Saggistica Arte e Spettacolo La festa delle donne
 

La festa delle donne La festa delle donne

La festa delle donne

Saggistica

Editore

Casa editrice

Una commedia per difendere le donne? O per ribadirne la condanna? II protagonista di questo testo, ambientato durante la festa in onore di Demetra e Persefone, è Euripide: il grande tragediografo è molto preoccupato che le donne di Atene vogliano punirlo per avere parlato male di loro nelle sue tragedie. Per questo chiede a un suo parente, Mnesiloco, di travestirsi da donna per prendere le sue difese al farsesco processo messo in scena dall'assemblea delle donne. Ha inizio così una lunga serie di situazioni bizzarre, giocate sui travestimenti e sulla contrapposizione tra identità maschile e femminile che rendono questo testo uno scherzo. Aristofane primo femminista, dunque?



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuti 
 
3.0  (1)
Approfondimento 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La festa delle donne 2013-05-31 03:56:52 Lady Libro
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
3.0
Approfondimento 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Lady Libro Opinione inserita da Lady Libro    31 Mag, 2013
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tesmoforiazuse

Con questa commedia, a mio parere, siamo ben lontani dalle “Rane” e dalle “Donne al Parlamento”, i due capolavori con cui Aristofane mi ha conquistata.
Nella “Festa delle donne”, il cui titolo originale è “Tesmoforiazuse”, ovvero “Donne alle Tesmoforie” (cioè feste segrete riservate alle sole donne e dedite al culto della dea Demetra e di sua figlia Persefone), ho notato una comicità assolutamente banale, non divertente, sforzatissima e spesso e volentieri inutile, esattamente come i numerosi doppi sensi e volgarità tipici dello stile del commediografo ellenico.
La trama di barcamena tra ripetizioni e qualche briciolo di originalità. Per esempio mi è piaciuto molto il fatto che Euripide tenti di salvare il suo parente da morte certa travestendosi come i personaggi della mitologia greca e che Mnesiloco stia al gioco pur di salvarsi la pelle), anche se devo ammettere che il protagonista mi ha fatto rabbrividire: non voglio fare anticipazioni, però, cavolo, pur di salvarsi dalle Tesmoforiazuse non ha la minima esitazione a sgozzare la figlia neonata di una di loro (tra l’altro questo gesto sarà completamente inutile)! E pensare che all’inizio Mnesiloco mi era pure simpatico…
Insomma, secondo me non è un Aristofane degno di essere collocato fra i migliori, un po' sotto tono direi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
"Le rane" e "Donne all'assemblea" di Aristofane
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il mistero della donna tatuata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita alla finestra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il borghese Pellegrino
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il dolce domani
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La congregazione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La strada di casa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Questa tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giura
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'enigma della camera 622
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
La nostra folle, furiosa città
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri