Narrativa italiana Fantasy Il bacio della morte
 

Il bacio della morte Il bacio della morte

Il bacio della morte

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Quando hai diciotto anni, vivi nelle remote foreste della Romania e il tuo unico obiettivo è dare la caccia alle spietate creature che popolano il Mondo Sotterraneo, non puoi permetterti distrazioni. E questo Thea lo sa molto bene. Abile mezzo demone dotato del potere dei sogni, è una ragazza ribelle e irriverente. Ma quando riceve il pugnale con cui cacciare gli Azura, è più che determinata a impegnarsi fino in fondo negli allenamenti che la renderanno ufficialmente una Cacciatrice. Però Thea si ritrova anche a resistere al costante impulso di azzuffarsi col padre e deve cercare di contenere l’attrazione per il nuovo compagno di caccia, un affascinante mezzo Succubo dal passato oscuro. Inaspettate rivelazioni e inquietanti avvenimenti sconvolgeranno la vita di Thea, divisa tra il desiderio di seguire chi ama e compiere il proprio dovere.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 5

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.2  (5)
Contenuto 
 
2.8  (5)
Piacevolezza 
 
3.0  (5)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il bacio della morte 2015-11-24 19:06:07 Valerina28
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Valerina28 Opinione inserita da Valerina28    24 Novembre, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Piacevole

Il bacio della morte, dell’italiana Marta Palazzesi, è il primo romanzo della trilogia urban fantasy young adult, dalle tinte romance, La Casa dei Demoni.Il romanzo è ambientato in Romania dove, in una sorta di college/centro d’addestramento/palazzo, vivono riuniti dei giovani mezzosangue (figli di demoni e umani, oppure di due mezzosangue), istruiti a diventare cacciatori di Azura, creature spietate che vivono nel Mondo Sotterraneo e attaccano indiscriminatamente. Già qui potrete capire l'originalità di questo libro!
Protagonista di questo libro è Thea Anderson, personaggio che, come avete ben capito, amo incondizionatamente. Ho amato tanti protagonisti ma nessuno -e dico nessuno- è come lei. E' un mezzo sangue demone con il potere di creare sogni, figlia di un'umana veggente e di un demone incubo. La ragazza appare inizialmente come una delle migliori combattenti dell'Accademia; però, è il suo caratteraccio -che io amo- a metterla spesso nei guai beccandosi ben quattordici richiami. Ha un carattere irruente e sconsiderato, si mette spesso in pericolo e non ne combina una giusta. Non nutre molto amore verso le regole e l'autorità.
Un bel giorno la vita di Thea viene ribaltata. Tutto sarebbe andato per il verso giusto, tuttavia la sorte volle che alla nostra cara protagonista gli venga assegnato un compagno di squadra molto sgradito di nome Damian; distruggendo così il sogno di potersi unire con la sua miglior amica Serena.
Da quel momento in poi, le cose si faranno sempre più pericolose e misteriose poiché il suo nuovo compagno di squadra sembra proprio non voler aprirsi con Thea nella maniera più assoluta. Non parla e questo non fa altro che aumentare la curiosità della nostra sfacciata e invadente protagonista che non si fermerà davanti a niente e a nessuno pur di scoprire la verità sul suo tenebroso compagno. Ma più indagava su di lui più il suo cuore si accendeva e il suo corpo divampava alla sua sola presenza e questo non lasciava presagire nulla di buono. Il vero problema con gli urban fantasy, soprattutto in questo ultimo periodo, è che sono tutti un po' uguali. Gli amanti di questo genere hanno, di norma, letto tutto il leggibile, o perlomeno tutte le serie più famose, nostrane e d’oltreoceano, quindi trovare qualcosa di memorabile e originale è, di per sé, qualcosa di estremamente difficoltoso, e non si fa mai un caso di stato per qualche somiglianza fra un romanzo e l’altro; bene o male si porta pazienza.
Ma devo dire che questo libro mi è piaciuto.
Per quanto riguarda lo stile, lo odio. Ci sono molti errori e la scrittrice è, a tratti, infantile. Tuttavia, delle volte l'ho trovato estremamente ironico e di facile lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il bacio della morte 2015-08-02 07:30:28 fraghi88
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
fraghi88 Opinione inserita da fraghi88    02 Agosto, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un fantasy in una Romania gotica


RECENSIONE
Ho iniziato questa saga con fiducia e devo dire che questo primo capitolo non mi ha per niente delusa. Ben si sa, che sempre più spesso i libri parlano di creature paranormali, fantastiche come vampiri, zombie, lupi mannari e quant’altro. Ma stavolta anche se la storia mette come protagonisti i demoni, devo dire che l’autrice sa il fatto suo.
La trama ci presenta Thea Anderson,una ragazza testarda, orgogliosa e ribelle, che non è la solita figa da paura, ma ha dei magnetici occhi verdi che sanno affascinare molto.
Il tutto si svolge nelle foreste della Romania, un’originale scelta per un libro, qui si nasconde un vero e proprio Palazzo popolato da demoni e mezzosangue. O per meglio dire una fenomenale scuola di addestramento per cacciatori e cacciatrici di Azura.
Thea è proprio una di queste cacciatrici, e sarebbe la più in gamba, se non fosse per i continui ammonimenti che gli insegnanti e il consiglio le affibbiano per i suoi comportamenti ribelli e la sua lingua troppo lunga.
Gli Azura, per chi non avesse letto il prequel ‘Il marchio di Damian’, sono delle creature diaboliche munite di lunghissimi artigli, che desiderano togliere la vita a sempre più demoni e mezzosangue.
Thea ha dei poteri speciali come tutti i mezzi demoni, perché suo padre è un Incubo, di cui lei ha ereditato il potere di poter creare i sogni delle persone ed entrarvi a suo piacimento, mentre sua madre è un’umana.
La ragazza sogna di diventare una cacciatrice professionista e liberare il mondo dagli Azura,così quando ogni studente della scuola compie la maggior età viene munito di un pugnale, il quale con un colpo deciso al cuore di un Azura, riuscirà a farlo morire all’istante.
La storia si farà molto più movimentata, quando dopo alcuni e feroci attacchi al Palazzo, la scuola decide di creare delle coppie di cacciatori e per controllare al meglio la situazione, verranno chiamati altri demoni e mezzi demoni provenienti da tutta Europa.
Thea spera di essere assegnata a Serena, sua amica del cuore, figlia di Grigor,governatore del Palazzo. La ragazza in passato ha perso la madre per colpa di un tragico attacco Azura.
Ma il giorno dell’assegnazione delle coppie, la sua migliore amica verrà assegnata a Came, il ragazzo che piace da sempre a Serena. E da lì i due si piaceranno sempre di più fino a diventare fidanzati.
Nel frattempo Thea viene assegnata ad uno sconosciuto di nome Damian. Un tipo molto taciturno e poco socievole, dai tanti lati oscuri, ma che possiede una straordinaria e magnetica bellezza.
Damian con il tempo svelerà alcuni segreti sulla sua vita passata e sul suo doloroso destino, mentre Thea scoprendone sempre di più gli straordinari poteri e il suo vero carattere, se ne innamorerà perdutamente.
Il ragazzo con la sua straordinaria sensibilità, le svelerà che al Palazzo c’è un imminente pericolo, forse un traditore.
Non posso svelare tutto sulla trama, perché il lettore deve sorprendersi e scoprire durante la lettura quanto l’autrice sia riuscita a creare un mondo libresco tutto suo.
Molto utili per l’evolversi della storia saranno i numerosi personaggi secondari, come Ania e Alex, cugini di sangue di Serena.
Posso solo dire che Thea rischierà seriamente la sua vita per le persone che ama, e soprattutto la scrittrice lascia sempre dei punti interrogativi in sospeso per lasciare incuriosito il lettore e spingerlo a scoprire cosa si nasconderà nel secondo capitolo, che ho già iniziato tra l’altro.
A volte davvero esilaranti e quasi pervasi da quella sana ilarità, i dialoghi fra la protagonista e Damian; ma non mancherà di certo quella punta di romanticismo e di disarmante attrazione fisica.
Una saga che mi ha conquistato veramente e che ho trovato molto più scorrevole e accattivante di altre.
Una lettura consigliata a tutti, a chi vuole deviare la mente con ironia, fantasia e anche seducente romanticismo.

Francesca Ghiribelli.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi vuole scoprire un nuovo talento italiano tutto fantasy!
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il bacio della morte 2013-07-16 18:13:46 Christy Unbuonlibro
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Christy Unbuonlibro Opinione inserita da Christy Unbuonlibro    16 Luglio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una lettura abbastanza piacevole

Stanotte qualcuno potrebbe insinuarsi nei vostri sogni...

Troverete questa frase nel retro del libro Il bacio della morte, non è già di per sé una frase molto angosciante? In più sotto di essa ci sono dei graffi che squarciano il vestito nero della ragazza in copertina, svelando delle ferite rosso sangue. Il tutto crea una maggiore angoscia nel lettore, che si accinge alla lettura ancora con più timore.


A differenza di molti altri fantasy, la protagonista non è una semplice umana che scopre dopo di avere dei poteri speciali. In questo libro, si parte subito con una marcia in più... Thea, che fin dall'inizio ha dei poteri, è una ragazza ribelle e testarda di 18 anni che vive nelle foreste della Romania, dove si nasconde un complesso di edifici imponenti agli occhi degli umani. All'interno vi sono le scuole per i giovani e le abitazioni di umani, demoni e mezzi demoni (nati da un demone e un umano). Thea è una cacciatrice di creature sotterranee, chiamati Azura esseri crudeli e spietati, che amano arrecare dolore ai demoni e infine ucciderli con le loro lunghe unghia affilate. Io li immagino un po' come una specie di “Edward mani di forbice” però più carini. La protagonista frequenta la scuola per diventare una cacciatrice professionista e poter essere libera di girare il mondo alla ricerca di Azura da uccidere. Quando i mezzi demoni o demoni compiono la maggiore età gli viene dato un pugnale, con il quale uccidere gli Azura, basta un colpo deciso nel cuore e quelle creature scompaiono agonizzanti. E inoltre vengono create delle coppie tra i vari studenti, che per i successivi due anni dovranno combattere e allenarsi insieme.
Dopo alcuni attacchi direttamente all'interno dei palazzi, per aumentare le difese, arrivano dei ragazzi da dei palazzi minori, disseminati in tutta Europa. Anche loro verranno inseriti nelle coppie. E Thea con chi poteva finire?
Ovviamente con Damian, un ragazzo affascinante ma silenzioso, nessuno sa da dove arriva... nasconde un segreto terribile, che in pochi conoscono e che Thea scoprirà.
Ma non voglio svelarvi altro, se no faccio spoilers.



Aggiungo soltanto un'ultima cosa. La maggior parte di demoni e mezzi demoni hanno dei poteri speciali, ereditati da uno dei genitori. Thea è un Incubo come il padre (con il quale non ha un bel rapporto), può entrare nei sogni altrui e modificare i luoghi o i personaggi dei sogni a proprio piacimento. Ma il suo potere è molto instabile, ancora non riesce molto bene ad averne padronanza.
Thea dovrà scegliere se seguire il proprio sogno di diventare cacciatrice di Azura o se ascoltare il proprio cuore e correre un pericolo grandissimo, soltanto per amore.
Si troverà spesso a dover proteggere le persone a cui vuole bene e rischierà più di una volta la vita. Ma per fortuna c'è sempre qualcuno pronto a salvarla o a guarirla.

Questo libro non ha una vera fine, proprio per questo non vedo l'ora di leggere il secondo libro!! Vorrei sapere come finirà la storia e se alla fine Thea diventerà una cacciatrice. A me è piaciuto molto,uno young adult davvero carino ^^
A proposito di esso avevo letto pareri contrastanti, ma io penso che abbia tutte le carte in regola per piacere ai lettori del genere. Forse l'unica cosa che non ho apprezzato è che molte cose erano scontate, prima che le leggessi sapevo come sarebbero andate. Si sa che i fantasy sono un po' tutti così, no? Però in compenso alcuni punti sono davvero imprevedibili, ti aspetti di tutto tranne quello che succede realmente. Questo aumenta la sorpresa e la curiosità del lettore.
Ho divorato in 3 giorni questo libro (e io solitamente sono lenta a leggere), non volevo lasciarlo e non appena sono finite le pagine, diciamo che mi sono sentita un po' vuota e abbandonata. Infatti come vi dicevo, aspetto con ansia il seguito, sperando di trovare qualche risposta alle mie domande.

Una lettura leggera e poco impegnativa, consigliata soprattutto ai più giovani lettori, adolescenti che amano le storie di demoni, con un pizzico di romanticismo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il bacio della morte 2013-02-07 08:56:03 Bianca Rita Cataldi
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Opinione inserita da Bianca Rita Cataldi    07 Febbraio, 2013

Casa dei demoni vol. 1

Il giorno del diploma è ormai giunto per Thea, Serena, Cameron e Shane, amici per la pelle sin dall'infanzia. Si tratta di un diploma particolare: quello di cacciatori di demoni. I quattro amici, infatti, sono degli "ibridi", ovvero mezzidemoni nati da un demone e da un umano. Vivono in un Palazzo in Romania, in una zona protetta nella quale, controllati da Master scelti, imparano l'arte del combattimento contro gli Azura, crudeli demoni del Mondo Sommerso. All'indomani del diploma, ad ogni mezzodemone viene assegnato un compagno di combattimento che lo aiuterà a fronteggiare i demoni nei successivi due anni di apprendimento. Serena e Thea, sicure di dover essere abbinate, vengono invece sorprese dalla decisione dei Master di separarle e di assegnare alla prima, Cameron, e alla seconda Damian, un perfetto sconosciuto dalle origini misteriose. La situazione si complicherà quando Thea inizierà ad intravedere l'oscuro passato che si cela nel verde degli occhi di Damian, e l'arrivo di Ania e Alex, cugini nobili di Serena, renderà la situazione ancora più intricata e difficile.

Devo confessare che, all'inizio, questo libro non riusciva proprio a prendermi. Parte lento e, nonostante la lingua affilata e l'humour della protagonista si fa un po' di fatica ad affezionarsi a lei. Tuttavia, da un certo punto in poi - quando Damian diventa uno dei personaggi principali - la storia decolla e scorre liscia fino alla fine. Se di fine si può parlare, considerando che siamo solo al primo volume di una trilogia. Un buon esordio, senza dubbio, anche se attraversato a tratti da una narrazione un po' incerta. Aspetto con ansia i prossimi capitoli della serie, perché ho il presentimento - fondato - che Marta Palazzesi stia per sorprenderci.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Non so perché, ma mi vengono in mente "Il diario del vampiro" di L.J.Smith e la saga "Fallen" di Lauren Kate
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il bacio della morte 2013-01-21 12:55:33 Proctor
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
2.0
Opinione inserita da Proctor    21 Gennaio, 2013

Sconsigliato

Bella trama. Scritto bene. Piacevole da leggere. Il tutto condito con una generosa dose di ironia.
E allora, perché il giudizio è così basso?

Be', avete presente la serie di Richelle Mead, L'Accademia dei Vampiri? Ecco, sostituite la parola 'vampiro' con la parola 'demone' e otterrete il libro della Palazzesi, Il Bacio della Morte. Cioè, se avete letto entrambe, direi che la somiglianza è notevole (per non dire inquietante).

- Thea = Rose (che poi la Tea non è una rosa gialla?); stesso carattere, stesse dinamiche, stessa ironia; ovviamente, la narrazione è in prima persona, come nel caso di Rose; il bacio della morte, baciata dalle tenebre... ma no, sarà solo una coincidenza.
- Serena = Lissa; è bionda, è la figlia del capo, è l'obiettivo di vari rapimenti; certo, è una cacciatrice come Thea, ma più o meno dopo il secondo capitolo 'si dimentica' di avere anni di addestramento alle spalle o dei poteri da demone e diventa identica alla palla al piede che è Lissa per Rose.
- Damian = Dimitri; altissimo, forte e praticamente invincibile; certo, anche lui – come il suo gemello Dimitri – è innamorato pazzo della nostra protagonista, ma, indovinate un po'?, sono compagni di caccia, per cui non dovrebbero pensare a proteggersi l'un l'altro durante la battaglia (davvero sono l'unica a cogliere queste 'vaghe' somiglianze?).
- Alex = Adrian; insomma, è l'altro del trio, quello bellissimo, ricchissimo e di nobili natali che annega i propri dispiaceri nell'alcool.
- Azura = Strigoi; già, sono i demoni cattivi, vivono in un Mondo Sotterraneo e sono velocissimi e quasi indistruttibili; li immagini come demoni senz'anima, ma non sono altro che figure dall'aspetto normalissimo, se si eccettua la presenza di artigli al posto delle unghie.

Già. E potrei andare avanti ancora. Cos'ha fatto la Palazzesi, dunque? Ha preso la trama dell'Accademia dei Vampiri, i poteri dei personaggi (sì, si parla anche di compulsione, ragazzi) e ha rimescolato le carte, dando il potere dell'uno all'altro e via dicendo.
Davvero, come libro non mi sembra altro altro che una scopiazzatura appannata di una serie ben più originale.

Sconsigliato. Se la trama vi attira, compratevi piuttosto la serie della Mead.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
Richelle Mead
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Del nostro meglio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita intima
Valutazione Utenti
 
2.5 (2)
La libreria dei gatti neri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bell'abissina
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.5 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Millennio di fuoco. Seija
Il pianto del corvo
The ancient melody. The oblivion lake
Dracula ed io
L'ottava confraternita
Evelyne. Una donna di nome Dio
Il fuoco di Acrab. La saga del Dominio
La regina del silenzio
Niccolò Spirito
Absence. Il gioco dei quattro
L'accademia di Anjur. Il numero trentuno
La regina rossa
Eymerich risorge
Hania. Il cavaliere di luce
Le lame di Myra. La saga del Dominio
Eternal War. Gli eserciti dei santi