Dettagli Recensione

 
Angeli ribelli
 
Angeli ribelli 2019-11-26 09:50:36 La Lettrice Raffinata
Voto medio 
 
1.8
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
2.0
La Lettrice Raffinata Opinione inserita da La Lettrice Raffinata    26 Novembre, 2019
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Qualcuno ha visto l'editor?

“Angeli ribelli” di Libba Bray è il secondo libro di questa trilogia etichettata come new gothic, in cui continuano le sovrannaturali avventure della sedicenne Gemma dopo le sconvolgenti (rolling eyes) rivelazioni nel finale di “Una grande e terribile bellezza”.
Tormentata dal senso di colpa e perseguitata da incubi e visioni, in questo capitolo Gemma ha il compito di vincolare la magia dei regni dispersa dopo il finale del primo libro e quindi a disposizione anche delle creature malvagie delle Terre d'Inverno. Nel frattempo arrivano le vacanze di Natale, che porteranno la protagonista -assieme alle amiche Felicity ed Ann- a Londra dove ritroverà la sua famiglia oltre a nuovi personaggi.
Lo stile dell'autrice e la cura dell'edizione non sono variate dal primo volume, ovvero sono ancora parecchio deludenti: descrizioni degne di un bambino delle elementari da un lato e cambi dal tu al Voi (al Lei!) dall'altro non aiutano certo a mantenere accesa l'attenzione del lettore per oltre cinquecento pagine, specialmente se molte di queste sono dedicate ad eventi e personaggi del tutto irrilevanti ai fini della trama orizzontale.
Oltre alle scene inutili, il romanzo è costellato da altre che posso definire semplicemente assurde: antagonisti che scelgono lo pseudonimo anagrammando il vero nome (antisgamo, proprio), medici che ignorano il Giuramento di Ippocrate raccontando ogni dettaglio sulle malattie dei pazienti psichiatrici e -vera chicca!- le protagoniste che minacciano di maledizioni un tentato suicida e si convincono di averlo in questo modo “salvato”.
E quando pensavo di aver ormai toccato il fondo, ecco arrivare anche l'assenza di revisione: vediamo un personaggio estrarre una bottiglia di assenzio nascosta nella biblioteca... peccato che quella non fosse casa sua! Come ha fatto a mettere lì il superalcolico? e perché la padrona di casa non si stupisce minimamente? Temo che queste e molte altre domande siano destinate a rimanere un vero mistero.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Quando accadono cose del genere, scolpisco nella mente il nome della casa editrice... per le occasioni successive nelle quali girerò tra gli scaffali delle librerie. Grazie dell' "avvertimento".
Di nulla! Tra l'altro mi sembra che la Elliot sia mezza-fallita, quindi...
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita alla finestra
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il borghese Pellegrino
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il dolce domani
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La congregazione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La strada di casa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Questa tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giura
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'enigma della camera 622
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
La nostra folle, furiosa città
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le imperfette
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri