Saggistica Fumetti L'arabo del futuro
 

L'arabo del futuro L'arabo del futuro

L'arabo del futuro

Saggistica

Editore

Casa editrice

Questa è la storia vera di un bambino biondo e della sua famiglia nella Libia di Gheddafi e nella Siria di Hafizal-Asad.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Sceneggiatura 
 
5.0  (1)
Disegno 
 
4.0  (1)
Originalità 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Sceneggiatura*
Disegno*
Originalità*
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'arabo del futuro 2018-02-01 10:16:09 Mian88
Voto medio 
 
4.3
Sceneggiatura 
 
5.0
Disegno 
 
4.0
Originalità 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    01 Febbraio, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Riad

Classe 2014, “L’arabo del futuro”, divenuto un caso editoriale in Francia, viene per la prima volta pubblicato anche in Italia da Rizzoli nel 2015. Sattouf – già noto al grande pubblico per la sua satira e per i numerosi premi conseguiti quale fumettista e saggista (basti pensare al suo “Les Beaux Gosses” con cui ha vinto un “César” nel 2009), in questa opera racconta i primi anni della sua vita nella Libia di Gheddafi e nella Siria di Assad. E più precisamente scopriamo dell’incontro avvenuto al bar della Sorbona di Parigi tra suo padre, siriano, e sua madre, franco-britannica. L’amore li porta a sposarsi e a metter su famiglia ma anche a trasferirsi, prima in Libia, poi in Siria, a Ter Ma’aleh, un villaggio nei pressi di Homs (epicentro di quella rivolta iniziata nel non lontano 2011). Il padre di Riad è un docente universitario che sogna di poter costruire la sua villa in quella che è la sua terra natia e che custodisce il sogno di rendere suo figlio l’emblema dell’arabo moderno. Chi meglio del suo bambino dai lunghi capelli biondi che parla siriano e che ha ricevuto il giusto mix di educazione araba e di modernità può incarnare questo modello?
Primo capitolo della trilogia il graphic novel è un vero e proprio spaccato di quella che è la realtà del Medio Oriente e di quella che è stata la sua evoluzione in negativo e in positivo negli anni. L’autore riesce con le sue immagini e le sue parole a rendere tridimensionale un contesto sociale e politico estremamente complesso e riesce a rendere tangibile con mano una quotidianità lautamente lontana da quella occidentale a cui siamo abituati. E ancora, nulla risparmia a chi legge che, battuta dopo battuta, sgrana gli occhi innanzi a situazioni e circostanze inimmaginabili o impensabili. Si percepisce con mano quello stravolgimento di valori dati per scontati nel contesto socio-culturale in cui siamo radicati.
In conclusione; istruttivo, ricco di contenuti di riflessione, che lascia il segno.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.1 (4)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il contastorie
Il cuore di Lombroso
Le torri di Bois Maury
Il naso di Lombroso
La ricerca dell'uccello del tempo
Nella mente di Sherlock Holmes
Le voci dell'acqua
Le ragazze del Pillar
Mercedes
Anya e il suo fantasma
Il porto proibito
Nonostante tutto
Due figlie e altri animali feroci
Sono ancora vivo
Cinzia
La guerra di Catherine