Saggistica Arte e Spettacolo L'ultimo disco dei Mohicani
 

L'ultimo disco dei Mohicani L'ultimo disco dei Mohicani

L'ultimo disco dei Mohicani

Saggistica

Editore

Casa editrice


Backdoor, Torino: siamo aperti. A cosa? Grossomodo a tutto. E a tutti. In particolar modo a quelli che davvero non pensavate potessero esistere. E invece esistono, sono il variopinto circo di clienti – più o meno occasionali, più o meno appassionati, più o meno folli – di uno storico negozio di dischi specializzato in vinile e intento a vivere l’amore per la musica dall’altra parte della barricata: un luogo talmente vero e talmente incredibile da essere più pop di un coretto dei Beach Boys. Ecco, allora, sfilare il piastrellista devoto al funky e alle donne di colore, l’audiofilo sorpreso dalla moglie con uno stereo in un appartamento affittato di nascosto e l’uomo che ha inventato i Massive Attack. Per non parlare dell’immigrato slavo che voleva morire sotto la sezione reggae, dell’indomabile Sentimentalista o del fan degli Alarm con documenti compromettenti per la FIAT…gente strana? Se la pensate così, non vi siete mai trovati di fronte a quei clienti che, incerti su cosa comprare, hanno chiesto: “Ma Che Guevara ha fatto più niente?”.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuti 
 
5.0  (1)
Approfondimento 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'ultimo disco dei Mohicani 2012-04-19 16:08:23 rivendell
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
rivendell Opinione inserita da rivendell    19 Aprile, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

"Alta fedeltà" in quel di Torino

Siete amanti del vinile e, quindi, fate parte di quella razza in via di estinzione che ha "bisogno" di entrare in un negozio di dischi? Questo è il vostro libro.
Vi piace entrare in un negozio di dischi (un "vero" negozio) anche solo per parlare di musica con il proprietario? Questo è il vostro libro.
Avete esaurito lo spazio a casa per i vostri dischi ma non trovate il coraggio di disfarvi neanche di quelli che non ascoltate più? Questo è il vostro libro
Comprate i dischi pagando in contanti e gettate subito lo scontrino per evitare controlli dalla Gestapo (alias moglie/fidanzata)? Questo è il vostro libro
Non riuscite a considerare "disco" un disco scaricato dal web in MP3 prchè non potete toccarlo? Questo è il vostro libro
Potrei fare molti altri esempi ma mi fermo quà.
Maurizio Blatto è il proprietario del "Backdoor" uno storico negozio torinese specializzato in vinili, il libro non è altro che una serie di aneddoti divertenti con protagonisti i suoi clienti.
Gli uomini apprezzeranno di più questo libro rispetto alle donne, questo a patto che abbiano superato gli 'anta e si ritrovino nell'elenco iniziale.
Magari piacerà anche a qualche ragazzo più giovane ma solo se amante del cosiddetto vintage, gli smanettoni che scaricano MP3 a tutto spiano e non comprano dischi probabilmente non lo apprezzeranno molto.
Le donne potrebbero leggerlo per ridere dei loro potenziali mariti/fidanzati.
Una cosa strana dei collezionisti di dischi è il fatto di essere quasi solo ed esclusivamente uomini, le donne, in questo mondo che odora di vinile, sono quasi inesistenti...chissà poi perchè?
Il problema grosso è che, spesso e volentieri, queste donne non capiscono i loro uomini e praticano ostracismo nei confronti della loro passione.
Potremmo definirlo la versione italiana di "Alta fedeltà" di Nick Hornby anche se, ad esser sinceri, quello era un romanzo basato sulla vita di un negoziante di dischi mentre questo non lo è.
Questo non è un romanzo ma una serie di episodi di vita vera, e vi assicuro che sembrerà strano leggendolo.
L'ho fatto leggere ad un mio amico che lavora in un negozio di dischi e mi ha confermato tutto, il mondo è pieno di gente strana e, a quanto pare, anche i negozi di dischi lo sono.
Se volete farvi due risate leggetelo, non vi impegnerà molto tempo ma quel poco, sicuramente, lo passerete ridendo.
Ci sono anche aneddoti che esulano dal discorso musicale, uno in particolare fa riferimento al quartiere dove si trova il negozio, quartiere popolato da gente piuttosto "pittoresca".
Quelli di voi che non hanno questa passione classificheranno alcuni comportamenti come "strani" (o anche peggio!), alcune cose sono comprensibili solo a pochi eletti (o sfigati, dipende dai punti di vista!).
Venti o più anni fa si passavano mesi a setacciare negozi alla ricerca di determinati bootleg (disco pirata di un concerto), quando lo trovavi eri al settimo cielo, lo portavi a casa, lo mettevi sul piatto, abbassavi la puntina e...si sentiva da cani!
Ma non importava, magari non eri più al settimo cielo ma di sicuro tra il quinto e il sesto ci stavi ancora!
Oggigiorno basta premere un tasto, avviare il download e hai tutto...pure gratis!
Quando ottieni le cose con facilità non gli dai più valore, quando le ottieni con fatica è un'altra cosa.
Sì lo so, stiamo parlando di dischi, è filosofia spicciola ma la musica è la musica, quello che riesce a dare alla tua anima, al tuo spirito o come diavolo volete chiamarlo non è quantificabile in termini materiali ma ti riempie dentro.
Peccato che poi ti svuoti il portafogli ;-)

Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Questione di Costanza
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri