Dettagli Recensione

 
Lady Susan
 
Lady Susan 2013-08-29 18:52:07 Raffa73
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Raffa73 Opinione inserita da Raffa73    29 Agosto, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una protagonista "diversa"

Una scrittrice unica e grande. La Austen con questo romanzo giovanile, scritto in forma epistolare, ha dato prova di quanto fosse una donna dalla mente arguta e anticonformista.
Lady Susan, una donna dispotica ed astuta, seppur molto avvenente e dai modi ammalianti, è una delle donne più meschine e calcolatrici che si affacciano nell’universo narrativo di Jane Austen. Mi ricorda Fanny, la moglie egoista di John Dashwood, in “ragione e sentimento”, anche lei un personaggio negativo, regina dei salotti e perfida manipolatrice.
Questa volta però il personaggio “negativo” è il personaggio principale, così mi sono ritrovata spesso a sorridere nonostante le sue azioni poco lusinghiere siano state capaci di distruggere un matrimonio, separare una giovane coppia, combinare un fidanzamento contro il volere di sua figlia e far cadere ai suoi piedi un uomo deciso a disprezzarla. Tutto questo a soli quattro mesi dalla dipartita di suo marito.
La cattiva reputazione di Lady Susan la precedeva, mettendo sul chi vive tutti coloro che si ritrovavano ad essere i burattini del suo teatrino. Personaggi secondari che la odiavano, che diffidavano, che la compativano o la amavano, perché lei sapeva mostrarsi, a seconda delle necessità, una povera vedova inconsolabile, una mamma ansiosa e premurosa, una donna dai modi gentili e dall’animo puro.

Ecco chi è Lady Susan in una delle sue lettere scritte alla sua altrettanto perfida amica Mrs Johnson:
C’è qualcosa di piacevole nei sentimenti che si lasciano manovrare tanto facilmente.[…]
Si dimostrano utili quando si desidera influenzare le passioni di un altro. Eppure lo stesso Reginal, che poche mie parole hanno ridotto alla completa sottomissione rendendolo più trattabile, più affezionato e devoto che mai, mi avrebbe lasciato[…]
Non posso perdonare una tale prova d’orgoglio neanche di fronte alla sua attuale umiliazione, e non so decidermi se punirlo lasciandolo immediatamente dopo la nostra riconciliazione, oppure sposandolo e torturandolo per sempre.

Ho dato 4 come voto alla piacevolezza solo per il fatto che il romanzo è incompiuto, purtroppo l'autrice non ha terminato la stesura e ne ha affrettato la fine, ma io personalmente alla Austen darei solo dei 5

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A chi ama Jane Austen
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Papà Gambalunga
I misteri di Udolpho
Guerra
Il violino del pazzo
In affitto
In tribunale
Bandito
La fattoria delle magre consolazioni
Il possidente
Le torri di Barchester
Deephaven
Racconti di pioggia e di luna
La casa grigia
Il villaggio di Stepancikovo e i suoi abitanti
L'uccello nero
Il mago