Narrativa straniera Romanzi storici Le notti di San Pietroburgo
 

Le notti di San Pietroburgo Le notti di San Pietroburgo

Le notti di San Pietroburgo

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di Le notti di San Pietroburgo, romanzo di Rosemary Rogers edito da Harlequin Mondadori. Russia - Inghilterra, 1822. Pur di ritrovare la sorellina Anya, rapita da due loschi sconosciuti, Emma Linley-Kirova sarebbe disposta anche a stringere un patto con il demonio. E Dimitri Tipov, il temuto re della malavita di San Pietroburgo conosciuto come Zar dei Miserabili, è l'unico che possa aiutarla. Bellissimo, affascinante, potente e immensamente ricco, Dimitri ha tutto ciò che si può desiderare, eppure il suo unico scopo nella vita è vendicarsi del malvagio padre. Per lui, Emma è soltanto un delizioso mezzo per raggiungere i suoi fini. Ma durante il pericoloso inseguimento che li porta dalle scintillanti sale da ballo della Russia alle assolate strade del Cairo, il selvaggio desiderio che prova per quella giovane indipendente e coraggiosa cresce a dismisura. E finisce per metterlo di fronte alla necessità di scegliere tra la sua tetra ossessione e una promessa d'amore.

Nata a Ceylon, l'odierno Sri Lanka, Rosemary Rogers attualmente vive nel Connecticut. Definita dai maggiori quotidiani americani "la regina dei romanzi storici", ha scritto molti bestsellers di successo, pubblicati in tutto il mondo.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le notti di San Pietroburgo 2012-12-11 21:36:02 Veronica Bennet
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Veronica Bennet Opinione inserita da Veronica Bennet    11 Dicembre, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bellissima ambientazione.

Il romanzo inizia in un piccolo paese della Russia dove la giovane Emma Linley-Kirova, proprietaria di una locanda si ritrova di fronte alla scomparsa della sorellina Anya, apparentemente rapita da due sconosciuti. Emma è convinta che Anya sia stata raggirata con la falsa promessa di una vita di successo per poi essere invece venduta come schiava. Sola e disperata, Emma è disposta a tutto pur di ritrovarla, persino a stringere un patto con il demonio. Tramite alcune conoscenze raggiunge la misteriosa città di San Pietroburgo per incontrare Dimitri Tipov, il temuto Re della malavita russa conosciuto come lo Zar dei Miserabili, che pare essere l’unico che può aiutarla.
Bellissimo, potente e immensamente ricco Dimitri ha tutto ciò che si può desiderare, eppure il suo unico scopo nella vita è vendicarsi del malvagio padre ed Emma è un delizioso mezzo per raggiungere i suoi fini. Naturalmente Dimitri non rivela a Emma i suoi intenti e insieme partono per un lungo e pericoloso viaggio che inizia tra le scintillanti sale da ballo della Russia, attraverso l’elegante Inghilterra e si conclude nelle assolate strade del Cairo.
Durante il viaggio Dimitri inizia ad ammirare la dolce e coraggiosa Emma costringendolo a scegliere tra la sua tetra ossessione di vendetta e una promessa d'amore.
“Le notti di San Pietroburgo” è un romanzo storico dal ritmo incalzante. Non manca nulla, ci sono avventura, intrigo, romanticismo e amore. La trama è ricca di colpi di scena e rocambolesche avventure che portano i protagonisti da una parte all’altra del mondo. Il tutto condito da una curata descrizione storica e un dialogo serrato che non concede spazio alla noia.
Questo libro è l’ultimo capitolo di una trilogia (1-Alla corte dello Zar / 2- La figlia dello Zar)tra i quali c’è un preciso filo conduttore basato non soltanto sui personaggi ma anche sui fatti. Pertanto, anche se si possono leggere singolarmente, il mio consiglio è quello di seguire l’ordine delle pubblicazioni.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri