Saggistica Economia e finanza I Signori del Rating
 

I Signori del Rating I Signori del Rating

I Signori del Rating

Editore

Casa editrice


La presentazione e le recensioni di I Signori del Rating, saggio di Paolo Gila e Mario Miscali pubblicato da Bollati Boringhieri. Standard & Poor's, Moody's e Fitch sono le tre agenzie di rating che sconvolgono i mercati e mettono in crisi gli stati. La loro ingombrante presenza è sempre più spesso sulle prime pagine dei giornali, in particolare in questo periodo di crisi dell'economia globale. Con il loro giudizio, da «AAA+» a «D», le agenzie di rating hanno il potere di generare immensi spostamenti di capitali, che possono decretare le fortune o le rovine di singole imprese ma anche di intere nazioni. Queste «tre sorelle» si dividono un mercato miliardario e un potere immenso. Chi ne sono gli azionisti? Come operano? Perché sono diventate così potenti? E si possono imporre loro delle regole? A queste domande inquietanti e di assoluta attualità rispondono in modo chiaro e diretto Paolo Gila e Mario Miscali in un libro agile e documentato, offrendoci - in un momento cruciale per l'economia mondiale - una panoramica dettagliata di questo settore di attività, così decisivo e vitale per le scelte degli investitori. Allo stesso tempo i due autori uniscono le loro competenze per individuare le possibili vie di una riforma del settore, facendo perno su parole chiave chiare e necessarie: responsabilità, concorrenza, trasparenza, efficienza, indipendenza.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuti 
 
5.0  (1)
Approfondimento 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I Signori del Rating 2014-04-23 18:39:36 Robbie
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Robbie Opinione inserita da Robbie    23 Aprile, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Cloto, Lachesi e Atropo...

le tre Moire, che tessono il filo del destino di ogni persona, lo svolgono ed infine lo recidono decretandone in ultimo la morte. Allo stesso modo le cosiddette “tre sorelle” tessono il filo di una nascente impresa che voglia affacciarsi sul mercato internazionale per reperire fondi necessari ad espandersi o a consolidarsi, attribuendogli una valutazione, ne seguono poi l'andamento aziendale influenzandone pesantemente il decorso con le proprie opinioni e alla fine ne decretano la morte tagliando quel cordone ombelicale che le legava alla quotazione in borsa, costringendole all'indebitamento e infine al fallimento o comunque a un profondo ridimensionamento.

Di chi parliamo? Standard & Poor's, Fitch, Moody's sono nomi ormai noti alla maggior parte degli italiani, soprattutto in questi anni di crisi globale. Decretano quali aziende, enti pubblici, Stati, siano meritevoli della tripla AAA (a proposito abbiamo attualmente come Stato italiano lo stesso vantaggiosissimo rating del Marocco, del Messico, della Colombia e del Perù). Un declassamento nel rating da loro assegnato può incidere su interi bilanci statali, cosa che ovviamente si ripercuote sulle famiglie e i cittadini e il loro benessere. Detengono una sorta di monopolio, come è stato per le famose “sette sorelle petrolifere”, con ricavi milionari. Ma come sono sorte e perchè hanno acquisito tanto potere? Sono realmente autonome e imparziali?

Black Rock (Roccia nera – non sembra quasi il nome di un fantasy?), una delle principali società di investimento a livello mondiale, ha acquisito diverse quote di minoranza (comunque importanti) anche nelle nostre principali aziende italiane. Gestisce una ricchezza pari a quella generata ogni anno dalla Germania e dall'Italia ed è in possesso anche di quote della proprietà delle due maggiori agenzie di rating, Standard & Poor's e Moody's. Non vi è un palese caso di conflitto d'interessi?

Le società di rating non sono riuscite a rilevare per tempo il crack della Parmalat, la caduta dei “subprime” che ha innescato la crisi finanziaria mondiale più grande dopo il 1929, non è riuscita a prevedere il fallimento dell'importante banca Lehmann, solo per citarne alcuni. Ma allora i loro giudizi sono veramente affidabili? E i sistemi da loro applicati sono veramente trasparenti e utilizzano parametri certi e seri? Perchè non si è riusciti ad addossare alcuna responsabilità per rating rivelatisi poi errati o quantomeno fuorvianti?

Come si sono mossi gli Stati Uniti d'America e cosa ha fatto l'Unione Europea per cercare di regolamentare meglio le società di rating?

Tutte queste domande e molte altre ancora troveranno risposta nel libro, che ho trovato esauriente, ben costruito, non eccessivamente ostico, data la complessa materia economico finanziaria trattata. Libro interessante per capire la finanza attuale e l'origine della crisi e porsi la fatidica domanda: seguire le scuole più liberiste che propongono una completa deregolamentazione del mercato che dovrebbe trovare da sè un proprio equilibrio o gli Stati devono intervenire e porre delle regole, dei limiti alla speculazione?

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
testi economico-finanziari, saggi sulla speculazione finanziaria, per chi vuole approfondire un'aspetto che ha contribuito ad innescare la crisi globale che tanti problemi ci sta portando...
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ladra di frutta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La danza del Gorilla
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
4.1 (3)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri