Dettagli Recensione

 
Le notti bianche
 
Le notti bianche 2014-10-05 13:20:15 Giuliacampy
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Giuliacampy Opinione inserita da Giuliacampy    05 Ottobre, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La bellezza impalpabile dei sogni

L'opera di Dostoevskij dimostra come la lungimiranza e la profondità di un autore e dei suoi libri possa essere contenuta in poche pagine, essenziali ma superbe. La caratteristica che ho amato di più di questo romanzo è la sua semplicità che, è importante sottolineare, non corrisponde a facilità. Il libro è semplice perché fatto di sentimenti autentici, sinceri e non ricerca argomenti complessi e sofisticati per indagare a fondo l'animo degli esseri umani. Due personaggi sui quali si proietta l'ombra di un terzo misterioso uomo, si incontrano e parlano di loro stessi, delle proprie debolezze, dei propri sogni senza avere paura di rivelarsi l'uno all'altro pur essendo dei perfetti sconosciuti. Al contrario, il fatto stesso di non sapere nulla del proprio interlocutore li spinge ad aprire il loro cuore, con la consapevolezza che non saranno giudicati ma semplicemente ascoltati.
Quattro notti sono sufficienti a creare un'intimità incredibile tra i due, come se il tempo trascorso insieme si fosse inspiegabilmente dilatato. Il protagonista appare quasi come un eroe romantico, vissuto in un mondo di fantasia così meraviglioso da rendere infinitamente duro il ritorno alla realtà, una realtà che sembra estranea, nemica di un uomo che non conosce compagnia se non quella dei suoi intricati pensieri. Si tratta quindi di sogni dalla bellezza impalpabile, sogni che ci rendono umani ma che talvolta assorbono così fortemente la nostra anima da trascinarci in un oblio da cui è difficile fare ritorno. Questa è la ragione per cui il protagonista vive in solitudine e soffre per questo tanto che prova una gioia incommensurabile non appena trova qualcuno che sia disposto a parlare con lui e che apprezza i suoi bizzarri ragionamenti. Da un lato c'è quindi l'ingenuità e la dolce ignoranza di una ragazza e dall'altro un uomo intelligente, colto, che finalmente riesce a dare sfogo alle proprie emozioni così attentamente custodite e nascoste a coloro che avrebbero tentato di criticarle, quando invece i sentimenti non possono essere giudicati ma devono essere semplicemente ascoltati. Purtroppo però la vita ha una sua concretezza, una sua realtà che non siamo in grado di annullare semplicemente con la nostra fantasia e il sognatore è destinato a fallire e a piombare nuovamente nel suo stato di solitudine. Così quelle quattro notti di risate e di lacrime, di astratta concretezza, sebbene così brevi e fugaci, lo hanno reso felice e hanno dato un senso alla sua esistenza.
Si tratta quindi di un libro fatto di sentimenti forti e miti allo stesso tempo, di fantasia e realtà, un libro che ci ricorda quanto sia piacevole talvolta abbandonarsi alla catena illimitata dei nostri pensieri e della nostra immaginazione in un'epoca in cui il rischio più grande forse non è quello di perdersi nei sogni, ma smarrirsi in un mondo virtuale che ci priva della nostra identità.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Giulia, complimenti per la recensione, veramente bella.
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
L'America in automobile
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

I misteri di Udolpho
Il violino del pazzo
In affitto
In tribunale
Bandito
La fattoria delle magre consolazioni
Il possidente
Le torri di Barchester
Deephaven
Racconti di pioggia e di luna
La casa grigia
Il villaggio di Stepancikovo e i suoi abitanti
L'uccello nero
Il mago
Cristallo di rocca
Il racconto della vecchia balia