Narrativa straniera Fantasy Antologia di J.R.R. Tolkien
 

Antologia di J.R.R. Tolkien Antologia di J.R.R. Tolkien

Antologia di J.R.R. Tolkien

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


L'opera si compone di una prima parte più ricca, intitolata "La creazione della Terra-di-mezzo", centrata sul "Simarillion" - l'opera principale, mai conclusa, base delle opere più popolari di Tolkien - e sulla prima originale stesura delle sue storie, scritte dopo la Prima guerra mondiale e raccolte con il titolo "Racconti perduti". Vi sono anche storie tratte dai "Racconti ritrovati" e dai "Racconti incompiuti". Segue poi un saggio, "Il vizio segreto", sul significato di lingua e suono e sulla creazione di una lingua fantastica.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Antologia di J.R.R. Tolkien 2014-03-22 15:11:37 Queen D
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Queen D Opinione inserita da Queen D    22 Marzo, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Per i Tolkienaholics

Appassionati di Tolkien accorrete! mi rendo conto che questa premessa potrebbe essere limitante (o anche repellente) per tanti lettori, ma devo proprio ammettere che questo è uno di quei libri di nicchia, che solo dei grandi nerd possono amare: della serie, chi ha letto Il Signore degli Anelli, Il Silmarillion, Lo Hobbit, Racconti incompiuti, The History of Middle-earth, insomma praticamente tutto ma vuole scoprire ancora qualche chicca nascosta che chiarisce un punto in particolare di un personaggio o di un evento, o chi ha semplicemente fame di qualche curiosità in più sul mondo della Terra di Mezzo.
Pubblicato in occasione del centenario della nascita di Tolkien, il libro si divide in quattro sezioni così intitolate: "La creazione della Terra di Mezzo", "Vita di un professore di Oxford", "La Terza Era" e "Gli ultimi anni".
La prima parte, come indica il nome stesso, tratta di vari racconti e saggi che chiariscono e arricchiscono ancora di più il già parecchio particolareggiato racconto della genesi del mondo tolkeniano, con approfondimenti ad esempio su Eärendil, sugli Ainur, su Númenor, su Gondolin; inoltre include un bellissimo capitolo sull'idea di Tokien riguardo la creazione di lingue completamente nuove, pratica in cui lui era maestro, chiarendo: «nessuno mi crede quando dico che il mio lungo libro (Il Signore degli Anelli) è un tentativo di creare un mondo in cui una forma di linguaggio accettabile dal mio personale senso estetico possa sembrare reale. Ma è vero».
IL SDA quindi è stato il terreno fertile su cui lui ha potuto inserire le sue creazione linguistiche.
D'altronde cos'è una nuova lingua senza una salda mitologia ad essa correlata? Questo il pensiero di Tolkien.
La seconda parte racchiude lettere, racconti per bambini, storie per i suoi figli e per i parenti, quindi si entra in una dimensione più intima della vita dell'autore, non strettamente collegata alla scrittura degli altri romanzi.
La sezione successiva entra nel vivo della Terza Era, quindi l'epoca in cui viene ambientato il SDA, e tramite lettere di risposta ai suoi fan e alle loro curiosità, Tokien regala altre perle inedite sul Consiglio di Elrond, su Sam, su Barbalbero, sui Palantìri, su Gondor e così via.
Devo dire che questa parte mi è piaciuta molto, perché da fan sfegatata quale sono, è sempre una soddisfazione scoprire nuovi dettagli mai sentiti.
L'ultima parte presenta quattro capitoli che descrivono lettere e racconti scritti negli ultimi anni di vita di Tokien, chiudendo così la sequenza iniziata con una genesi.
Mi limito a descrivere la struttura del libro senza entrare nel merito di una recensione ragionata perchè non si tratta di un romanzo, ma di una raccolta di saggi e racconti, quindi descriverli equivarrebbe a svelare una sorpresa.
Non consiglio assolutamente di iniziare da questo libro se si vuole entrare nel mondo di Tokien perchè, come ho specificato all'inizio, non è un libro per "profani", ma per appassionati che già conoscono bene tutto quello che c'è dietro a questi saggi e racconti, che non sono altro che degli arricchimenti di fatti e personaggi delineati molto meglio nei romanzi più importanti.
Da leggere invece se siete dei veri Tolkienaholics.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Tutte le opere più famose di Tolkien
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caldo in inverno
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Ah l'amore l'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ragazza nuova
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'angelo di Monaco
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Universum. Cronache dei pianeti ribelli
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Anello di piombo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa delle voci
Valutazione Utenti
 
3.4 (4)
Nozze. Per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'avvocato degli innocenti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quantum
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
1.8 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri