Dettagli Recensione

 
Giorni in Birmania
 
Giorni in Birmania 2015-07-11 18:36:27 silvia71
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
silvia71 Opinione inserita da silvia71    11 Luglio, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Oriente e Occidente

Come non definirlo “piccolo gioiello” il romanzo che Orwell dedicò al suo soggiorno birmano.
Una penna incredibilmente matura e ben definita fotografa un intreccio di storie ambientate nella Birmania ai tempi del dominio inglese.
Orwell con estrema maestria cattura i volti di culture differenti, partendo da immagini paesaggistiche e locali di una bellezza tangibile, descrivendo luoghi, colori e profumi colmi del sapore d'Oriente, di una terra lontana avvolta in tradizioni millenarie.
Dall'altro lato l'intrusione e la sopraffazione “dell'uomo bianco” tronfio di superiorità, borioso e irrispettoso, non interessato ad approcciare la diversità.

Il romanzo diviene una parabola umana, un racconto che si colora di un realismo deciso, sfociando in un mare di sofferenza, di ingiustizia, di degrado.
I volti degli uomini e delle donne che popolano il romanzo sono scolpiti nei lineamenti, segnati da smorfie di dolore, da mezzi sorrisi che anelano desiderio di amore o accettazione, da lacrime calde che solcano le guance dalla pelle scura o chiara.
E' una vita complicata quella che si vive nella colonia inglese, schiacciata quella degli indigeni da un clan di dominatori, scialba e monotona quella degli inglesi, padroni di una terra che sentono estranea e di cui rifiutano qualsiasi contaminazione socio-culturale.

Incredibilmente toccante e vero questo primo scritto di Orwell, denso di sentimenti, gonfio di lacrime e di interrogativi sulla condizione dell'uomo, sulla sua natura, sulle scelte e sulla capacità di autodeterminazione.
Un libro del 1934 che ancora oggi esprime contenuti preziosi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
260
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
Mi sembra interessante. Non lo conosco affatto. Bella segnalazione. Grazie Silvia.
Preziosa recensione, Silvia. Pensa che non conoscevo l'esistenza di questo libro.
Bello, bello, bello!! Ciao Silvia
un romanzo da non perdere, attualissimo e scritto in maniera magistrale.
un grazie a Valerio per averlo proposto per primo lo scorso anno!
Valerio91
13 Luglio, 2015
Ultimo aggiornamento:
13 Luglio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Uuuuh che bello, alla fine lo hai letto! Sono contento che la mia segnalazione ti abbia portato a leggerlo, e ancor di più il fatto che tu lo abbia gradito. Davvero un bel commento, Silvia! :D
Vale.
Bello, lo ho in lista da tempo ! :-)
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri