Starlight Starlight

Starlight

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


I corridoi dell’università sembrano infiniti, soprattutto per una matricola come Daisy. Tutto è nuovo ed entusiasmante per lei. Non riesce a immaginare un periodo più sereno della sua vita, fino a quando in quegli stessi corridoi incontra due occhi che avrebbe preferito non rivedere. Appartengono a Ethan, il suo migliore amico quando aveva dodici anni. Dietro quel ciuffo ribelle, Daisy riconosce il ragazzino timido e misterioso che l’aveva conquistata con le sue storie sul cielo e le costellazioni, soprattutto quelle stelle binarie che viste dall’occhio umano sembrano una sola, ma in realtà sono due e sono inseparabili. Ruotano sempre insieme nonostante tutto, qualunque cosa succeda. Così erano lei e Ethan. Poi tutto è cambiato. Perché lui ha tradito la sua fiducia e Daisy non crede che possa più esistere un legame così forte. Non crede più nella magia delle stelle. Lei crede nel fascino delle parole e dei ragionamenti. Non potrebbero essere più diversi di così, lei persa tra gli insegnamenti dei suoi amati filosofi e lui nelle formule astronomiche. Parlano due lingue differenti ormai. Eppure rincontrarlo dopo tanto tempo le fa provare emozioni forti e contrastanti. Daisy deve scegliere tra perdonare e ricordare. Il primo istinto è quello di fuggire. Perché la luce delle stelle a volte può abbagliare. Ma stelle binarie si nasce, e non si può fare nulla per cambiare il destino. C’è sempre una forza che ti riporta indietro. Il tuo posto è lì, per sempre.

Recensione della Redazione QLibri

 
Starlight 2017-02-24 15:40:00 Mian88
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
3.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    24 Febbraio, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Daisy & Ethan

Conclusi gli studi di liceo classico, Daisy non esita un attimo sull’intraprendere quella che sarebbe stata la sua strada: la filosofia è ed è sempre stata la sua vita e la sua passione, quindi, perché indugiare? Ed è pronta, la studentessa, ad affrontare quel nuovo percorso che con gli anni universitari sta avendo inizio, complici di ciò anche la riscoperta autonomia di condividere un appartamento con una perfetta sconosciuta nonché il fedele appoggio dei due storici amici compagni di scuola, Alessandro e Noemi. Peccato che Daisy non abbia fatto i conti con quel passato che è sempre pronto a bussare alla nostra porta. Non a caso, è proprio quello che le accade quando i suoi occhi si posano ed incrociano nuovamente con quelli di Ethan, immatricolato presso la facoltà di astronomia e vecchia conoscenza non proprio gradita. Eh si, perché se l’aspirante filosofa all’età di dodici-tredici anni è stata costretta a lasciare la sua città natia è colpa proprio di questo giovane ed aitante ragazzo, colpevole di non aver saputo mantenere un segreto; confidenza che ha portato alla rottura del matrimonio dei genitori della protagonista ed al conseguente allontanamento. O almeno, questo è quel che crede la ormai diciannovenne, ma si sa, non sempre tutto è come appare, non sempre la versione dei fatti che conosciamo è verità assoluta.
Con una penna semplice, basica e non particolarmente erudita, Cristina Chiperi torna in libreria con un volume che apre le danze su quella che si prospetta essere il progetto di una nuova saga. La storia di per sé si fa leggere anche se non risulta essere particolarmente originale essendo la stessa facilmente riconducibile ad opere contemporanee del medesimo filone. Essa è inoltre a tratti percepita quale irreale, inconcreta in quella che è la ricostruzione di luoghi e realtà universitaria.
La difficoltà maggiore è nella parte iniziale, il lettore, infatti, si trova, in questa, di fronte ad un elaborato ancora acerbo, a tratti eccessivamente adolescenziale e farraginoso (basti pensare allo spropositato uso di punti esclamativi che si mixa alla volontà di adottare un linguaggio forbito alla Jane Austen), uno scritto che solo nel suo proseguo prende campo stimolando l’audace conoscitore ad andare avanti.
In conclusione, “Starlight” convince a metà, da un lato si fa apprezzare per la fantasia e per la prova (soprattutto rispetto a tanti altri libri del genere non è volgare, non scade nei soliti temi e in scene di sesso altamente opinabili), ma dall’altro lascia insoddisfatti perché essendo un romanzo in serie non si sviluppa pienamente. Sinceramente ritengo che come volume unico non solo avrebbe colpito maggiormente, ma avrebbe anche saputo meglio evolversi in quella idea di partenza apprezzabile, gradevole. La giovane scrittrice dimostra, comunque, di sapersela cavare, riesce a far sognare e a far staccare la spina, talché è impensabile non attribuire alla sua stessa età il maggiore o minore incidere di gradevolezza di questo primo episodio delle avventure proposte. Sono certa però che negli anni a venire, saprà sorprendere con testi più congrui anche ai più adulti.
Adatto ad un pubblico più giovanile, adolescenziale e femminile che cerca uno testo semplice, da cui non aspettarsi nulla, con cui trascorrere qualche ora in leggerezza sognando, e a chi pur amando il filone non vuole cadere nel grossolano, nel maleducato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
si = a chi cerca un romanzo con cui staccare la spina, non volgare ma nemmeno indimenticabile e a chi appartiene alla fascia di età dei 15-20/21 anni.
no = ai più adulti che potrebbero trovare difficoltà a leggere un testo ancora troppo acerbo ed infatantile.
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Guardando il sole
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il cuore e la tenebra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cuori fanatici. Amore e ragione
Valutazione Redazione QLibri
 
1.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Certe fortune
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'isola dell'abbandono
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I nomi epiceni
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Elevation
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sospettato
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Fedeltà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
2.3 (3)
Noi siamo tempesta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Morto che cammina
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri