Dettagli Recensione

 
La fattoria degli animali
 
La fattoria degli animali 2020-09-22 13:12:12 Chiara Semeraro
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Chiara Semeraro Opinione inserita da Chiara Semeraro    22 Settembre, 2020
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Capolavoro del Novecento

La fattoria degli animali è un romanzo distopico di George Orwell; lo scrisse a partire dal 1943, ma l’idea iniziale per questo romanzo risale al 1937. In quegli anni il partito comunista aveva la maggioranza in Russia e nel 1937 venne eletto Stalin come leader del Soviet Supremo dell’Unione Sovietica, che successivamente fondò un regime dittatoriale. Infatti questo romanzo si potrebbe definire una “metafora sulla dittatura comunista” e sul totalitarismo di Stalin. Proprio perché mette in evidenza delle verità scomode fu pubblicato un anno dopo essere stato portato a termine e fu rifiutato da ben quattro editori. Quando venne pubblicato (1945) fu inserito nell’indice dei libri proibiti in Russia ed è stato tolto solo nel 1986 con l’avvento della Perestrojka.
La fattoria degli animali è uno dei romanzi che ho apprezzato di più perché è un libro che denuncia in modo molto diretto la perdita di ogni libertà fondamentale, la mistificazione e la deformazione della realtà da parte dei poteri politici e la distorsione dei valori (come quello dell’uguaglianza) che avevano ispirato la Rivoluzione. Inoltre lo stile di Orwell rende il romanzo molto scorrevole e, senza l’utilizzo di molte descrizioni, l’autore riesce a focalizzare l’attenzione del lettore su una trama semplice, ma di grande impatto. Per di più non bisogna sottovalutare l’importanza del saggio finale sulla libertà di stampa, che spiega gli argomenti trattati nel romanzo.
La franchezza e l’energia stilistica dell’autore rendono il romanzo facile da capire ed accessibile a tutti. Per trovare delle note negative in questo romanzo mi sono dovuta sforzare molto, ma mi è stato impossibile trovarne.
Credo proprio di poter definire questo romanzo il più bello che io abbia letto fino ad ora: la semplicità con cui l’autore tratta argomenti scomodi per l’epoca, lo stile e il messaggio che vuole comunicare lo rendono un capolavoro. Sicuramente rientra tra le opere più celebri del Novecento, infatti venne inserito nella Modern Library List of Best 20th-Century Novels.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
1984 o romanzi dello stesso genere.
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Ciao Chiara e benvenuta su Qlibri! Presenti un gran bel libro, prezioso. Buone letture.
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angeli per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
Inchiostro simpatico
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri