Dettagli Recensione

 
Kyra Kyralina
 
Kyra Kyralina 2018-07-29 19:30:48 Mario Inisi
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    29 Luglio, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Le persone buone

Kyra kyralina è un romanzo che mi ha colpito molto. E’ meno perfetto nello stile di altri ma intenso e autentico come se nascesse non dal cervello ma dalla vita e dalla sofferenza dell’autore. La storia anche se molto drammatica è scritta in modo vivace e colorato, la tristezza la si intravede in alcuni punti e proprio per questo raggiunge il cuore. Stavros, il protagonista, è un ragazzino molto legato a madre e sorella. E’ ricco, bellissimo e viziato, quindi incapace di cavarsela da solo nel mondo e di immaginarne i pericoli. Lasciati soli dopo l’allontanamento della madre, i due fratelli vengono inghiottiti dal mondo come pesciolini dalla balena finendo in pasto a diverse persone e facendo pochi incontri buoni. Per tutto il romanzo il ragazzo cerca la sorella e insegue la libertà. Ovunque trova persone che cercano di mettergli una catena al collo con poche eccezioni. Per Stavros le persone buone sono oltre a Kyra e alla madre, la moglie e l’amico Barba Yani. Per quanto le persone buone siano poche nella sua vita rispetto a quelle che lo hanno avvicinato per derubarlo di cibo, corpo, anima gli incontri con loro hanno lasciato il segno più profondo.
“Io seppi, dal giorno in cui il destino mi mandò un Barba Yani, venditore di salep e anima divina, seppi che deve considerarsi felice l’uomo che nella sua vita ha avuto la fortuna di incontrare un Barba Yani. Io non ne ho incontrato che uno solo, ma mi è bastato per sopportare la vita e spesso benedirla e cantarne le lodi. Poiché la bontà di uno solo è più potente della malvagità di mille, dato che il male muore insieme a colui che l’ha provocato mentre il bene continua a risplendere anche dopo la scomparsa del giusto. Come il sole disperde le nubvi e riconduce la gioia sulla terra, Barba Yani illuminò il male che rodeva l’animo mio e riempì il mio cuore di salvezza.”

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

3 risultati - visualizzati 1 - 3
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Da segnare, grazie!
In risposta ad un precedente commento
Mario Inisi
03 Agosto, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
Aggiungi anche I cardi del Baragan che è ancora più bello. I cardi non te li puoi perdere!
In risposta ad un precedente commento
siti
04 Agosto, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Mario!
3 risultati - visualizzati 1 - 3

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.1 (4)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Un'estate
Le schegge
Perdersi
Dipendenza
Gioventù
Infanzia
Nuoto libero
Il ragazzo
Gli anni
Le inseparabili
Abbandono
Chiamate la levatrice
Un pollastro a Hollywood
Fuga da Bisanzio
Operatori e cose
Primo sangue