Saggistica Scienza e tecnica Il comportamento animale
 

Il comportamento animale Il comportamento animale

Il comportamento animale

Aubrey Manning e Marian Stamp Dawkins si chiedono quali fattori interni e componenti ambientali, risposte ereditarie e informazioni acquisite interagiscano nel dar vita agli schemi comportamentali tipici di una determinata specie, al pari dei colori della livrea o dei caratteri morfologici. Una stupefacente varietà governa infatti il repertorio dei rituali e delle parate di corteggiamento, dell'esibizione di autorità, delle posture di allarme o di minaccia, delle reazioni di fuga, della difesa nei confronti dei predatori, della caccia solitaria o cooperativa, del pattugliamento del territorio, dei sistemi nuziali monogami o poligami, dell'investimento parentale nell'accudire la prole, delle gerarchie fluide o rigide di dominanza e subordinazione.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuti 
 
5.0  (1)
Approfondimento 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il comportamento animale 2015-08-24 13:06:55 Mian88
Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    24 Agosto, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Pillole di etologia.

Cosa si intende per comportamento animale? Il comportamento “comprendere in primo luogo tutti i processi mediante i quali un animale percepisce il mondo esterno e lo stato interno del proprio corpo; ed, in secondo luogo, i processi grazie ai quali reagisce di conseguenza”.
Non solo, fintanto che persiste la vita, è un fenomeno continuo che può aver luogo all'interno del sistema nervoso non risultando immediatamente osservabile nonché all'esterno figurandosi dunque come immediatamente ravvisabile.
L'etologia è la disciplina scientifica che si occupa di osservarne i caratteri analizzando l'animale nel suo ambiente naturale.
Come noto grazie agli studi di Tinbergen quando ci riferiamo a tale universo siamo soliti porci una scala di domande ben precise, individuate dallo scienziato in ben quattro diversi quesiti. Ci chiediamo infatti perché questo esibisca un particolare atteggiamento in termini di funzione ovvero ci domandiamo come questo contribuisca a migliorare la sopravvivenza o il successo riproduttivo dello stesso, ci interroghiamo di poi sull'evoluzione dei comportamenti adottati ovvero sul modo in cui questi sono andati modificandosi nel tempo, ci poniamo il problema della causazione e cioè del perché quel determinato comportamento è stato posto in essere ed in relazione a quali fattori interni ed esterni è scaturito, infine ci soffermiamo sullo sviluppo ovvero sul come questo si modifichi durante la maturazione di un giovane animale e quali fattori influenzino tale processo e il suo risultato.
Da queste brevi premesse parte il saggio intitolato “il comportamento animale” ad opera e cura di Aubrey Manning & Marian Stamp Dawkins, premesse dalle quali poi si sviluppa andando a toccare tutti gli altri aspetti concernenti la materia. Verrà infatti affrontata la problematica del comportamento in relazione alla genetica, allo sviluppo e alle modifiche correlate al sistema nervoso, agli ormoni (toccando dunque anche aspetti quali il gioco e l'imprinting); o ancora questa verrà analizzata in rapporto agli stimoli, alle capacità sensoriali, alla comunicazione, ai processi decisionali, all'evoluzione, alla capacità di apprendimento e memoria nonché in funzione dell'organizzazione sociale.
Ricco di contenuti e munito di un linguaggio forbito, stimolante, incalzante, il saggio oggetto d'esame affascina il lettore sotto ogni punto di vista e si prospetta come una di quelle opere da assaporare, da leggere un poco alla volta così da non perdere alcun dettaglio e lasciarsi definitivamente catturare dalla natura nonché dai progressi di questa scienza.
Risulta essere ulteriormente avvalorato dalla molteplicità di specie trattate nonché dalla presenza di grafici ed immagini che facilitano la comprensione della materia anche al “non addetto ai lavori”.
L'edizione qui presentata è la settima – nonché ultima – pubblicata dalla Bollati Boringheri, è stata interamente ricostruita e rielaborata sulla 5° del 2003, risultando pertanto non solo minuziosamente curata nei contenuti ma anche propriamente aggiornata.
Una chicca che personalmente ho amato. Buona lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
- agli amanti della natura,
- a chi semplicemente - seppur profano della materia - desidera mettersi alla prova ma soprattutto impare,
- a chi brama approfondire i propri studi,
- a chi legge per arricchirsi,
- A TUTTI.
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Donne dell'anima mia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La donna degli alberi
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La donna da mangiare
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il libro della polvere. Il regno segreto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La biblioteca di mezzanotte
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
L'appello
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Buonvino e il caso del bambino scomparso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
V2
V2
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Amo la mia vita
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Gli ultimi giorni di quiete
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri