Dettagli Recensione

 
La ragazza dei fiordalisi
 
La ragazza dei fiordalisi 2014-01-20 10:22:32 Baobab
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Baobab Opinione inserita da Baobab    20 Gennaio, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Crisi letterarie e Simona Ahrnstedt

Dopo un ciclo di letture piuttosto infelici, in cui ho maneggiato autori e storie del tutto scialbe, anonime e già dimenticate, adocchio su internet un riferimento al secondo libro di Simona Ahrnstedt. Non volendo accettare la mia totale crisi con questo genere letterario che comincio a trovare addirittura fastidioso, decido di appellarmi a quest’autrice che avevo già molto apprezzato in “Ritratto di donna in cremisi”.
Paragonata da qualche esagerato alla “nuova Jane Austen” (confronto che a dirla tutta non ha neanche un grande senso, a causa dei due secoli che le dividono!), Simona Ahrnstedt mi ha finalmente permesso di trovare una riposta ai miei dubbi. Ho bisogno di allontanarmi da questi romance a da tuto ciò che è rosa!

Mi sono informata sul sito ed ho visto che il libro non aveva ancora una scheda e così ho voluto proporvi una recensione (seppur tiepida) della storia di Illiana e Markus, perché penso che questa autrice meriti (indipendentemente dalle mie crisi personali!) un po’ di pubblicità!

Siamo al solito in Svezia, questa volta però ci troviamo nel Medioevo e il giovane guerriero Markus, braccio destro del Re e combattente indomito è fermo con i suoi uomini in una locanda, a sorseggiare birra e godersi un po’ di ristoro. Un lungo viaggio li attende e da maschio alfa qual è, Markus chiede al maldestro Philippe, suo attendente, di portargli la vedova bionda che per strada lo aveva adocchiato con interesse.
Ora, va bene che Philippe non brilla di intelligenza, ma con il misero riferimento “capelli biondi, bocca grande, vestiti grigi, disponibile” quante speranze ci sono che il ragazzo non si confonda?
Il caso vuole che Philippe si imbatta in Illiana, bionda e nuda dopo una bella nuotata e non ha più dubbi, è lei! Senza troppe storie se la carica sulle spalle e la porta dal suo temibile comandante.
Il fraintendimento viene subito risolto, Markus riconosce l’errore e trovando la ragazza poco interessante e pericolosamente nubile (e nuda!) si offre di scortarla fino a casa. Un incontro imprevisto e una serie di equivochi ribaltano la situazione e i due che speravano di separarsi il prima possibile rimarranno incastrati in un gioco di diplomazie e interessi economici.

Ho apprezzato molto i due personaggi principali, Illiana non è una bellona, spesso nelle descrizioni di Markus la vediamo sproporzionata e piuttosto anonima, ma è una studiosa, incredibilmente determinata e molto leale. Markus invece è un giusto, con la nomina dello stupratore violento mangiabambini, è invece un lavoratore instancabile e un brav’uomo.
La storia si srotola in modo apprezzabile, c’è del ““mistero”” qua e là e la Ahrnstedt ci risparmia qualche fastidioso cliché (Deo Gratias!).
Avrei preferito sapere di più su certi personaggi che, una volta smessa la loro funzione vengono totalmente abbandonati (La madre infelice e il padre violento di Illiana, il giovane Philippe…), ma voglio credere che queste scelte siano dovute ai limiti dei tempi del racconto piuttosto che alla superficialità della storia.

Nel complesso comunque un bel lavoro che mi sento di consigliare caldamente a chi è appassionato del genere, vi piacerà.

Io mi metto alla ricerca della mia nuova identità letteraria, a voi auguro una buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Ritratto di donna in cremisi
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

L'erede misterioso
Il bacio. The winner's kiss
La leggenda di Loreley
Frederica
Un regalo per Miss Violet
Amo la mia vita
La metà del cuore
Appuntamento dove il cielo è più blu
Una sirena a Parigi
La casa sul fiume
Tutta colpa di Mr Darcy
Il diario segreto di Lizzie Bennet
La ragazza del sole
Ti regalo le stelle
L'opale perduto
Maledetta felicità