Saggistica Fumetti L'approdo
 

L'approdo L'approdo

L'approdo

Saggistica

Autore

Editore

Casa editrice

Perché così tante donne e uomini sono costretti a lasciarsi tutto alle spalle e viaggiare soli verso un paese sconosciuto, un luogo senza famiglia né amici, dove ogni cosa è anonima e il futuro è una incognita? Questo graphic novel senza parole è la storia di ogni migrante, ogni rifugiato, ogni apolide, e un tributo a tutti coloro che si sono messi in viaggio.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
5.0
Sceneggiatura 
 
5.0  (2)
Disegno 
 
5.0  (2)
Originalità 
 
5.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Sceneggiatura*
Disegno*
Originalità*
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'approdo 2018-01-27 12:32:23 Chiara77
Voto medio 
 
5.0
Sceneggiatura 
 
5.0
Disegno 
 
5.0
Originalità 
 
5.0
Chiara77 Opinione inserita da Chiara77    27 Gennaio, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Partire per ricominciare

“L'Approdo”, meraviglioso silent book di Shaun Tan, racconta, senza l'ausilio delle parole ma solo attraverso immagini, una storia di emigrazione. E la sua storia diventa universale.

Un uomo è costretto a lasciare la sua famiglia e la sua casa, il luogo in cui vive, dove si aggira l'inquietante coda di un mostro minaccioso. Partirà per raggiungere un altro posto per ricominciare, in cui sentirsi sicuro e poter vivere un'esistenza serena. Dopo un lunghissimo viaggio per mare il nostro protagonista approda in un Nuovo Mondo: la comunicazione è difficile, lui viene esaminato e schedato e poi si immerge nella nuova realtà. Il nuovo Paese è rassicurante: niente mostri striscianti nell'ombra, ma è così tanto diverso da quello che l'uomo ha lasciato! Pian piano, superando le innumerevoli difficoltà, egli si fa degli amici, conosce delle persone che hanno alle spalle esperienze simili alla sua, riesce a trovare un lavoro e a farsi accogliere nel Nuovo Mondo, fino a diventarne parte integrante e farsi raggiungere dalla sua famiglia.

Non occorrono parole al bravissimo autore per descrivere tutto questo: bastano le splendide illustrazioni che rappresentano una situazione che potrebbe essere ambientata nel passato o nel futuro, in un mondo fantastico o reale: sicuramente è una storia che si trova nel cuore e nel ricordo di che l'ha scritta e chi la legge non può fare a meno di farla sua.

Shaun Tan ha realizzato quest'opera dopo un accurato lavoro di ricerca sui documenti dei migranti di Ellis Island verso l'America. Egli stesso, di origine cinese, è cresciuto in Australia, provando in prima persona l'esperienza della migrazione da un luogo ad un altro, completamente diverso, ma che con il tempo può diventare casa.

Le meravigliose illustrazioni, realizzate con la tecnica della matita su carta, ci raccontano una storia che appartiene a tutti: non abbiamo bisogno di parole o di conoscere lingue straniere per immedesimarci ed emozionarci grazie a questo libro stupendo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'approdo 2017-09-08 11:47:34 Laura V.
Voto medio 
 
5.0
Sceneggiatura 
 
5.0
Disegno 
 
5.0
Originalità 
 
5.0
Laura V. Opinione inserita da Laura V.    08 Settembre, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Senza parole

C’è tutto il dolore, l’incertezza, la speranza dell’emigrante nelle meravigliose pagine di questa graphic novel che si rivela un autentico gioiello. Graphic novel, appunto, nel senso letterale del termine, e non fumetto, poiché qui non sono sono stati riportati testi di alcun tipo: la potenza espressiva dell’immagine è sconvolgente e renderebbe superflua anche una sola parola. Si rimane incantati a “leggere” questa storia raccontata da Shaun Tan, scrittore e illustratore australiano, attraverso i suoi disegni, una vicenda d’ordinaria emigrazione ambientata in una sorta di passato futuristico, dove l’universalità delle emozioni e dei sentimenti è tutto ciò che conta. Uguale a quelle di chi, in ogni tempo e in ogni luogo, è costretto all’improvviso a lasciare la propria casa e gli affetti più cari per cercare lavoro in paesi lontani, la piccola storia del protagonista, fatta di amarezze e fatiche quotidiane, finisce per intrecciarsi ad altre piccole storie che restano impresse, anch’esse con il proprio fardello di sofferenze, come quella del reduce mutilato.
Ma, nonostante tutto, tra i colori malinconici di queste pagine trova spazio anche la speranza in una vita migliore e in un barlume di felicità che sono, in definitiva, l’approdo al quale noi tutti tendiamo. Un capolavoro commovente di grande coinvolgimento emotivo, dalla prima all’ultima tavola.

http://www.shauntan.net/books.html

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.1 (4)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il contastorie
Il cuore di Lombroso
Le torri di Bois Maury
Il naso di Lombroso
La ricerca dell'uccello del tempo
Nella mente di Sherlock Holmes
Le voci dell'acqua
Le ragazze del Pillar
Mercedes
Anya e il suo fantasma
Il porto proibito
Nonostante tutto
Due figlie e altri animali feroci
Sono ancora vivo
Cinzia
La guerra di Catherine