Dettagli Recensione

 
Opinioni di un clown
 
Opinioni di un clown 2020-03-06 00:30:14 cristiano75
Voto medio 
 
1.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
1.0
cristiano75 Opinione inserita da cristiano75    06 Marzo, 2020
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Meglio dello Xanax

Purtroppo si è rivelata una grande delusione.
Dopo aver visto il cupo film Joker, che valso il premio oscar al grande attore Joaquin Phoenix, mi credevo di aver trovato il libro per rivivere le gesta del disperato clown ed invece ne sono rimasto fortemente deluso.
L'idea germinale è ottima, la storia ha tutto per diventare un lungo discorso sulla solitudine dell'uomo che non si allinea alle idee della massa.
Dello sconfitto dalla vita, che a causa di un infortuno al lavoro si ritrova da solo in una stanza di uno squallido albergo a riflettere sulla sua esistenza e sulla strada che lo porterà al disastro economico e alla fine da vagabondo.
Come dicevo nel titolo, invece la lettura si è ben presto tramutata in una lotta tra il sottoscritto e il desiderio di dormire.
Se soffrite di insonnia, se la camomilla non vi fa nulla, se Xanax o ansiolitici vari non riescono a conciliarvi con il sonno, se rimedi naturali come il fiore di Bach non può niente per farvi addormentare, allora forse c'è un rimedio per voi: questo libro....
Almeno nel mio caso ha avuto effetti stupefacenti....praticamente ogni quattro pagine lette gli occhi mi si chiudevano e una terribile, liberatoria, meravigliosa ondata di sonnolenza aveva la meglio su di me......
Più di una volta, mi sono risvegliato con il libro rovinosamente caduto sul petto o di lato.....
Tale sonnolenza è forse dovuta allo stile di scrittura terribilmente scialbo e monocorde.
O forse l'argomento trattato (praticamente le rimembranze di un pagliaccio fallito, con una gamba malconcia, solo e sperduto in una topaia di albergo in cui passa tutto il suo tempo a ricordare una storia d'amore con una femmina che alla fine lo lascia con il primo venuto).....
Decine e decine di pagine in cui praticamente non succede nulla e la cosa più eccitante è quando il nostro "eroe" va alla ricerca, vana, di un pacchetto di sigarette tra i cassetti della stanza puzzolente che lo ospita.
Insomma se avete nostalgia di una bella e salutare dormita, forse avete trovato la lettura che fa per voi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
72
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Molly Bloom
06 Marzo, 2020
Ultimo aggiornamento:
06 Marzo, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
A me invece era piaciuto molto e certe descrizioni mi sono rimaste impresse come per esempio il bambino che esplode, le scene di intimità in quella società dove il sesso veniva represso, la riflessione su come ci spostiamo per il lavoro (gli abitanti di A fanno i pendolari a lavorare in B, e quelli di B in A), il suo amore mancato invece io non l'ho letto come l'invaghimento di una femmina che lo lascia per il primo venuto ma per la sua incapacità di tenersi quella femmina che giustamente dopo un po' di tempo ci ha rinunciato, mi sono piaciute le considerazioni sulla solitudine, di questa maschera che simula sempre il sorriso. Magari non lo trovo un capolavoro, ma sicuramente un buon libro per me che consiglierei senza esitazioni. Buone letture.
Ma come si fa a dare una stella e mezza a questo libro?? Ma come si fa ad aspettarsi, da un libro del 1963, le cose che ci ha trasmesso un film del 2019? Non c'è la minima affinità di temi, di contesto, di storia. Solo perché c'è un clown? Non capisco. Anche rispettando i gusti di tutti, come si fa OGGETTIVAMENTE a dare meno di tre stelle a stile e contenuti? Opinioni di un clown è un libro che indaga la psiche di un uomo; non succede nulla è vero; è vero anche che può risultare noioso se non è nelle proprie corde, ma una stella è mezza è praticamente dire che è un libro di...
Pur non accadendo nulla, crea il ritratto psicologico perfetto di un uomo, e la sua grandezza sta esattamente in questo. Non posso vedere grandi libri del Novecento col voto che meriterebbero Fabio Volo e Francesco Sole.
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.6 (4)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La lista degli stronzi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Clean. Tabula rasa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il mistero della donna tatuata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli eletti
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Anche le pulci prendono la tosse
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Terra Alta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il decoro
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri