Dettagli Recensione

 
Sbirre
 
Sbirre 2018-07-17 13:00:09 Mian88
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    17 Luglio, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Quoto solo De Cataldo.

Tre storie quelle presentate che assumono la forma di tre lunghi racconti scritti da tre autori diversi.
Nella prima, a firma Carlotto, ci troviamo di fronte all’ennesima poliziotta corrotta e fedifraga, nella seconda, a firma De Cataldo, ci troviamo davanti ad una agente precisa, incorruttibile e meticolosa che indaga su misteriosi morti che richiamano in parte il fenomeno del Blue Whale per poi distaccarsene e dar vita a un intreccio narrativo solido e ben architettato, la terza, a firma De Giovanni, è una sorta di prequel di quello che poi è divenuto “Sara al tramonto”.
Che dire, i nomi sono altisonanti, le aspettative altrettanto alte. Purtroppo però tra le tre l’unica vicenda davvero originale, innovativa e piacevole da leggere è quella di De Cataldo. Carlotto eccede con il malcostume dei funzionari di pubblica sicurezza – tema che ormai è stato trito e ritrito – e con la volgarità e le violenze al genere femminile, i suoi personaggi, infatti, faticano a entrare nelle grazie del lettore, De Giovanni, al contrario, non convince soprattutto se si è già letto – come nel mio caso – l’opera citata e di fatto successivamente pubblicata. Il risultato è un senso di delusione cocente che non manca di aleggiare nell’aria con tutto il suo disarmante aroma. A mio modesto giudizio “Sbirre” indossa i panni dell’evento mediato e si offre al grande pubblico al massimo come un libro per “novizi” di questi autori ma che è incapace di esprimerne il vero potenziale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Capisco quel che dici, Mian: non è la prima volta che accade. A me viene sempre da pensare che dietro alcune operazioni a più mani ci sia, prima di tutto, un intento commerciale. Forse sarò un po' malignetto...
In risposta ad un precedente commento
Matelda
17 Luglio, 2018
Ultimo aggiornamento:
17 Luglio, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
Non malignetto. Sincero : la finalità marketing è chiarissima.
In risposta ad un precedente commento
Mian88
18 Luglio, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
No, non lo sei, hai semplicemente ragione. Da vendere (visto che siamo in tema di Dio denaro, ci stava). Fortuna che “Sbirre” lo avevo preso in prestito in biblioteca...
In risposta ad un precedente commento
Mian88
18 Luglio, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
Esatto matematica, finalità chiarissima. Ribadisco, fortuna che era un prestito!
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Sorelle sbagliate
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stelle minori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il cuoco dell'Alcyon
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Tutto sarà perfetto
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Bugie e altri racconti morali
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ninfa dormiente
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La scuola
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Al Tayar
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Delitti senza castigo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Persone normali
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Nel silenzio delle nostre parole
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
L'estate dell'innocenza
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri