Romanzo di una vita Romanzo di una vita

Romanzo di una vita

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

In questa raccolta autobiografica, Mann esplora la maturazione della propria sensibilità filosofica, l'intima ispirazione a Goethe e al realismo tedesco e russo, l'Europa dei totalitarismi e della guerra sullo sfondo. Un inno alla strabiliante consapevolezza artistica e intellettuale dello scrittore, che nello scritto "Romanzo di un romanzo" rivela la genesi e le tappe della stesura del "Doctor Faustus".



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Romanzo di una vita 2015-06-27 11:53:59 Emilio Berra TO
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Emilio Berra  TO Opinione inserita da Emilio Berra TO    27 Giugno, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mann visto da Mann

Questo libro autobiografico è suddiviso in tre parti. La prima s'intitola propriamente "Saggio autobiografico" : contiene ovviamente informazioni sulla vita dell'autore e sulla stesura di alcune opere: ci dice, per esempio, come la scrittura del bellissimo "La montagna incantata" l'abbia impegnato per ben dodici anni, dopo una lunga visita alla moglie nel 1912 a Davos per cure, luogo in cui vennero raccolte "quelle strane impressioni d'ambiente".

La seconda parte è ampiamente la più corposa. Il titolo, "Romanzo di un romanzo. La genesi del 'Doctor Faustus' ", è già esplicativo. L'inquietante opera è, per così dire, nata sotto le bombe; metaforicamente, perché Mann (siamo nella Seconda Guerra Mondiale) si trovava confortevolmente rifugiato in America: La narrazione della composizione del libro è comunque ritmata sui bollettini di guerra: Roosevelt che annuncia l'invasione dell'Europa; la caduta di Mussolini; le terribili notizie sui massacri degli ebrei...
Il progetto del romanzo risale al 1901; trascorrono oltre quarant'anni; la data d'inizio è: maggio '43, dunque nel vortice della furia bellica.
Se l'Autore conduce una vita relativamente tranquilla negli USA, alcuni dei suoi figli sono più esposti, proprio nella lontana Europa in fiamme : Klaus, nell'armata britannica; "Erika era a Parigi e osservava l'incorreggibile atteggiamento della borghesia francese".
Poi, la distruzione di Hiroshima e Nagasaki. Nella vita privata, un grave problema di salute che richiede un pesante intervento chirurgico.
Ad allietare il grigiore, giungono le visite di figli e nipoti: Ed è proprio l'instancabile Erika che concretamente pone a revisione il libro del padre per "liberarlo da prolissità" : "parti di teoria musicale furono buttate a mare; le conversazioni fra studenti furono accorciate (...). Nessuno ne sente la mancanza, nemmeno io", conclude T. Mann.

La terza parte è la più breve : si tratta del discorso tenuto all'Università di Chicago nel 1950, all'età di 75 anni. E' esplicito fin dall'inizio: "Del mio tempo voglio parlarvi, non della mia vita".
Mann ha la sensazione di essere prossimo alla fine (ma, come sappiamo, la tomba dovrà ancora attendere) e termina il discorso come se quasi già non appartenesse più a questo mondo : "augura alle stirpi umane viventi (...) che non tocchino loro in sorte la miseria e l'ignominia dell'imbestiamento, ma pace e gioia".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...

libri di T. Mann
Trovi utile questa opinione? 
220
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri