista, indolente e privo di fiducia in se stesso, divenne ben presto il prototipo dell’adolescente in crisi, deluso dall’ipocrisia del mondo adulto. Se il giovane Holden somiglia poco con la sua disarmante sincerità e la sua sensibilità agli adolescenti smaliziati di oggi, i temi del romanzo (il difficile rapporto con la famiglia, il sostanziale fallimento della famiglia e della scuola nella formazione, il rifiuto di crescere perché non ci si riconosce in quello che il mondo adulto propone) non sono certo superati.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il sospettato
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Bianco letale
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il libro di Talbott
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Romolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Nel cuore della notte
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Il censimento dei radical chic
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La palude
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il silenzio della collina
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
L'uomo delle castagne
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
La pista di ghiaccio
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un cuore tuo malgrado
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri