Una prateria divisa Una prateria divisa

Una prateria divisa

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di Una prateria divisa, romanzo di Andrew Grey edito da Dreamspinner Press. Dopo un anno trascorso alla scuola di medicina, Dakota Holden ritorna a casa per prendersi cura degli affari di famiglia a tempo pieno e aiutare suo padre a convivere con la sclerosi multipla. Devoto alla sua famiglia, Dakota si concede solo una settimana di vacanza all'anno, che trascorre in luoghi esotici a divertirsi più che può. Durante l'ultima vacanza, una crociera, Dakota ha stretto amicizia con Phillip Reardon, che ha riempito un vuoto molto importante nella sua vita. Per cui, quando Phillip decide di accettare il suo invito a visitare il ranch, Dakota è felice di rivederlo e di conoscere il suo amico veterinario, Wally Schumacher. Nonostante la tendenza di Wally ad aiutare i lupi a cui gli uomini di Dakota sparano per proteggere il bestiame, i due scoprono di avere molto in comune, inclusa una forte attrazione reciproca. Ma dovranno decidere se la prateria del Wyoming è grande abbastanza per il bestiame di Dakota, i lupi di Wally e il loro amore.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.6
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
3.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Una prateria divisa 2014-02-11 16:43:14 Ery89
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Ery89 Opinione inserita da Ery89    11 Febbraio, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Al cuor non si comanda

Ho scoperto questa serie girando nel web, mi ha affascinato così ho deciso di leggerla tutta.
La prateria divisa è il primo volume della serie “Storie della prateria” così composta:

1. Una prateria divisa
2. Guai nella prateria
3. Una prateria sconvolta
4. Una prateria straniera

Una serie che parla delle vicende amorose e di vita quotidiana di sexy cowboy, dottori, veterinari e rock star, ambientate nelle selvagge praterie del Wyoming. In particolare questo capitolo parla di Will un veterinario di città e di Dakota un laureando dottore che abbandona gli studi per gestire il ranch di famiglia. Si sa che la vita in un piccolo paesino non è facile e ancora di meno se si è omosessuali. Dakota nasconde i suoi gusti e tiene a bada i suoi ormoni finché non incontra Will. Con il suo fisico minuto e la sua passione per gli animali farà breccia nel suo cuore e gli farà ammettere a tutto il villaggio il suo segreto. Naturalmente la strada non sarà facile ma l'autore è riuscito a descrivere tutte le sfumature facendomi battere forte il cuore ad ogni situazione. Le scene di sesso non sono volgari ne super bollenti ma ho molto apprezzato la scelta di far fare ai nostri protagonisti l'Amore e non il sesso crudo come a volte capita di leggere in libracci (scusatemi il termine) dove l'autore non è stato in grado di entrare nel cuore dei personaggi. Con questo primo volume ho imparato a conoscere i protagonisti e non vedo l'ora di leggere i seguiti. Il romanzo è ricco di sentimenti e racconta sopratutto le difficoltà che gli omosessuali incontrano nel mondo, sopratutto in paesi piccoli. Spero che il libro sia arrivato nel cuore di tutti facendo capire a quei testoni che ancora non lo sanno che non c'è niente di male nell'essere omosessuali. Credo (non voglio offendere nessuno) che chi pensa il contrario sia solo ignorante perché come è normale e giusto che io ami mio marito e altrettanto normale e giusto se un uomo ama un altro uomo o una donna un'altra donna. D'altronde non c'è il detto “Al cuor non si comanda”?

Erica


Recensione presente anche sul mio forum.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi piace leggere romanzi M/M
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
Una prateria divisa 2013-03-21 08:40:34 Amarilli73
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Amarilli73 Opinione inserita da Amarilli73    21 Marzo, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

W il cowboy rude ma romantico!

Dopo il successone cinematografico de “I segreti di Brokeback Mountain” (ve lo ricordate il film del 2005?) non ci sorprendiamo all’idea di certi cowboy all’apparenza rudi e selvaggi, ma nel profondo teneri e romanticoni: i cowboy di Andrew Grey toccano esattamente queste corde, rientrando perfettamente in questo nuovo immaginario collettivo.

Dakota, Kota per gli amici, massiccio cowboy (e dunque, fisicamente, un omone), devoto al padre malato e al ranch di famiglia, non ha mai rivelato a nessuno le proprie inclinazioni, specie ai mandriani che condividono con lui la dura vita della cura e dell’allevamento del bestiame. Questo finché non riceve la visita di Phillip, l’amico ed ex-amante di città, che porta con lui il neo veterinario Wally, nonché, fisicamente, l’ometto della storia (a tal proposito, non discuto le scelte di traduzione, ma la contrapposizione omone-ometto ogni tanto faceva alquanto sorridere).

Dakota e Wally sono tra loro agli antipodi, e non solo fisicamente: Wally ad esempio non vede nei lupi una minaccia per il ranch, ma una specie da proteggere e comprendere nella loro natura selvaggia. Però la passione nasce ed è profonda, anche se non facile.
In effetti, è ancora dura la vita nel Wyoming rurale e ancora molto omofobo: “ti piace la quaglia o il condor?” è e ancora una domanda su cui riflettere, prima di dare una risposta potenzialmente pericolosa.
Romanzo gradevole; lo consiglierei a chi vuol leggere un M/M, ma senza eccesso di scene fisiche a cui ci hanno invece abituato altri autori.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
M/M - Primo volume di "Stories from the Range series"
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La mia giornata nell'altra terra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fortuna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La treccia alla francese
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Città in fiamme
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ritratto di donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tessitore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il segreto dell'alchimista
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La stanza delle mele
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il ritorno di Sira
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stalingrado
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fame blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

It ends with us. Siamo noi a dire basta
Il bacio. The winner's kiss
La leggenda di Loreley
Frederica
Un regalo per Miss Violet
Amo la mia vita
La metà del cuore
Appuntamento dove il cielo è più blu
Una sirena a Parigi
La casa sul fiume
Tutta colpa di Mr Darcy
Il diario segreto di Lizzie Bennet
La ragazza del sole
Ti regalo le stelle
L'opale perduto
Maledetta felicità