Il dragone Il dragone

Il dragone

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Il dragone, romanzo di Luca Gandolfi edito da Mursia. Milano, 1802: nei salotti tutta la sensiblerie lombarda si riunisce intorno ai francesi e si fanno prove di Repubblica; Foscolo folleggia per Antonietta Fagnani Arese passando di duello in duello; la nobildonna Ada Pozzi Frascati organizza concerti di gran classe e per la città si muovono gli eleganti ufficiali di Napoleone. Due misteriosi e orrendi episodi incrinano il quadro idilliaco: appena fuori dalla cerchia delle mura, vengono ritrovati gli scheletri perfettamente spolpati di due neonati deformi. Il giovane capitano dei dragoni di Napoleone, Xavier Danceny, viene incaricato delle indagini. Alla testa di una strana task force di investigatori composta dal tenente Marcel Brignac, l’ex prigioniero scozzese Stevenson e la giovane marchesa Cristina Frascati, il capitano s’immerge nei segreti della Milano napoleonica dove dietro i salotti mondani e letterari si nasconde una torbida vicenda di amori proibiti e di innocenze violate. Un romanzo dove la storia si fa avventura, popolata di personaggi indimenticabili: aristocratici e villani, idealisti e vecchie mammane, dame e prostitute, soldati e poeti.

Luca Gandolfi è nato nel 1969 a Milano, dove vive. Ha curato opere su Ernest Hemingway, su Thomas Gray e sull’Europa del XVIII secolo. Appassionato collezionista di libri antichi, in particolare di letteratura popolare del primo romanticismo, dal 1994 tiene cicli di conferenze letterarie presso librerie e associazioni culturali.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il dragone 2012-09-09 07:16:21 Deborah Epifani
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Deborah Epifani Opinione inserita da Deborah Epifani    09 Settembre, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Avventura e romanticismo nella Milano dell''800

Se siete alla ricerca di un buon romanzo italiano di cappa e spada, e non solo, in grado di fondere con giusta dose e piacevolezza romanticismo, mistero, umorismo e arguzia, vi consiglio Il Dragone, di Luca Gandolfi, edito da Mursia Editore.
Un esordio letterario godibilissimo che cattura il lettore grazie a un ritmo costante, personaggi ben tracciati e ambientazione realistica. Gandolfi ci accompagna nella vera Milano dell'ottocento, tra salotti di letterati, giovani ufficiali dell'esercito e figure popolari come le mammane, ormai scomparse, dimostrando così di sapersi ampiamente destreggiare non soltanto nella narrazione, fluida, gradevole, ben architettata nella sua linearità, ma anche nella materia storica italiana.
E non a caso, dal momento che l'autore è da anni un appassionato studioso e collezionista di letteratura popolare del primo romaticismo. Lo si nota anche nella scelta del linguaggio, che si adatta magnificamente al contesto, seppur sfrondato con sapienza dagli eccessi stilistici tipici del tempo.
Ci si appassiona presto alle vicende del fascinoso Danceny, capitano dei Dragoni di Napoleone e classica figura dell'eroe; ma anche dei suoi sottoposti, nonché amici, quasi si avesse tra le mani un frizzante I tre moschettieri tutto italiano, con qualche interessante colpo di scena, indagini poliziesche e una punta di mistero. Degne di nota, poi, le figure femminili, che ben incarnano due tipologie classiche della donna ottocentesca italiana.
Non un romanzo classificabile all'interno di un unico genere, dunque, e proprio per questo adatto a un pubblico più vasto che va oltre il testo storico. Una scoperta davvero piacevole. Consigliato!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Il dragone 2012-06-06 15:33:55 lilith shadows
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
lilith shadows Opinione inserita da lilith shadows    06 Giugno, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Piacevole sorpresa

Buon esordio letterario: romanzo piacevole, scorrevole, capace di coinvolgere il lettore e indurlo rapidamente a terminare la lettura.
La trama è semplice e lineare, congegnata in maniera efficace sia per quanto riguarda la miscela di elementi tipici del sottogenere “cappa e spada” – avventura, duelli, amor galante ed eroi gentiluomini d’altri tempi –, sia per lo sviluppo dei temi centrali nella narrazione della storia, che mantiene un buon equilibrio fino alla fine del libro; intrighi e misteri si svelano poco a poco, evitando di concentrare tutta la suspense nei primi o negli ultimi capitoli. Il che contribuisce a mantenere vivo l’interesse.
Con una cura del dettaglio che evidenzia un’approfondita conoscenza storico-letteraria, come dimostra il suo curriculum vitae, Gandolfi è stato capace di trasportare il lettore nella vera Milano dell’epoca, senza però servirsi di descrizioni eccessive e ridondanti che avrebbero smorzato il ritmo dell’azione. Anche se, d’altro canto, qualche tratto in più non avrebbe guastato, soprattutto per chi Milano non la conosce.
Allo stesso modo lo stile, pur conservando un linguaggio consono al contesto temporale, è fluido, semplice e molto scorrevole, con una connotazione moderna riscontrabile anche nella costruzione narrativa. L’indagine investigativa che affrontato i protagonisti, infatti, si avvicina quasi ai thriller polizieschi di matrice contemporanea, restando tuttavia fedele al suo genere e mantenendosi credibile.
Finale a sorpresa degno di nota, che tocca un tema molto attuale, a conferma di una buona costruzione della suspense e dell’uso degli elementi del genere giallo.
Questo permette a “Il Dragone” di valicare il target di base del romanzo storico, rendendolo accessibile a un pubblico più ampio, anche con altre preferenze.
Benché i personaggi rientrino in categorie fin troppo delineate di protagonista-antagonista/eroe-cattivo, considerando il genere d’appartenenza e il fatto che incarnino valori e modelli ben definiti, insieme alla cura nella loro caratterizzazione, risultano comunque credibili e simpatici, coerenti nei loro pensieri e nelle loro azioni. Così il protagonista Xavier Dancey, che è esattamente il tipo d’uomo che tutte le donne sognano e gli uomini invidiano, è una figura simpatica e accattivante.
La figura femminile di maggiore spicco, la marchesina Cristina Frascati, che risalta sulle altre per il carattere anticonformista e l’educazione singolare per l’epoca, ricorda Sofia, il modello di fanciulla aristocratica descritta da Jean Jacques Rousseau nell’Emilio, il suo più famoso trattato pedagogico. E, anche in questo caso, è capace di attirarsi le simpatie del lettore.
Unico appunto forse, che non lede in ogni caso la piacevolezza della lettura, soprattutto per quanto riguarda il personaggio di Cristina e negli ultimi capitoli, è qualche descrizione dello stato d’animo del personaggio che appare superflua poiché già intuibile dal lettore.
Oltre ai protagonisti, il romanzo è costellato di altre interessanti figure che li accompagnano nell'avventura e sono altrettanto ben caratterizzati: ad esempio il prigioniero scozzese Stevenson, il tenente Brignac e il giovane poeta innamorato Vittorio.
Non so se rientri nel piano dell’autore, ma altre avventure del capitano Dancey e compagni sarebbero molto gradite.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Questione di Costanza
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri