Narrativa straniera Letteratura rosa La piccola casa dei ricordi perduti
 

La piccola casa dei ricordi perduti La piccola casa dei ricordi perduti

La piccola casa dei ricordi perduti

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Emmy arriva a La Cour des Roses, una bella pensione nella campagna francese, con l'intenzione di trascorrere due settimane di relax in compagnia di Nathan, il suo fidanzato. Tra di loro c'è qualche problema, ma Emmy è certa che questa vacanza risolverà tutto. Si sbaglia.... Neanche il tempo di disfare le valigie e Nathan se l'è già svignata con Gloria, la moglie di Rupert, il proprietario della pensione. L'uomo è scioccato e Emmy, sentendosi in parte responsabile dell'accaduto, si offre di aiutarlo a gestire la pensione. Emmy ha il cuore a pezzi, ma si trova all'improvviso in una dimensione nuova, circondata da tanti amici. e anche qualche uomo interessante: Ryan, il provocante giardiniere e Alain, il ragazzo che si occupa dell'amministrazione, irritante, ma bellissimo. Mentre Emmy si riappropria del suo tempo e del contatto con la natura comincia a sentirsi a casa. Ma sarebbe una follia lasciare famiglia, amici e tutto ciò per cui ha sempre lavorato. O no?

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La piccola casa dei ricordi perduti 2018-05-13 17:53:03 sonia fascendini
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
sonia fascendini Opinione inserita da sonia fascendini    13 Mag, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

pacchetto vacanze all inclusive

Devo dire che la Pollard è una scrittrice che va diritto al punto. Senza tanto girarci attorno ci mette subito davanti al fatto compiuto. Emmy, la protagonista, la prima sera della loro vacanza nella campagna inglese, trova il fidanzato impegnato in acrobazie erotiche con la moglie del proprietario della pensione in cui alloggia. Come servizio tutto compreso, quello offerto da La Cour des Roses non è niente male. Emmy, la prende con meno filosofia e il fidanzato, nonché la moglie fedifraga, che evidentemente non vedevano l'ora di incappare nella scusa ideale per lasciare i relativi partner se ne vanno assieme. Così la nostra eroina si trova in terra straniera, con una vacanza pagata e in compagnia di Rupert. Rupert è il marito cornificato, che mentre la moglie si stava divertendo, ha avuto un attacco di angina, è caduto e si è fatto male a una gamba. Io tendo ad apprezzare molto questo tipo d umorismo, ma per evidenti ragioni i due protagonisti del romanzo la vedono in modo diverso da me. Comunque la vita continua e Emmy in preda a sensi di colpa ( per che cosa poi?) decide di aiutare il compagno di sventura nella gestione della pensione. Una cosa tira l'altra e poi. ..
La parte più divertente del romanzo è quella che si trova nelle prime pagine, il resto è tutto abbastanza scontato e in linea con la letteratura rosa. Adoni dai muscoli scolpiti e smaniosi dal desiderio di consolare Emmy arrivano a frotte nel giardino della pensione. Affascinanti uomini di mezza età la inondano di complimenti e gentilezze. Insomma tutto quello che normalmente succede a una trentenne non proprio in forma e depressa per essere stata appena lasciata.
Tutto sommato, però trovo che questo romanzo non sia niente male. La trama è per la maggior parte abbastanza scontata, anche se la Pollard si ritaglia qualche piccolo spazio per stupire il lettore andando in una direzione diversa da quella che ci si aspetta. La prosa è leggera, ma curata e ricca di dettagli. In complesso un libretto simpatico da leggere, senza tante aspettative, se non quella di distrarsi per qualche ora. Adatto a chi ama la letteratura romantica, ma tollerabile anche per chi pur non essendo un estimatore di questo genere, riesca a cogliere il lato ironico della vita dei due protagonisti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Berta Isla
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le fedeltà invisibili
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Divorare il cielo
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La scomparsa di Stephanie Mailer
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tredici modi di guardare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Salvare le ossa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
All'ombra di Julius
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'animale femmina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'antica nave
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Superficie
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri