Dettagli Recensione

 
Come cade la luce
 
Come cade la luce 2018-01-11 15:59:56 ornella donna
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    11 Gennaio, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una saga di donne per le donne

Un libro sulle donne, di donne l’ultimo libro di Catherine Dunne, dal titolo emblematico: Come cade la luce. Parla alle donne da molto tempo, e nessuno sa farlo come lei. Una saga familiare, ovviamente, tutta al femminile.
La famiglia Emilianides è formata dal padre Ari, dalla madre Phillida, da Melina, dalla piccola Elexia e dal piccolo Mitros. Quest’ultimo è un bambino difficile, ha delle problematiche gravi, è su una sedia a rotelle, e tutta la vita famigliare ruota attorno a lui, ai suoi bisogni ai suoi capricci. Le due sorelle crescono in perfetta subordinazione al fratello. Lui ha necessità che devono essere soddisfatte immediatamente, sono incalzanti e brutali. L’infanzia delle due sorelle è difficile, triste. Il clima si appesantisce ulteriormente quando Mitros diventa più violento, sferra un gran pugno alla madre, ululando come un forsennato. Il ricovero in una struttura adeguata diventa improrogabile, e da allora la vita si alleggerisce: la madre va a lavorare, le due crescono, si innamorano, si sposano, e soffrono e gioiscono ….
L’autrice narra, con sagacia e precisione letteraria, la vita sofferta e dura di una famiglia, tra passato, la loro vita a Cipro, il presente, la loro vita a Dublino. Le cicatrici sono tante e fanno male, scandagliano in profondità l’animo dei protagonisti. Un vissuto narrato profondo e di grande raffinatezza per una scrittrice che non smette di affascinare il lettore, dal suo primo libro: La metà di niente. Tuttavia un grande plauso per lo stile, per la narrazione; scade un po’ per la storia narrata, che ho trovato abbastanza banale e per nulla intrigante. Un po’ sottotono nei contenuti e nella storia, splendida nello stile e nella caratterizzazione dei personaggi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Mi è molto utile, Ornella, la tua equilibrata presentazione : non apprezzo affatto le autrici che scrivono 'da donne per le donne', e neppure gli autori uomini che scrivono 'per gli uomini'. Penso che la specie (umana) abbia la prevalenza sul genere.
In risposta ad un precedente commento
ornella donna
11 Gennaio, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
giusto. anch'io la penso così. In questo libro il genere maschile è totalmente sullo sfondo: il padre è lì, soffre ed ama la madre, che fa tutto, lui è una comparsa. I due rispettivi mariti, senza anticipare molto, sono capaci solo di egoismo e di far soffrire, tant'è.... Ma il genere maschile ha anche ottime prospettive e moltissimi lati positivi. Così come indubbi difetti. Come il genere femminile. Perchè non introdurre un giusto e calibrato equilibrio? Grazie.
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Il mantello
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Croce del Sud
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri