Dettagli Recensione

 
Leggenda privata
 
Leggenda privata 2023-05-13 15:05:43 Emilio Berra TO
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Emilio Berra  TO Opinione inserita da Emilio Berra TO    13 Mag, 2023
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il padre che non vorrei

Un libro assai scomodo; un racconto 'di formazione', disagio e sofferenza.
Autobiografico tanto da non mutar neppure i nome dei famigliari; padre compreso, autoritario e inquisitore, noto designer di successo che diffidava il pargolo dal frequentare 'imbecilli' , intendendo con questo la maggior parte della gente.
L'Io-narrante indaga nella propria infanzia 'sanguinosa' e nella mesta adolescenza.
"I miei genitori, per motivi ideologici, non hanno mai avuto né automobile né televisione", dice. Per il padre, marxista-leninista, televisione significava America. E tanto basti.
La madre, anche lei disegnatrice, "transfuga dal ceto borghese", aveva praticato scalate in montagna con Dino Buzzati e addirittura Walter Bonatti.
Non ci furono rotture con le rispettive famiglie, ma si disfecero dei valori con cui vennero educati, senza costruire nulla in cambio se non adesione ideologica, il padre ; lei invece era sempre 'oltre' .

Una madre, fatta di talento e intelligenza, "ma talmente autodistruttiva da diventare (...) una perfetta macchina di dolore" .
Col padre andò molto peggio : svilimento e umiliazione; un figlio mai all'altezza, se non per l'eccezionale quoziente intellettivo proclamato da un test con 300 coetanei. Poi grossolana invadenza in campo sessuale : lo voleva aridamente 'maschio', tanto da abbassargli la figura femminile a un ammasso di carne.

L'autore ha certamente qualcosa da dire, ha parecchio talento, non divaga. Mostra le ferite ma non si accascia, non teme di presentarsi in tutte le sue fragilità, di 'denudarsi' in tutti i sensi.
La scrittura, coi suoi barocchismi, è originale e non ostentata, ma andrebbe ripulita di qualche eccesso.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...

narrativa contemporanea
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Grazie Emilio, sapere che ti è piaciuto mi orienta sulla possibilità di leggerlo, dopo "Cento poesie d'amore a Ladyhawke" non ho più letto nulla di questo autore.
Ciao Emilio, non ho mai avuto il piacere di leggere questo autore. Grazie per avermi incuriosito, lo metto subito in lista. Buone letture.
Laura, spero non ti deluda, ma è un libro che non si dimentica facilmente.
Enrico, dell'autore ho letto alcuni libri, ma solamente questo m'è parso di notevole impatto.
Ciao Emilio, questa autobiografia mi incuriosisce, grazie sopratutto alla tua ottima recensione.
Dal tuo punto di vista è veritiera o "romanzata"?
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Parole nascoste
Ricordatemi come vi pare
Il fuoco che ti porti dentro
Il dolore non esiste
Dare la vita
Come d'aria
Tempesta
Vecchiaccia
Stirpe e vergogna
Proust e gli altri
Una persona alla volta
I due palazzi
Scottature
Al giardino ancora non l'ho detto
Il lato fresco del cuscino
Senza