Dettagli Recensione

 
Il fabbricante di eco
 
Il fabbricante di eco 2013-09-22 20:38:33 Mario Inisi
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    22 Settembre, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dio mi ha condotto da te

Il fabbricante di eco è un romanzo a sfondo ambientalista che rientra nel filone americano di storie di argomento medico in cui ci si trova ad affrontare una rara patologia su cui le conoscenze sono poche ma l'abnegazione dei familiari, in questo caso la sorella, encomiabile. Il libro è scritto in modo chiaro e lineare ma è una scrittura di genere, nel senso che, cambiando un po' gli ingredienti e le dosi, mette in campo ciò che il lettore si aspetta: i tentativi infiniti della sorella, un neurologo con disturbi neurologici, un mezzo complotto. Lo vedo come un libro, ben scritto per il lettore a cui piace il genere medico, ma con poco spessore sia psicologico che di contenuto, che camuffa un po' la mancanza di contenuto infiocchettando bene ogni parte del romanzo (sono 5 parti) con l'immagine bella delle gru che però non fa prendere il volo a ben 570 pagine. Da un vincitore del National Book award mi aspettavo di più. Anche dal punto di vista prettamente medico, tanti patemi per curare una patologia grave con 14 giorni di terapia con un anti-psicotico! Ma cosa sono 14 giorni di cura? Niente. Magari si potessero risolvere malattie gravi anche con 2 o tre mesi di cura. Poi la genialata del medico di dare tutta la dose in un colpo solo .... Mah! Comunque sull'aspetto medico ci passerei anche sopra. Solo, speravo in un libro un po' diverso. Qualche volta anche loro (gli americani) perdono qualche colpo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
lo consiglio a chi cerca una lettura di genere medico: ricerca della terapia e guarigione del paziente.
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
silvia t
23 Settembre, 2013
Ultimo aggiornamento:
23 Settembre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Da un punto di vista medico in molti libri si scrivono molte assurdità, non so se questo sia il caso.
In effetti questa sindrome spesso è una forma borderline tra psichiatria e neurologia, nel senso che spesso è associata a schizofrenia e quindi gli antipsicotici sono una terapia! Spesso nelle malattie che abbracciano questa branca è difficile fare la diagnosi, la terapia si basa su linee guida e protocolli giù prestabiliti.
Io di solito non amo questo genere!
In risposta ad un precedente commento
gracy
23 Settembre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Anch'io come Silvia prendo con le pinze questo genere e poi se i temi trattati sono la psiche e la "Follia" forse ritenute più versatili e più facile da strumentalizzare, divento stucchevole :D
In risposta ad un precedente commento
Mario Inisi
23 Settembre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Non è la terapia a essere assurda, ma il fatto che si facciano tante storie per soli 15 giorni di olanzapina! E poi che a un medico venga in mente di dare la dose dei 15 giorni tutta insieme in un giorno! Non si può mai dire, il medico non era un simpaticone, ma è un po' inverosimile.
In risposta ad un precedente commento
Mario Inisi
23 Settembre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Io sono partito con l'idea di leggere tutti i Pulitzer e i National Book Award di qualsiasi tema e, in effetti, alcuni libri che ho scovato così sono così belli, così intensi che valgono qualche incidente. Purtroppo il livello non è sempre uguale. Questo libro non è brutto, anzi è ben fatto, con un po' di mistero sulla dinamica dell'incidente ma è un libro di genere e maschera l'essere di genere con una spruzzata di ambientalismo e un bel volo di gru. Non è quello che mi aspettavo e che l'avere vinto un simile premio prometteva.
In risposta ad un precedente commento
gracy
23 Settembre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Anch'io ho la sfida di leggere i Pulitzer e i NBA, già sai, anche grazie a te alcuni li ho depennati :))
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Hozuki
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Quel luogo a me proibito
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutto il sole che c'è
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Un tè a Chaverton House
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Un romanzo messicano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Flora
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Quando tornerò
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Prima persona singolare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempesta madre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Spin
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Later
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Sangue inquieto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri