Narrativa straniera Avventura L'occhio dell'inferno
 

L'occhio dell'inferno L'occhio dell'inferno

L'occhio dell'inferno

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

453 d.C. Nessuno sa perché Attila abbia rinunciato alla conquista di Roma. Nessuno, tranne la nuova moglie del condottiero. Solo lei conosce il prezzo che papa Leone I ha pagato per la salvezza della Città Eterna e ha capito che quello scrigno è troppo pericoloso per essere lasciato in mani sbagliate. Roma, oggi. Tutti lo credevano morto. Invece, dopo anni di silenzio, l'archeologo Josep Tarasco manda un pacco a monsignor Veroni. All'interno ci sono un antico scrigno e un biglietto con una sola parola: "aiuto". Ma, prima che Veroni riesca a contattare l'amico, qualcuno fa esplodere il suo studio e s'impossessa di quel misterioso reperto. Disperato, Veroni decide di raccontare tutto all'unico uomo di cui si può fidare: Gray Pierce. Per ritrovare l'archeologo, Gray e Veroni dovranno mettersi sulle tracce di un segreto sconcertante, che potrebbe sterminare l'intero genere umano.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'occhio dell'inferno 2014-04-06 17:52:21 GLICINE
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
GLICINE Opinione inserita da GLICINE    06 Aprile, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

UNA CORSA SULL'OTTOVOLANTE

Scrittore al quale non mi ero mai avvicinata prima d’ora, lo trovo per gli aspetti legati alla documentazione storica e alla ricerca eseguita prima della stesura della trama, molto vicino a Cooper, per gli intrighi, le scene rocambolesche, più simile a Brown.
Purtroppo ho iniziato a leggere le vicende degli agenti segreti della Sigma, diversi libri e scenari affrontati dopo l’esordio……
Come lettore, non facilissimo dunque collocare perfettamente i personaggi della squadra, con il vissuto di ognuno importante e le dinamiche dei rapporti reciproci, ma poco male, la vicenda è un susseguirsi di eventi ed una lotta contro il tempo per salvare il nostro pianeta… Quindi poco mi sono soffermata sui legami sentimentali e di amicizia dei componenti della Sigma..
Curiosamente, ho potuto constatare che il filo conduttore di questo romanzo, l’autore l’aveva già menzionato in un precedente libro “l’ordine del sole nero”.
Ritengo che Rollins abbia un interesse particolare nei confronti della teoria quantistica, una sorta di “pallino”, di curiosità, che va oltre la stesura di un solo romanzo.
“l’energia oscura è la sostanza stessa del tempo e dello spazio. Quando ne abbiamo attirata troppa nella sfera gravitazionale della Terra, la curvatura levigata dello spazio-tempo che circonda il pianeta si è corrugata.”
“Secondo le leggi della meccanica quantistica, la nostra coscienza è correlata a infiniti multiversi.”
E’ così che l’autore ci abitua a salti temporali infiniti: dal 453 d.c. periodo nel quale Attila tramava la conquista di Roma da qui il soprannome di “flagello di Dio” probabilmente; ad oggi. Ad altrettanti salti territoriali imponenti: da Roma, alla California, alla Corea del Nord, alla Mongolia, alla Russia.
Gli appigli storici sono basati su fatti realmente accaduti, idem le ipotesi archeologiche e la descrizione geografica di determinate regioni, oltre che usi e costumi dei popoli menzionati.
Veniamo alla trama, una cometa transita vicino alla Terra e sprigiona un’energia potentissima che sembra captata da un dispositivo di ultima generazione costruito dalla NASA, oltre che da un’ antichissima reliquia, ottenuta dalla lavorazione di una parte di meteorite. La squadra della Sigma deve recuperare tale reliquia che sembra sia nascosta nella tomba di Gengis Khaan. Solo pochi giorni mancano alla venuta di una pioggia di meteoriti che distruggerà il nostro pianeta, il segreto per scongiurare tale evento catastrofico è racchiuso nel ritrovamento e utilizzo di tale tesoro.
La scrittura è avvincente anche se certe scene descritte sono davvero poco credibili. Gli agenti segreti sono indistruttibili come i super-eroi, ma a parte piccoli dettagli, i richiami alla storia, all’archeologia e alla scienza sono davvero interessanti.
Consigliato sicuramente a tutti quei lettori, che gradiscono libri avventurosi dove poco spazio è lasciato a sentimenti ed emozioni.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri