Dettagli Recensione

 
Ragione e sentimento
 
Ragione e sentimento 2016-07-11 09:13:37 deborino
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
deborino Opinione inserita da deborino    11 Luglio, 2016
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Quale sentimento vincerà?

"Non sono il tempo né le circostanze a creare l'intimità
ma solo la predisposizione.
Sette anni non basterebbero a fare in modo che certe persone si conoscano l'un l'altra,
mentre per altri sette giorni sono più che sufficienti"

Ecco una delle più belle frasi di questo romanzo di Jane Austen.
"Ragione e Sentimento" è il secondo che leggo, dopo "Orgoglio e Pregiudizio" quindi è inevitabile un confronto tra i due.
Vorrei precisare prima che il romanzo tratta la storia di due sorelle molto legate tra loro: Elinor (che rappresenta la "ragione" e Marianne che rappresenta il "sentimento" entrambe molto giovani ma in età da marito per quell'epoca.
La storia quindi è ricca di intrighi sull'incontro con vari ragazzi, innamoramenti e delusioni in stile Jane Austen.
Leggendo questo libro, la cosa che mi ha interessato di più è stata vedere la differenza tra le due sorelle, la differenza nel reagire ad un determinato evento in base alla ragione (per Elinor) e al sentimento (per Marianne).
Devo inoltre aggiungere che questo libro è ricco di frasi, come la prima che ho citato che è la mia preferita, assolutamente attuali.
Questo ci fa capire quanto poco in realtà è cambiata la società in così tanti anni nonostante in apparenza sembri il contrario.
Ora veniamo al confronto con "Orgoglio e Pregiudizio".
Devo dire che quest'ultimo è più ricco di romanticismo ed intrighi, i personaggi sono meglio definiti e il finale mi ha soddisfatta di più ma comunque anche "Ragione e Sentimento" cattura subito l'attenzione e si può considerare, come l'altro, un capolavoro di questa autrice.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Ahimè, non conosco il libro. La citazione iniziale, tuttavia, mi riporta alla mente "Le affinità elettive" di Goethe.
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.1 (4)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Papà Gambalunga
I misteri di Udolpho
Il violino del pazzo
In affitto
In tribunale
Bandito
La fattoria delle magre consolazioni
Il possidente
Le torri di Barchester
Deephaven
Racconti di pioggia e di luna
La casa grigia
Il villaggio di Stepancikovo e i suoi abitanti
L'uccello nero
Il mago
Cristallo di rocca