Dettagli Recensione

 
Il linguaggio segreto dei fiori
 
Il linguaggio segreto dei fiori 2014-06-16 15:50:15 paola melegari
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
paola melegari Opinione inserita da paola melegari    16 Giugno, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

un amore imperfetto e senza radici

Ognuno ha il proprio percorso, la vita di ognuno di noi è conseguenza diretta dell'amore che abbiamo ricevuto.
La vita di Victoria non è facile, non lo è mai stata, è stata abbandonata alla nascita, affidata a varie famiglie. Dopo vari insuccessi, conosce Elisabeth, e fra loro si crea un rapporto speciale. La madre affidataria, le insegna il linguaggio dei fiori, e la giovane Victoria ne fa un vero metodo di comunicazione.
Nonostante il forte legame che le unisce le cose fra loro non vanno bene.
Victoria divenuta maggiorenne, inizierà a lavorare con i fiori diventando molto ricercata per la sua attitudine alle composizioni floreali, legate al simbolo dei fiori che le compongono.
La storia ovviamente non è così banale, ma legata fortemente ai sentimenti .
La giovane fioraia, ha un vissuto di abbandoni e di incomprensioni, e cova un gran bisogno d'affetto, che ovviamente non può manifestare per paura d'essere mal interpretata e delusa nuovamente.
Ma anche l'animo piu' maltrattato e incattivito nutre speranze di poter amare ed essere ricambiato.
Questa è il grande messaggio del romanzo , che ci avvicina ai grossi problemi dell'infanzia abbandonata. L'autrice, madre biologica ed affidataria, conosce bene le problematica e le sviluppa con il supporto floreale, che devo dire essere davvero piacevolissimo.
Io che amo moltissimo comporre fiori freschi ed essiccati, mi sono trovata davvero a mio agio in questo racconto, anche se non concepisco il fatto che un fiore bellissimo come l'ortensia significhi distacco, o la bocca di leone , presunzione; la peonia , rabbia.
per me un fiore è una cosa bellissima, e il suo colore o la sua forma possono essere più o meno graditi a seconda dei gusti.
Probabilmente in passato parlare con i fiori, era un modo non convenzionale per manifestare i propri sentimenti.
Comunque davvero consigliato questo romanzo, tristissimo ma piacevole, una grande speranza come messaggio!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Paola visto che ami molto i fiori ti consiglierei di leggere, se mi permetti, "il sentiero dei profumi"....
grazie francesca
lo farò, poi ti dirò.
paola
Mi incuriosisci, Paola :-)
provare...
ciao raffaella è un pò che non ci si scrive.
ultimamente leggo molto ma ho poca voglia di scrivere.
un saluto paola
In risposta ad un precedente commento
Raffa73
19 Giugno, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Io invece sto leggendo pochissimo, causa un trasloco. Mi rifarò :-)
A presto
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Giù nel cieco mondo
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa