Dettagli Recensione

 
Marjorie Morningstar
 
Marjorie Morningstar 2018-12-02 10:21:03 sonia fascendini
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
sonia fascendini Opinione inserita da sonia fascendini    02 Dicembre, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

sognando l'Amercia

Marjory è una sognatrice. Giovane donna ebrea americana degli anni ‘40 del 1900 è la classica persona che tiene il piede in due scarpe. Da un lato è legata alla famiglia, alle tradizioni che le ha insegnato la sua religione. E’ una brava ragazza, che desidera una famiglia e per quanto possibile compiacere i genitori. Dall’altro lato è un’artista modera e spregiudicata. Si barcamena tra il desiderio di diventare un’attrice famosa, modifica il suo nome in qualcosa di più esotico e accattivante, frequenta le famiglie “bene”, ma occhieggia gli artisti dissoluti. Nel 1955 Wouk: un uomo di cinquant’anni si cimenta con i desideri, gli errori e le scelte di una giovane donna dai diciassette fino a poco più di vent’anni. L’esperimento è riuscito abbastanza bene. Lo scrittore è riuscito a trattare con la delicatezza che solo una ragazzina può avere anche argomenti scomodi. Ne esce una figura di donna di base piuttosto ingenua e idealista, che fa le sue scelte nonostante non siano sempre razionali, accetta gli sbagli e alla fine prende decisioni sagge e ponderate. Lo stile del romanzo sente abbastanza la sua età e i temi trattati appaiono per noi fuori tempo. Mi è sembrata comunque una lettura gradevole, interessante spaccato della prima metà dello scorso secolo negli Stati Uniti. Una voglia di rivalsa e di modernità che un’Europa a cavallo di due guerre non si poteva permettere e non si sarebbe potuta permettere ancora per molto tempo si sente attraverso tutte le pagine. Allo stesso tempo si sente la difficoltà a mettere un piede nell’ignoto e ad approfondire quello che sta succedendo all’esterno. Dopotutto l’Europa e lontana e per la giovane Marjory la maggior difficoltà dell’essere ebrea resta quella di non poter mangiare le uova col prosciutto. La speranza che i giornali esagerino nella loro cronache d’oltreoceano aiuta a fare soni tranquilli.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
L'America in automobile
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Mille luci sulla Senna
L'erede misterioso
Il bacio. The winner's kiss
La leggenda di Loreley
Frederica
Un regalo per Miss Violet
Amo la mia vita
La metà del cuore
Appuntamento dove il cielo è più blu
Una sirena a Parigi
La casa sul fiume
Tutta colpa di Mr Darcy
Il diario segreto di Lizzie Bennet
La ragazza del sole
Ti regalo le stelle
L'opale perduto