Dettagli Recensione

 
La sonata a Kreutzer
 
La sonata a Kreutzer 2013-01-29 16:47:32 Minuscola
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Minuscola Opinione inserita da Minuscola    29 Gennaio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tolstoj: un genio

Quando voglio leggere, o rileggere, qualcosa di intessante e ben scritto, prendo un libro di Tolstoj. Un genio. La sonata a Kreutzer mi ha fatto molto riflettere perchè questo lungo racconto è intriso di verità e di insicurezze umane che sono proprie di molte persone.

Siamo in treno e il nostro protagonista incontra un uomo che gli confida di aver ucciso la moglie. E decide di narrargli la storia. Una storia scritta con audacia da Tolstoj. Prima di descrivere l'omicidio, passa in rassegna tutte le debolezze umane e i modi di pensare e di vedere le cose.
- L'uomo che deve sposarsi in un'epoca in cui ci si sposava senza conoscersi.
-I discorsi sull'amore vero o no, sull'amarsi e sul volersi bene per forza....
Mi ha interessato molto la narrazione della donna che ama e che si trasforma nel momento in cui diventa madre. Ciò che descrive Tolstoj è estremamente vero: anche io (moglie e madre) mi sono sentita così nell'attraversare la maternità.
E' per questo che scrivo che Tolstoj è un genio perchè con persicacia sa arrivare al nocciolo della questione e trasformarla e narrarla come si deve. Insinuando il tarlo anche a chi legge!
L'omicida (chiamiamolo così) descrive i punti oscuri dell'amore e non se li sa spiegare neppure lui.
e quando si sposa si accorge che il matrimonio non è quello che credeva, diventa fobico e sospettoso di tutto, a volte si sente anche inadeguato. E queste cose, signori!, sono tutte fasi della vita che molti di noi passano!.
L'amore: questo sconosciuto all animo umano ed ecco che le insicurezze riaffiorano. L'omicida si tortura e si torturerà la mente perchè crede che la moglie gli sia infedele. Forse lo è anche stata, ma quaesto Tolstoj non lo dice, lo fa intendere, ma forse non è vero!
In un crescendo sempre più esasperante, il marito uccide la moglie.
-.-
La cosa strana è che questo libro ha 2 finali. Entrambi piacevoli. Ma non vi dico altro!

Nell'edizione che ho io vi sono anche altri 2 racconti: IL DIAVOLO e PADRE SERGIO
Le tematiche sono quasi le stesse: l'amore, l'amicizia e la fedeltà... descritte con dovizia di particolari.
Tolstoj lo consiglio SEMPRE!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Guerra e Pace
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Papà Gambalunga
I misteri di Udolpho
Guerra
Il violino del pazzo
In affitto
In tribunale
Bandito
La fattoria delle magre consolazioni
Il possidente
Le torri di Barchester
Deephaven
Racconti di pioggia e di luna
La casa grigia
Il villaggio di Stepancikovo e i suoi abitanti
L'uccello nero
Il mago