Narrativa straniera Classici I cardi del Baragan
 

I cardi del Baragan I cardi del Baragan

I cardi del Baragan

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

"I cardi del Baragan" è un romanzo dal taglio picaresco, di straordinaria potenza. Nelle sue pagine, attraverso gli occhi di un ragazzino spinto dalla miseria a una vita errabonda, Istrati ci fa scoprire una Romania inedita alla vigilia della sanguinosa rivolta del 1907. In una dimensione in cui un realismo graffiante s'intreccia di continuo a uno struggente lirismo, il lettore viene attirato sempre più in un mondo favoloso e terribile, ove gli orrori dell'esistenza sono spesso più spaventosi dei fantasmi che turbano le nostre coscienze.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.7  (3)
Contenuto 
 
5.0  (3)
Piacevolezza 
 
4.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I cardi del Baragan 2021-12-30 13:21:25 C.U.B.
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
C.U.B. Opinione inserita da C.U.B.    30 Dicembre, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Olteni son partiti

Un paese ricco governato malamente, le genti affamate implorano.

Pure Dio infierisce, fulminando con calamità le terre così il popolo arranca, sempre più cencioso, mentre i magazzini dei ricchi sono ogni giorno più colmi.

Dio, che poi indulgente dona raccolti abbondanti e stagioni prolifiche ma il popolo agonizza, sempre più indolenzito, mentre i depositi dei potenti accumulano derrate su derrate.

Ci sono stomaci che non hanno il permesso di riempirsi, ci sono occhi di uomini che non devono appoggiarsi sulla Costituzione.

I cardi corrono e corrono spinti dal vento su lande desolate, mentre i bambini ricoperti di stracci, tanto assuefatti al dolore da non provare più nulla, li inseguono senza briglie. Satolli di quell’orribile libertà di chi ha perso qualsiasi legame e qualsiasi risorsa.

Attraverso la voce di un ragazzino errabondo Istrati parla di una Romania di inizio Novecento, sono poche pagine intense e disperate. Raccontano di un Paese e di un popolo. Di dolore, di oppressione, di rivoluzione. Piacevole lettura, colma di folclore ed empatia su personaggi ben delineati e ambientazioni tracciate con precisione, nonostante la brevità del romanzo e l’essenzialità della penna.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore
I cardi del Baragan 2021-08-22 10:44:09 andrea70
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
andrea70 Opinione inserita da andrea70    22 Agosto, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Piccolo capolavoro

Una scoperta piacevole e toccante. Narra le vicende di un ragazzino nella campagna rumena di inizio secolo . Una vita fatta di stenti e privazioni condotta sempre con coraggio e inseguendo il vagare dei cardi come fosse un ideale inseguimento dei propri sogni . Il protagonista scoprirà che il problema può non essere solo la povertà e la miseria quanto la non consapevolezza di essere sfruttati e allora la ribellione sembra qualcosa di giusto ma non c’è giustizia su questa terra non per i poveri e gli afflitti della Romania del 1907. Scrittura essenziale ma affilata e diretta , descrizione magnifica di paesaggi e condizioni sociali . Un piccolo capolavoro che merita di essere letto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
I cardi del Baragan 2018-08-12 21:06:16 Mario Inisi
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    12 Agosto, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bellissimo, un libro di rara intensità

I cardi del Baragan è un romanzo bellissimo, pieno di poesia e di fascino e anche di tristezza. E’ una storia forse non autobiografica ma autentica. Leggendo un libro come questo viene voglia di bruciare oltre ai cardi buona parte degli altri romanzi in circolazione costruiti a tavolino per dire “guarda come sono bravo” ma senza niente di necessario da dire. Il romanzo parla della dura vita nella Romania dei primi del ‘900 raccontata da un ragazzino: fame, povertà, ingiustizie, inverni pieni di vento, di neve, campi deserti dove rotolano questi cespugli spinosi i cardi del Baragan dietro ai quali i ragazzini corrono fino a perdere la testa stregati dalla corsa e attirati verso il grande mondo. Veramente uno dei libri più belli che abbia mai letto! Si sente il fascino del paesaggio delle distese sterminate di cardi, della neve (metri e metri), del vento che soffia, del viaggio con il carretto malconcio e il cavallo che si alza solo se preso a calci in faccia. Si sente il calore della solidarietà quando c’è e la durezza di cuore dei grandi possidenti. Ci si arrabbia per le ingiustizie, la polizia corrotta e bugiarda, per i poveracci contro i quali vengono usate persino le bombe pur di tenerli al loro posto in silenzio.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Imperdibile! Ancora più bello di Kyra Kyralina (che è bellissimo)
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Del nostro meglio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita intima
Valutazione Utenti
 
2.5 (2)
La libreria dei gatti neri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bell'abissina
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.5 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

In affitto
In tribunale
Bandito
La fattoria delle magre consolazioni
Il possidente
Le torri di Barchester
Deephaven
Racconti di pioggia e di luna
La casa grigia
Il villaggio di Stepancikovo e i suoi abitanti
L'uccello nero
Il mago
Cristallo di rocca
Il racconto della vecchia balia
Casa Danesbury
Lontano nel tempo