Dettagli Recensione

 
Le ragazze sono partite
 
Le ragazze sono partite 2020-11-02 17:03:21 Belmi
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Belmi Opinione inserita da Belmi    02 Novembre, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Le ragazze delle federe bianche.

La nota dell'autore ci porta subito al tema del libro:

“Ho cercato di raccontare, in queste pagine, alcune storie di ragazze sarde che, dagli anni del Dopoguerra, hanno trovato una busta paga lontano dalla Sardegna. Tutte hanno dovuto o voluto varcare il mare. Non tutte a malincuore. Anzi.”

Siamo in Sardegna, in quei paesini in cui c'è poco lavoro e la possibilità di aiutare la famiglia è sempre più difficile. Il periodo storico è quello in cui le bambine-ragazzine vogliono o devono dare una svolta alla loro vita, e la svolta si chiama Continente. Roma, Milano e altre grandi città, non solo italiane, hanno bisogno di domestiche e di manodopera. Siamo in un periodo in cui bisogna emigrare e mandare i soldi a casa.

““Sto andando serva dai Marongiu”. Uno - che aveva passato i settant'anni - le aveva chiesto: - Ma a te chi ti guarda?
-Mi guardo io, mi guardo da me, sono grande, i figli dei poveri diventano grandi prima dei figli dei ricchi. Il bisogno fa diventare donna anche una bambina”.

Queste donne-bambine partono per l'avventura della loro vita, molte non hanno mai preso un pullman, figuriamoci una nave o una macchina.
Sono le ragazze sarde, quelle che partivano con la federa bianca perché la valigia non ce l'avevano e anche se ce l'avessero avuta, avevano poco da metterci dentro.
Dovranno affrontare tanti cambiamenti, la solidarietà fra loro sarà fondamentale e i loro ritrovi diventeranno leggendari: “La stazione Termini, i giovedì e le domeniche pomeriggio, diventava la Piazza Grande delle domestiche d'Italia”.

Il nostro viaggio parte con Pietrina, è lei il nostro filo conduttore, ma sono molte le ragazze di cui l'autore parla, alcune più fortunate altre meno. Sono storie di vita, di speranza. Chi dovrà rimettere a posto padroni con le mani troppo lunghe, ci troverà signore molte serie, anche troppo, ma anche chi troverà l'amore, una nuova famiglia e soprattutto i soldi per diventare a loro volta delle signore.

Un libro diverso, che affronta l'emigrazione femminile, anche le donne hanno contribuito a far crescere e migliorare il paese. Molti di quei paesini che si sino svuotati al tempo per permettere alle generazioni nuove di farsi un futuro, ora sono tornati a crescere e a riaccogliere quelle ragazze che sono partite solo con la federa ma che ora sono tornate a casa per finire la vecchiaia.

Lo consiglio, alcuni episodi mi hanno fatto davvero sorridere.

“Una volta squilla il telefono e la padrona mi dice: “Erminia vai a rispondere e di' che sono impegnata.” Io mi fermo davanti al telefono che suona e dico in buon italiano: “Mi scusi ma la signora è impegnata.” Il telefono però continua a suonare. La signora urla: “Rispondi, rispondi.” “Ma io ho risposto,” le dico. E aggiungo: “Al telefono gliel'ho detto che lei è impegnata, e ho chiesto anche scusa ma quello suona sempre.” La padrona urla: “Alza la cornetta, stupida!”

Buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

siti
03 Novembre, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Fede, e come vinse il arrivata a questa pubblicazione?
Ciao Fede, molto interessante questa lettura e ottima la tua analisi. Non conoscevo questo titolo, me lo segno. Grazie!
In risposta ad un precedente commento
Belmi
05 Novembre, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Laura, era fra le novità della mia biblioteca e non ho saputo resistere visto il tema trattato. Questo libro parla della storia della tua Sardegna, te lo consiglio!
Fede
In risposta ad un precedente commento
Belmi
05 Novembre, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Maria, i tuoi complimenti mi fanno sempre piacere.
Fede
lapis
06 Novembre, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Fede, che bella recensione! Prendo nota anch'io di quest'interessante proposta di lettura... grazie!
In risposta ad un precedente commento
Belmi
07 Novembre, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie a te Manu per avermi letta!
Fede
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.1 (4)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

A schiovere
Tre ciotole. Rituali per un anno di crisi
Un buon posto in cui fermarsi
Finché divorzio non vi separi
La guerra privata di Samuele
Spizzichi e bocconi
La coscienza di Montalbano
Tre cene
Chiaroscuro
Angeli e carnefici
Sei casi al BarLume
A grandezza naturale
Il libro dei mostri
Le ragazze sono partite
Come una storia d'amore
Le piccole virtù