Saggistica Arte e Spettacolo Di cosa parliamo quando parliamo di libri
 

Di cosa parliamo quando parliamo di libri Di cosa parliamo quando parliamo di libri

Di cosa parliamo quando parliamo di libri

Saggistica

Autore

Editore

Casa editrice


Perché tante persone amano la carta e disprezzano gli e-book? Come mai i cosiddetti "lettori forti" affollano i festival, dove in meno di un'ora gli scrittori sono costretti a riassumere il loro libro? E perché gli scrittori sembrano così entusiasti all'idea di prestarsi a questa banalizzazione pubblica? Esiste la possibilità di dare un giudizio critico obiettivo, a prescindere da chi siamo e da dove veniamo? Il copyright è davvero un diritto intoccabile? E la traduzione è un processo neutro o una rielaborazione che stravolge sempre l'originale? In fin dei conti, poi: qual è il vero motivo per cui scriviamo libri? Per quale motivo li leggiamo? Porsi domande, sollevare obiezioni, è il modo in cui Tim Parks scardina le più quiete sicurezze del mondo letterario. Quelle sicurezze che condividiamo un po' tutti, che ci fanno sentire parte di una comunità nobile e salda: la comunità di chi ama leggere.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuti 
 
4.0  (1)
Approfondimento 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Di cosa parliamo quando parliamo di libri 2016-06-08 12:31:13 pirata miope
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
4.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
pirata miope Opinione inserita da pirata miope    08 Giugno, 2016
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'ELOGIO DELL'E-BOOK

Tim Parks, scrittore e giornalista inglese, nonché professore universitario presso l’Università IULM di Milano, traduce la sua esperienza sul campo nell’universo dei libri in una serie di riflessioni, per molti versi sorprendenti e provocatorie. Colpisce ad esempio la valorizzazione dell’e-ebook: io mi sono riconosciuto fra i detrattori poco generosi della lettura di testi su supporti elettronici, privilegiando il rapporto quasi fisico con il volume cartaceo. Eppure, mi rendo conto, ha ragione l’autore del saggio: l’e-book offre un rapporto con le parole più essenziale e diretto rispetto al libro tradizionale, in quanto si avvicina molto di più all’essenza dell’esperienza letteraria, che è più mentale che fisica. Ma sono molti i miti che Parks sfata, ad esempio il Nobel: chi decide lo scrittore da insignire non legge i suoi testi nella lingua originale ed è probabile che l’illustre onorificenza sia più che altro l’espressione di solidarietà verso le esperienza culturali più significative di determinate aree del globo in crisi, quali il blocco sovietico, il Sud America o l’Italia berlusconiana. Il saggio infine finisce con il delineare l’identità dello scrittore e del lettore contemporanei: chi scrive oggi ha come interlocutore non più un contesto locale specifico come nel passato ma il villaggio globale, che parla e pensa in inglese e chi legge spesso compra libri, generalmente di autore anglossassoni, per poterne parlare. La letteratura comunque è viva e vegeta, ma tutto quanto ci viene detto conferma la premessa del saggio: che l’umanità abbia bisogno di storie non è che un luogo comune

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri