Narrativa straniera Letteratura rosa Un cupcake con Mr Darcy
 

Un cupcake con Mr Darcy Un cupcake con Mr Darcy

Un cupcake con Mr Darcy

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Chiudi gli occhi e immagina di lavorare in una graziosa tearoom che sforna cupcake e altre delizie in uno sperduto paesino della campagna inglese. Ora pensa a cosa accadrebbe se un giorno si sedesse a prendere un tè Billy Buskin, il più famoso attore del momento, appena arrivato per girare il remake di "Orgoglio e pregiudizio". E il tuo libro preferito, e lui sarà niente meno che Mr Darcy. Tu però non lo sai e, quando lo conosci, non fai che ripetergli quanto ti piacerebbe che a interpretare quel ruolo fosse Jude Law, il tuo idolo. Billy, nonostante la tua gaffe, ti chiede di uscire, e tra voi sboccia un amore travolgente. Ecco, benvenuta nella vita di Sophie. Da quel momento per lei tutto cambia: si trasferisce a Londra, dove è assediata dai paparazzi, sfila sui red carpet e, indossando abiti da sogno, partecipa ai party più esclusivi proprio insieme a Jude Law. Sembra una favola, ma per Sophie si trasforma presto in un incubo. Quell'ambiente sfavillante non le appartiene e non riesce a farsi accettare per quello che è: una ragazza semplice, introversa e romantica che sente la mancanza della madre, delle sue giornate tranquille e soprattutto di Molly, l'amica del cuore. Come se non bastasse, il manager di Billy cerca di ostacolare il loro rapporto in tutti i modi. E la sua splendida ex non l'ha dimenticato, e anzi è pronta a sfoderare le sue armi di seduzione e architettare qualsiasi inganno pur di riconquistarlo... Come reagirà la dolce Sophie alle spietate regole dello show business?



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Un cupcake con Mr Darcy 2017-06-05 13:42:10 Sandra Maggiore
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sandra Maggiore Opinione inserita da Sandra Maggiore    05 Giugno, 2017
  -   Guarda tutte le mie opinioni

BILLY & ME

Billy & Me. Una delle poche volte in cui m’imbatto in un titolo italiano che preferisco in inglese.
Il succo della storia è piuttosto semplice: una giovane ragazza che lavora in un piccolo negozio di cupcake nel paese dov’è cresciuta. Un bel giorno si sparge il pettegolezzo che proprio in questo adorabile paesino inglese verranno girate le riprese di un’altra versione di Orgoglio e Pregiudizio. Nel negozio in questione, una mattina soleggiata, entra l’attore che interpreterà Mr. Darcy: Billy Buskin.
All’inizio, ho cominciato a leggere questo libro senza impegno. Pensavo fosse il classico rosa leggero, in sé non molto appassionante o da inserire nella lista di “libri da ricordare”. Grazie al cielo, mi sbagliavo.
La storia è ricca di particolari significativi che rendono i personaggi così profondi e “reali” da poter beatamente calarsi nei loro panni, e lasciarsi trascinare visceralmente nella storia. Sarà che l’autrice ha vissuto un’esperienza per certi versi simile a quella di Sophie, la protagonista, sarà perché l’idea di una relazione con un uomo dello spettacolo è innegabilmente, singolarmente intrigante… ad ogni modo, mi sono innamorata di questo libro!

Sophie ha vissuto da piccola il trauma della morte del padre (avvenuta a causa di un incidente stradale in cui lui è rimasto vittima come pedone sventurato), incidente di cui si sente responsabile. Evento tragico che l’ha trasformata in una giovane donna introversa, restia ai cambiamenti, decisa a trascorrere il resto della propria vita confinata nel suo paesino d’origine, lavorando nello stesso posto di lavoro di sempre, ripetendo la routine di una Raperonzolo afflitta da attacchi di panico, e continuando a sentirsi erroneamente responsabile nei confronti della madre, la quale ha fatto uso smodato di pillole nella depressione che ha seguito la morte di suo marito.
Insomma, la sua vita è segnata, decisa da Sophie stessa, nella versione più banale ma stabile possibile. Né più né meno.
Peccato che Billy Buskin abbia altri piani per lei, tra cui: portarla a Los Angeles, farsi accompagnare sul red carpet, assisterlo durante le riprese, stringergli la mano durante la cerimonia degli Oscar, farle una foto con il suo idolo cinematografico Jude Law… E molto, molto altro.
Un’avventura incredibile alla quale Sophie si approccia con grande cautela. Un’avventura che per lei ha dell’impossibile, nel senso che ogni singola situazione rappresenta per lei una sfida difficoltosa, spinosa, da superare. Ci sono i lati brutti e quelli belli. Billy trascorre molto tempo con i suoi colleghi attori, divertendosi in modo non sempre maturo, per non parlare poi della situazione che causa la loro rottura finale, avvenuta sul set in pieno giorno… Chi riuscirebbe a guardare la persona che ama fingere (particolarmente bene, dato il suo talento) di amare un’altra persona, senza sentirsi almeno un po’ fragile? È perfettamente comprensibile. Malgrado le ripetute rassicurazioni di Billy, però, Sophie capisce che questa vita non fa per lei. Così torna a casa.
Oppure si sbaglia? Ha gestito impulsivamente la situazione, e Billy non è stato abbastanza bravo da trattenerla. Sono una bella coppia. Il sequel lo conferma.
L’epilogo è sofferto e ben descritto. Ho trovato solo un po’ esagerato che lui si lasciasse deperire nei mesi di lontananza, ma per il resto è perfettamente plausibile e, naturalmente, romantico.
Lo consiglio a chi ama il cinema, a chi è fan di qualche attore/attrice irraggiungibile, a chi vuole sognare il favoloso e inaccessibile mondo dello spettacolo nella versione più vicina alla realtà possibile…

Questo libro mi ha regalato un’altra autrice preferita: Giovanna Fletcher.





Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri