Dettagli Recensione

 
Omaggio alla Catalogna
 
Omaggio alla Catalogna 2016-07-31 07:20:06 silvia71
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
silvia71 Opinione inserita da silvia71    31 Luglio, 2016
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Scendere in campo

L'esperienza di Orwell sul fronte spagnolo durante la guerra civile è ottimamente documentata dallo scritto “Omaggio alla Catalogna” edito nel 1938.

Orwell si trova in Spagna in veste di corrispondente per la stampa britannica, ma nel '36 decide di abbracciare la causa del fronte popolare, si spoglia degli abiti di giornalista e scende in trincea per ben sei mesi, finchè una pallottola lo trafigge e si trova costretto ad abbandonare i compagni.
L'autore inglese riesce a fondere una narrazione dai toni lirici elevati ad una più saggistica che analizza lo sfondo politico o meglio il sottobosco di intrigo e interesse di cui riesce a captare i fili che lo governano.

La prima metà dell'opera gode di una forte carica di pathos perchè le descrizioni della vita misera e dura di trincea sono palpabili; George sceglie di spogliare le proprie parole dalla retorica, fa parlare le immagini, il freddo che stritola le ossa, i parassiti che mangiano la carne, il cibo avariato, il terrore dei cecchini del fronte avversario.
Insomma la morte toccata con mano, vissuta quando i compagni cadono sotto il fuoco nemico, quando il sangue scorre sul corpo del giovane che ti è stato accanto per settimane.
Orwell ha cercato volontariamente questa esperienza e ciò che traspare dallo scritto sembra solidarietà e convinzione, non desiderio di brillare come reporter impavido.

Gli ultimi capitoli del libro sono prettamente di analisi politica, minuziosa e cavillosa, tanto da far percepire al lettore una vera cesura rispetto al corpo narrativo precedente.
Sezione interessante e dedicata in prevalenza ai cultori della disamina storica, perchè svela retroscena scarsamente noti facendo emergere ombre e diversi punti di osservazione.
La piacevolezza di queste pagine perde terreno ma il valore della testimonianza è indubbio.

In definitiva un testo che chi ama la penna di Orwell deve conoscere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
tutto Orwell
Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

3 risultati - visualizzati 1 - 3
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Molto interessante ! Non sapevo di questo libro.
Davvero interessante,Silvia. Neanch'io, come Emilio, conosco questo testo.
ho iniziato tardissimo a leggere Orwell ma ora sto recuperando il tempo perduto..
da amante della storia non potevo non leggere questo testo.
3 risultati - visualizzati 1 - 3

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Oblio e perdono
Belle Greene
La maschera di marmo
Io, Monna Lisa
Il gran mondo
L'italiano
La regina d'oro
Il botanico inglese
Gli Effinger
I demoni guerrieri
Storia di un fiore
Il prodigio
Notti al circo
La città fra le nuvole
La custode dei peccati
Barbablù